Nunziatura apostolica nella Repubblica di Venezia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La nunziatura apostolica a Venezia o nunziatura apostolica nella Repubblica di Venezia è stata una rappresentanza diplomatica permanente della Santa Sede nella Repubblica di Venezia. La sede era a Venezia. La nunziatura era retta da un diplomatico, detto "nunzio apostolico a Venezia", che aveva il rango di ambasciatore.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La nunziatura apostolica in Venezia fu la seconda nunziatura apostolica ufficialmente fondata dalla Santa Sede dopo quella di Spagna istituita nel 1492. Fondata nel 1498, la nunziatura veneziana ebbe grande fortuna soprattutto durante il Cinquecento in occasione delle guerre d'Italia nelle quali lo Stato della Chiesa venne coinvolto.

Nel Cinquecento, Giovanni Battista Castagna, futuro Urbano VII (il pontefice col pontificato più breve della storia), fu nunzio apostolico nella Repubblica di Venezia.

La nunziatura cessò di esistere con l'annessione della Repubblica di Venezia alla Repubblica Cisalpina per opera dei napoleonici nel 1797.

Lista dei nunzi apostolici[modifica | modifica wikitesto]

Collettori generali[modifica | modifica wikitesto]

...

Nunzi apostolici[modifica | modifica wikitesto]

XVI secolo[modifica | modifica wikitesto]

XVII secolo[modifica | modifica wikitesto]

XVIII secolo[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]