Cheryl Studer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Cheryl Studer (Midland, 24 ottobre 1955) è un soprano statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

I primi studi[modifica | modifica wikitesto]

Giovanissima, studiò pianoforte e viola. A dodici anni, dopo l'ascolto dell'album «La Callas à Paris», decise di diventare una cantante lirica, prendendo lezioni di canto nella sua città natale e poi nel Conservatorio di Oberlin, presso Cleveland. Con il trasferimento della famiglia nel Tennessee, continuò gli studi all'Università di Knoxville.

Fu notata nel 1975 dal maestro Leonard Bernstein, che le offrì una borsa di studio triennale per studiare con Phyllis Curtin nel Centro musicale Berkshire, a Tanglewood, dove debuttò nel 1976 nella Passione secondo Matteo di Bach con l'Orchestra sinfonica di Boston diretta da Seiji Ozawa, il quale la invitò a partecipare a una serie di concerti nella Symphony Hall durante la stagione 1978-1979. Nel 1978 fece la sua prima apparizione per il Metropolitan Opera House di New York nel National Council Concert.

Nell'estate del 1979 s'iscrisse all'Istituto Schubert di Baden, presso Vienna, seguendo un corso per studenti stranieri dell'arte del Lied; tra i suoi maestri erano Irmgard Seefried, Brigitte Fassbaender e Hans Hotter, che la convinse a trattenersi in Austria per studiare nella Hochschule für Musik und darstellende Kunst di Vienna.

La carriera internazionale[modifica | modifica wikitesto]

L'anno dopo, il maestro Wolfgang Sawallisch le offrì un contratto come membro permanente dell'Opera di Stato di Monaco di Baviera, che lasciò nel 1982 per far parte del Teatro statale di Darmstadt, passando nel 1984 nella Deutsche Oper di Berlino.

Debuttò negli Stati Uniti nel ruolo di Micaela nella Carmen di Bizet nel 1984 con l'Opera Lirica di Chicago. Un successo internazionale fu la sua interpretazione di Elisabeth nel Tannhäuser di Wagner al Festival di Bayreuth del 1985, diretta da Giuseppe Sinopoli.

Soprano molto versatile, ha da allora cantato nei maggiori teatri del mondo: nel Gran Teatre del Liceu di Barcellona, nel 1986 come Freia, ne L'oro del Reno, nello stesso anno all'Opéra de Paris come Pamina ne Il flauto magico, nel 1986 a San Francisco come Eva ne I maestri cantori di Norimberga, al Covent Garden nel 1987 come Elisabeth, a La Scala nel 1987 come Donna Anna nel Don Giovanni di Mozart, nel 1989 come Chrysothemis nell'Elettra di Richard Strauss sia all'Opera di Vienna che nel Festival di Salisburgo. Al suo attivo due inaugurazioni di stagione alla Scala con Riccardo Muti: Guglielmo Tell nel 1988 e I Vespri Siciliani nel 1989. Con Muti alla Scala cantò in seguito anche Attila.

Discografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo
Ruolo
Cast Direttore Casa
1980 Die Walküre
Ortlinde
Jeannine Altmeyer, Siegfried Jerusalem, Jessye Norman Marek Janowski RCA
1988 Die Frau ohne Schatten
Die Kaiserin
René Kollo, Hanna Schwarz, Ute Vinzing Wolfgang Sawallisch EMI
Tannhäuser
Elisabeth
Placido Domingo, Agnes Baltsa, Matti Salminen Giuseppe Sinopoli Deutsche Grammophon
Die Walküre
Sieglinde
Éva Marton, Reiner Golberg, James Morris Bernard Haitink EMI
Götterdämmerung
Gutrune
Hildegard Behrens, Reiner Goldberg, Bernd Weikl James Levine Deutsche Grammophon
1989 Les contes d'Hoffmann
Giulietta
Francisco Araiza, Samuel Ramey, Jessye Norman Jeffrey Tate Philips
Attila
Odabella
Samuel Ramey, Giorgio Zancanaro, Neil Shicoff Riccardo Muti EMI
Die Zauberflöte
Konigin der Nacht
Francisco Araiza, Kiri Te Kanawa, Samuel Ramey Neville Marriner Philips
1990 Lucia di Lammermoor
Miss Lucia Ashton
Placido Domingo, Juan Pons, Samuel Ramey Ion Marin Deutsche Grammophon
Salome
Salome
Bryn Terfel, Leonie Rysanek, Clemens Bieber Giuseppe Sinopoli Deutsche Grammophon
Don Giovanni
Donna Anna
William Shimell, Carol Vaness, Samuel Ramey Riccardo Muti EMI
1991 La traviata
Violetta Valery
Luciano Pavarotti, Juan Pons James Levine Deutsche Grammophon
Faust
Marguerite
Richard Leech, José van Dam, Thomas Hampson Michel Plasson EMI
Lohengrin
Elsa von Brabant
Siegfried Jerusalem, Waltraud Meier, Kurt Moll Claudio Abbado Deutsche Grammophon
Der fliegende Holländer
Senta
Bernd Weikl, Placido Domingo, Hans Sotin Giuseppe Sinopoli Deutsche Grammophon
1992 Semiramide
Semiramide
Jennifer Larmore, Samuel Ramey, Frank Lopardo Ion Marin Deutsche Grammophon
1993 Die Meistersinger von Nurnberg
Eva
Bernd Weikl, Ben Heppner, Kurt Moll Wolfgang Sawallisch EMI
Rigoletto
Gilda
Vladimir Černov, Luciano Pavarotti James Levine Deutsche Grammophon
Otello
Desdemona
Placido Domingo, Sergej Leiferkus Myung-Whun Chung Deutsche Grammophon
1994 Le nozze di Figaro
Contessa d'Almaviva
Lucio Gallo, Sylvia McNair, Cecilia Bartoli Claudio Abbado Deutsche Grammophon

DVD & BLU-RAY[modifica | modifica wikitesto]

Repertorio[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN10034840 · LCCN: (ENn86856332 · ISNI: (EN0000 0001 0953 5181 · GND: (DE121092623 · BNF: (FRcb13900150z (data)