Quattro tocchi di campana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Quattro tocchi di campana
Quattro tocchi di campana.png
Kirk Douglas e Johnny Cash in una scena del film
Titolo originaleA Gunfight
Lingua originaleinglese, spagnolo
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1971
Durata89 min
Generewestern
RegiaLamont Johnson
SceneggiaturaHarold Jack Bloom
ProduttoreHarold Jack Bloom, A. Ronald Lubin
Produttore esecutivoKirk Douglas
Casa di produzioneHarvest, Joel Productions, Thoroughbred Productions, The Jicarilla Apache Tribe of American Indians, Eaves Movie Ranch
FotografiaDavid M. Walsh
MontaggioBill Mosher
MusicheLaurence Rosenthal
ScenografiaTambi Larsen
TruccoOtis Malcolm, Joan Phillips, Jack H. Young
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Quattro tocchi di campana (A Gunfight) è un film del 1971 diretto da Lamont Johnson.

È un film western statunitense con Kirk Douglas, Johnny Cash, Jane Alexander e Karen Black.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Will Tenneray e Abe Cross sono due famosi pistoleri, entrambi avanti con l'età e senza soldi. Cross arriva in paese dopo non aver avuto fortuna come cercatore d'oro. La sua reputazione è tale che chiunque si aspetta che lui si scontri con Tenneray, invece i due diventano amici e Tenneray presenta all'altro Jenny. Cross, non riuscendo a trovare un lavoro e in disperato bisogno di soldi, accetta l'idea di Tenneray di metter su uno scontro a fuoco in un'arena per tori, il vincitore intascherà il ricavato dei biglietti venduti. Lo scontro inizia al quarto tocco della campana, Cross uccide Tenneray. Intascata la vincita, Cross cerca di convincere Jenny a seguirlo a San Francisco, lei rifiuta e prevede che l'uomo morirà in uno scontro simile, non per soldi ma per orgoglio. Prima di partire Cross incontra il figlio e la vedova di Tenneray, viene mostrato cosa sarebbe successo se nell'arena le cose fossero andate diversamente: Tenneray sarebbe partito per cercare un ranch da comprare per vivere con la sua famiglia ma non avrebbe fatto ritorno.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, diretto da Lamont Johnson su una sceneggiatura di Harold Jack Bloom,[1] fu prodotto da Harold Jack Bloom e A. Ronald Lubin per la Paramount tramite la Harvest, la Joel Productions e la Thoroughbred Productions[2] e girato nell'Eaves Movie Ranch a Santa Fe, Nuovo Messico e a Madrid.[3] Il film fu finanziato dalla tribù Apache dei Jicarilla, anche se non ci sono personaggi principali nativi americani nella storia.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu distribuito con il titolo A Gunfight negli Stati Uniti dal 25 agosto 1971[4] al cinema dalla Paramount Pictures.[2]

Alcune delle uscite internazionali sono state:[4]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

La tagline è: "In Bajo Rio, they pay to see a man kill a bull. Today, they'll pay to see a man kill another man.".[6]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il Morandini il film "individua molto bene la condizione sottoproletaria dei pistoleri in un contesto drammatico duro e bruciante". Si segnala la sceneggiatura che risulta "vivace ed incisiva".[7] Leonard Maltin segnala, in questo "insolito western", l'interpretazione di Cash, al suo debutto.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Quattro tocchi di campana - IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.com. URL consultato il 25 dicembre 2012.
  2. ^ a b Quattro tocchi di campana - IMDb - Crediti per le compagnie, su imdb.com. URL consultato il 25 dicembre 2012.
  3. ^ Quattro tocchi di campana - IMDb - Luoghi delle riprese, su imdb.com. URL consultato il 25 dicembre 2012.
  4. ^ a b Quattro tocchi di campana - IMDb - Date di uscita, su imdb.com. URL consultato il 25 dicembre 2012.
  5. ^ Cinema - Prima visione Ventimiglia, in Stampa Sera, nº 257, 1971, p. 7.
  6. ^ (EN) Quattro tocchi di campana - IMDb - Tagline, su imdb.com. URL consultato il 25 dicembre 2012.
  7. ^ Quattro tocchi di campana - MYmovies, su mymovies.it. URL consultato il 25 dicembre 2012.
  8. ^ Leonard Maltin, Guida ai film 2008[collegamento interrotto], Dalai editore, 2007, p. 1615, ISBN 8860181623. URL consultato il 25 dicembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema