Class of '55

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Class of '55
Artista Johnny Cash, Jerry Lee Lewis, Carl Perkins
Featuring Roy Orbison
Tipo album Studio
Pubblicazione 26 maggio 1986
Durata 37:14
Dischi 1
Tracce 10
Genere Rockabilly
Country
Rock and roll
Gospel
Etichetta America/Smash (422 830 002-1)
Produttore Chips Moman

Class of '55 è un album discografico dei musicisti statunitensi Johnny Cash, Jerry Lee Lewis, Roy Orbison e Carl Perkins, pubblicato nel 1986.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene il disco sia in parte un tributo alla memoria di Elvis Presley, è principalmente un album di "revival nostalgico" del rock and roll delle origini; i quattro partecipanti infatti, come anche Presley, iniziarono tutti la propria carriera con la Sun Records negli anni cinquanta. Inciso presso il Sun Studio di Sam Phillips e completato agli American Sound Studios, la lavorazione dell'album fu documentata dalla Dick Clark Productions, che si occupò di filmare le sedute di registrazione in studio.[1]

L'ultima canzone eseguita durante le sessioni, Big Train (from Memphis), scritta da John Fogerty, vede la partecipazione ai cori di Fogerty stesso, The Judds, Dave Edmunds, Ricky Nelson, Sam Phillips, e June Carter Cash. Fogerty disse a un giornalista di essersi ispirato al sound delle vecchie incisioni della Sun Records per comporre il pezzo.[2] Il finale della canzone contiene citazioni del testo di vari successi della Sun, come That's All Right Mama, Blue Suede Shoes, Whole Lotta Shakin' Goin' On, Folsom Prison Blues, ed altri.

Il produttore discografico Chips Moman ebbe qualche problema una volta concluse le sedute di registrazione dell'album, in quanto Johnny Cash era all'epoca ancora sotto contratto con la Columbia Records, e la sua partecipazione al disco non era stata ufficializzata dalla Columbia. Trovandosi davanti alla possibilità di dover rimuovere la voce di Cash dalle registrazioni, Moman pagò di tasca propria alla Columbia 100,000 dollari per ottenere i diritti della partecipazione di Cash all'album.[3] All'epoca, l'etichetta America/Smash era affiliata alla PolyGram, casa discografica proprietaria anche della Mercury Records con la quale Cash avrebbe firmato un contratto poco tempo dopo.

In precedenza Cash, Lewis e Perkins avevano già collaborato nel 1956 durante le sessioni del Million Dollar Quartet, e nel 1982 in occasione del disco The Survivors Live.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato 1
  1. Birth of Rock and Roll (Carl Perkins, Greg Perkins) - 4:21
  2. Sixteen Candles (Luther Dixon, Allyson Khent) - 3:48
  3. Class of '55 (Chips Moman, Bobby Emmons) - 2:56
  4. Waymore's Blues (Waylon Jennings, Curtis Buck) - 2:25
  5. We Remember the King (Paul Kennerly) - 2:58
Lato 2
  1. Coming Home (Roy Orbison, Will Jennings, J.D. Souther) - 3:59
  2. Rock and Roll (Fais-Do-Do) (Michael Smotherman) - 3:17
  3. Keep My Motor Running (Randy Bachman) - 2:52
  4. I Will Rock and Roll with You (Johnny Cash) - 2:01
  5. Big Train (from Memphis) (John Fogerty) - 7:56

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dickerson, James L.(1996) “Goin’ Back to Memphis: A Century of Blues, Rock ‘n’ Roll, and Glorious Soul,” Schirmer/Simon & Schuster ISBN 0-02-864506-5
  2. ^ Dickerson, Jim (1986) "The Sun Session: Together Again in Memphis," Nine-O-One Network Magazine
  3. ^ Robert Hilburn, Johnny Cash: The Life. New York: Little, Brown and Company, 2013, p.506

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica