Laudivio Zacchia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Laudivio Zacchia
cardinale di Santa Romana Chiesa
Template-Cardinal (Bishop).svg
Nato 1565, Vezzano Ligure
Nominato vescovo 17 agosto 1605 da papa Paolo V
Consacrato vescovo 28 agosto 1605 dal cardinale Pietro Aldobrandini
Creato cardinale 19 gennaio 1626 da papa Urbano VIII
Deceduto 30 agosto 1637, Roma

Laudivio Zacchia (Vezzano Ligure, 1565Roma, 30 agosto 1637) è stato un cardinale e vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Papa Urbano VIII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 19 gennaio 1626.

Nominato inquisitore generale della Chiesa, specialmente deputato per l'eresia, fece parte del collegio inquirente contro Galileo Galilei, tuttavia non sottoscrisse la sentenza del 22 giugno 1633[1].

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN89739941 · GND (DE1067676805 · BAV ADV12041859