Carlo Pio di Savoia iuniore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carlo Pio di Savoia
iuniore
cardinale di Santa Romana Chiesa
Carlo Pio di Savoia.jpg
Cardinalbishop.svg
Nato 7 aprile 1622, Ferrara
Nominato vescovo 2 agosto 1655 da papa Alessandro VII
Consacrato vescovo 5 settembre 1655 dal cardinale Giambattista Spada
Creato cardinale 2 marzo 1654 da papa Innocenzo X
Deceduto 13 febbraio 1689, Roma

Carlo Pio di Savoia iuniore (Ferrara, 7 aprile 1622Roma, 13 febbraio 1689) è stato un cardinale italiano della Chiesa cattolica, nominato da papa Innocenzo X nel concistoro del 2 marzo 1654.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carlo Pio di Savoia era figlio del primo matrimonio di Ascanio Pio di Savoia (1580-1649) con Eleonora Mattei, nobile romana, vedova di Ferrante Bentivoglio.

Fu nominato cardinale il 2 marzo 1654 da papa Innocenzo X con il titolo della Chiesa di Santa Maria in Domnica (23 marzo 1654). Era chierico della Camera Apostolica dal 1650, tesoriere generale della Chiesa dal 1652.

Godette dei seguenti titoli: cardinale diacono di Sant'Eustachio (11 febbraio 1664), cardinale presbitero di Santa Prisca (14 novembre 1667), cardinale presbitero di San Crisogono (28 gennaio 1675), cardinale presbitero di Santa Maria in Trastevere (1º dicembre 1681). Fu vescovo di Ferrara (1655-1663), legato a Urbino, prefetto della Congregazione del Buongoverno, camerlengo del Sacro Collegio dei cardinali (19 gennaio 1671), cardinale vescovo di Sabina dal 15 febbraio 1683. Nel 1655 acquistò il Principato di San Gregorio (oggi San Gregorio da Sassola) al fine di far acquisire il titolo di principe al fratellastro Luigi, che infatti divenne il primo principe di San Gregorio. Negli anni tra il 1658 e il 1674, con l'intenzione di fare del principato il "gioiello della primogenitura del Casato", fece costruire in San Gregorio un nuovo borgo fuori le mura, che ancora oggi porta il suo nome: Borgo Pio. Un interessante esempio di pianificazione urbanistica seicentesca.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN47507412