James Levine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

James Lawrence Levine (Cincinnati, 23 giugno 1943) è un direttore d'orchestra statunitense.

James Levine (2013)

È uno dei più famosi direttori d'orchestra viventi, meglio conosciuto come il direttore dell'orchestra della Metropolitan Opera di New York e tutt'oggi direttore della Boston Symphony Orchestra. Tra i numerosi riconoscimenti che ha ricevuto spicca la National Medal of Arts[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gioventù[modifica | modifica wikitesto]

James Levine nasce a Cincinnati nell'Ohio, USA, in una famiglia di musicisti. Suo nonno materno era cantore in una sinagoga, suo padre era un violinista, leader di un'orchestra da ballo. La madre di James, inoltre, era attrice. Levine inizia a studiare pianoforte sin da bambino e tiene il suo primo concerto all'età di 10 anni, cimentandosi con il Concerto per Pianoforte No.2 di Felix Mendelssohn durante un grande concerto di giovanissimi organizzato dalla Cincinnati Symphony Orchestra. Levine prosegue i suoi studi con Walter Levin, primo violinista del Quartetto La Salle. Nel 1956 continua lo studio del pianoforte con Rudolf Serkin alla Marlboro Music School and Festival, in Vermont. Durante l'anno successivo prende lezioni anche da Rosina Lhévinne alla Aspen Music School. Dopo essersi diplomato alla Walnut Hills High School, la prestigiosa scuola di Cincinnati, Levine viene ammesso nel 1961 alla Juilliard School a New York City, prendendo lezioni di direzione d'orchestra da Jean Morel. Si diploma alla Juilliard School nel 1964 ed entra a far parte dell' "American Conductors Project" (progetto dei direttori d'orchestra americani) in connessione alla Baltimore Symphony Orchestra.

Dal 1964 al 1965, Levine è apprendista di George Szell con la Cleveland Orchestra, dopodiché diventa suo assistente fino al 1970. Quell'anno Levine fa il suo debutto come direttore d'orchestra in qualità di direttore ospite con la Orchestra Sinfonica di Filadelfia. In quello stesso anno si esibisce inoltre con la Welsh National Opera e la San Francisco Opera.

Levine inizia una fitta collaborazione con la Chicago Symphony Orchestra. Nel 1990, su richiesta di Roy E. Disney, adatta la musica e dirige la Chicago Symphony Orchestra per la colonna sonora di Fantasia 2000 della Walt Disney Pictures.

Carriera alla Metropolitan Opera[modifica | modifica wikitesto]

James Levine fa il suo debutto alla Metropolitan Opera nel giugno 1971 con la Tosca di Giacomo Puccini. Il successo è tale da portarlo a frequenti apparizioni e, infine, a diventare il Direttore Musicale della Metropolitan Opera nel 1976. Nel 1983 collabora come direttore d'orchestra e musicale al film La traviata di Franco Zeffirelli. Sotto la direzione di Levine, l'orchestra e il coro della Metropolitan Opera diventano uno degli ensembles più operativi in tutto il mondo. In un recente convegno della Metropolitan Opera, il General Manager Peter Gelb ha invitato James Levine a rimanere Direttore Musicale per tutto il tempo che volesse. Il suo contratto attuale scade nella stagione 2010/2011.

Concerti in Europa[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante il suo costante impegno con orchestre americane, prima su tutte la Boston Symphony Orchestra, Levine si esibisce regolarmente in Europa con i Wiener Philharmoniker, i Berliner Philharmoniker, con la Philharmonia Orchestra di Londra, la Sächsische Staatskapelle Dresden ed al Festival di Bayreuth. Dal 1999 al 2004, Levine è stato anche direttore della Munich Philharmonic Orchestra. Si esibisce inoltre in musica da camera e come pianista accompagnatore di Lieder.

James Levine è Direttore Musicale Onorario della UBS Verbier Festival Orchestra, l'orchestra ospitante dell'omonimo festival che si tiene annualmente a Verbier, in Svizzera. Il sito internet dell'orchestra descrive Levine come "uno stimato direttore d'orchestra, ma anche un maestro appassionato." Levine stesso dichiarò in un'intervista nel 2004:

(EN)

« At my age, you are naturally inclined towards teaching. You want to teach what you have learned to the next generation so that they don't have to spend time reinventing the wheel. I was lucky that I met the right mentors and teachers at the right moment. »

(IT)

« Alla mia età si è naturalmente inclini all'insegnamento. Vorresti insegnare alla prossima generazione cosa tu stesso hai imparato in passato, cosicché non perdano tempo a "reinventare la ruota". Io sono stato fortunato poiché ho conosciuto ottimi maestri e mentori nei momenti più adatti della mia vita. »

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 2007, National Medal of Arts.
Controllo di autorità VIAF: (EN19660880 · LCCN: (ENn81047575 · ISNI: (EN0000 0001 2277 1453 · GND: (DE118840525 · BNF: (FRcb138966018 (data) · NLA: (EN35712524
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie