Carlo Battisti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carlo Battisti

Carlo Battisti (Trento, 10 ottobre 1882Empoli, 6 marzo 1977) è stato un glottologo, linguista e bibliotecario italiano.

Si dedicò allo studio della dialettologia italiana, del latino volgare, dell'etrusco e della toponomastica e della cartografia toponomastica, divenendo ben presto uno dei maggiori esperti italiani.

La sua figura è legata anche al ruolo interpretato nel film Umberto D. di Vittorio De Sica, nel quale è protagonista. Il regista dedicò la pellicola al proprio padre, Umberto De Sica, da cui prendono forma il personaggio (Umberto Domenico Ferrari) e le sue vicende.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carlo Battisti studiò presso l'Università di Vienna a partire dal 1900 sotto la guida dei professori Wilhelm Meyer-Lübke, Adolfo Mussafia, Karl von Ettmayer e Elise Richter. Fu Privatdozent di lingue neolatine presso la stessa Università di Vienna, dove divenne amico del geografo goriziano allora studente a Vienna Luigi Visintin, ma Battisti non entrò mai in ruolo in quanto accusato di irredentismo. Dal 1906 iniziò la collaborazione alla rivista «Archivio per l'Alto Adige», fondata in quell'anno da Ettore Tolomei. Nel 1912 condusse uno studio sui dialetti locali delle valli Giudicarie e soggiornò tre settimane a Magasa e Cadria (località al confine tra Lombardia e Trentino), di cui presentò una dettagliata relazione all'Imperial Regia Accademia di Vienna nella seduta del 21 maggio 1913. Chiamato alle armi, fu ferito e fatto prigioniero in Russia ma riuscì a salvarsi e a ritornare in Italia.

Dopo l'annessione del Trentino all'Italia, nel 1919, Battisti fu nominato direttore della Biblioteca statale Isontina di Gorizia (1919-1925) e nel 1923 fondò la rivista «Studi Goriziani». Nel 1925, avendo vinto il concorso, divenne professore di glottologia all'Università di Firenze, dove insegnò per tutta la vita; fu socio dell'Accademia della Crusca dal 1955 e accademico dal 1964; direttore dell'Istituto di studi per l'Alto Adige; direttore della scuola per bibliotecari e archivisti paleografi; e dal 1949 al 1953 presidente dell'Associazione italiana biblioteche per la sezione toscana.

Nel 1934 fu al centro di un'accesa disputa scientifica con Francesco Pironti, professore di greco e latino in un liceo di Napoli, il quale in una pubblicazione[1] sosteneva che l'etrusco era un dialetto greco. Con argomentazioni inconfutabili, Carlo Battisti stroncò[2] le teorie del collega napoletano che, amareggiato, si impiccò nel suo studio.[senza fonte]

Fu autore di importanti volumi di Fonetica generale (1938) e di Avviamento allo studio del latino volgare (1949).

Ma la sua opera principale è il Dizionario etimologico italiano, compilato col suo allievo Giovanni Alessio, in 5 volumi (Firenze, G. Barbera, 1950-57), il primo dizionario italiano rispondente alle esigenze dell'etimologia moderna e tuttora fondamentale.

Nel 1952 gli capitò di recitare come attore protagonista nel film di Vittorio De Sica Umberto D. Nel 1955 diresse il documentario Le nozze fassane.

È sepolto nel cimitero di Fondo.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Die Nonsberger Mundart (Lautlehre), Vienna, Akademie der Wissenschaften, 1908 (estr.)
  • Zur Sulzberger Mundart . Ein Reisebericht, Vienna, A. Holzhausen, 1911 (estr.)
  • Le dentali esplosive intervocaliche nei dialetti italiani, Halle, Niemeyer, 1912
  • Die Mundart von Valvestino. Ein Reisebericht, Vienna, A. Holder, 1913
  • Testi dialettali italiani in trascrizione fonetica, 2 voll., Halle, Niemeyer, 1914-21
  • Studi di storia linguistica e nazionale del Trentino, Firenze, F. Le Monnier, 1922
  • Filoni toponomastici prelatini nel bacino del Noce, Trento, Società per gli studi trentini, 1928 (estr.).
  • Popoli e lingue nell'Alto Adige. Studi sulla latinità altoatesina, Firenze, R. Bemporad & figlio, 1931
  • Polemica etrusca, Firenze, F. Le Monnier, 1934
  • Storia della questione ladina, Firenze, F. Le Monnier, 1937
  • Fonetica generale, Milano, Hoepli, 1938
  • I nomi locali della Pusteria, Firenze, Rinascimento del libro, 1938-41 (con Maria Montecchini) («Dizionario toponomastico atesino», II/1-4)
  • I nomi locali delle valli di Badia e Marebbe, Firenze, Rinascimento del libro, 1940-44 («Dizionario toponomastico atesino», III/1-2)
  • Storia linguistica e nazionale delle valli dolomitiche atesine, Firenze, Rinascimento del libro, 1941 («Dizionario toponomastico atesino», suppl.)
  • I nomi locali del decanato di Bressanone, Firenze, Istituto per l'Alto Adige, 1945 («Dizionario toponomastico atesino», IV/1)
  • I nomi locali della comunità d'Ampezzo, Roma-Bolzano, Istituto di studi per l'Alto Adige, 1947 («Dizionario toponomastico atesino», III/3)
  • La posizione dialettale di Cortina d'Ampezzo, Firenze, Tip. Giuntina, 1947
  • Avviamento allo studio del latino volgare, Bari, Leonardo Da Vinci, 1949
  • Dizionario Etimologico Italiano, 5 voll., Firenze, G. Barbera, 1950-57 (compilato con Giovanni Alessio)
  • Miscellanea di studi linguistici in ricordo di Ettore Tolomei, a cura di Carlo Battisti, Firenze, Olschki, 1953
  • I nomi locali di S. Andrea in Monte, Roma-Bolzano, Istituto di studi per l'Alto Adige, 1953 («Dizionario toponomastico atesino», IV/2)
  • Italiani e Tedeschi nell'Alto Adige. Osservazioni su una recente pubblicazione etnografica alto-atesina, estratto da L'Universo, 1953
  • Commento al foglio 2: Saggio di cartografia toponomastica atesina, comune di Castelrotto, 1953
  • Il confine italo-austriaco al Brennero, Firenze, A. Francolini, 1954 (estr.)
  • Come divenni Umberto D.: saggi, Roma, Edizioni della cineteca scolastica, 1955
  • L'Italia e l'Alto Adige. Dall'accordo italo-austriaco del 1946 alla nota austriaca del 1956. Esperienze di un decennio. Seconda edizione riveduta e ampliata. Firenze, F. Le Monnier, 1957
  • Sostrati e parastrati nell'Italia preistorica, Firenze, F. Le Monnier, 1959
  • Le valli ladine dell'Alto Adige e il pensiero dei linguisti italiani sulla unità dei dialetti ladini, Firenze, F. Le Monnier, 1962
  • L'Alto Adige nel passato e nel presente. Studi raccolti da Carlo Battisti, Firenze, Istituto di Studi per l'Alto Adige, 1963
  • La relazione della commissione dei XIX e l'Alto Adige, Firenze, Barbera, 1964
  • I nomi locali del Burgraviato di Merano, Firenze, L.S. Olschki, 1968-72 (con Gabriella Giacomelli)
  • I nomi locali del Roveretano distribuiti per comuni, Firenze, L.S. Olschki, 1969
  • Autobibliografia, Firenze, L.S. Olschki, 1970
  • I nomi locali dell'altipiano di Lavarone-Luserna, Firenze, L.S. Olschki, 1972
  • I nomi locali di Trento e dei suoi dintorni, Trento, Società di studi trentini di scienze storiche, 1972
  • I nomi locali della media Venosta (Val Senales e Val Martello), Firenze, L.S. Olschki, 1978

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Francesco Pironti, Il deciframento della lingua etrusca, vol. I [unico pubblicato], Lanciano, G. Carabba, 1933
  2. ^ Nel pamphlet: Polemica etrusca, Firenze, F. Le Monnier, 1934

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovanni Battista Pellegrini, Carlo Battisti (1882-1977), Gorizia, Tipografia sociale, 1977 (estr.)
  • Giovanni Battista Pellegrini, Ricordo di Carlo Battisti (1882-1977), Calliano, Arti grafiche R. Manfrini, 1979 (estr.)
  • Atti del convegno commemorativo di Carlo Battisti, Trento-Fondo 17-18 giugno 1978, Provincia autonoma di Trento, Assessorato alle attività culturali, Firenze, Industria tipografica fiorentina, 1979
  • Studi in memoria di Carlo Battisti, Firenze, Istituto di studi per l'Alto Adige, 1979
  • Emanuele Banfi (a cura di), Carlo Battisti, glottologo e attore neorealista, [Atti della giornata di studio nel centodecimo anniversario della nascita di Carlo Battisti, Trento 14 novembre 1992], Trento, Dipartimento di Scienze Filologiche e Storiche, 1993
  • Marco Menato, Carlo Battisti bibliotecario, in: «Lunarietto giuliano», Gorizia, Istituto giuliano di storia, cultura e documentazione, 2012

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN110497168 · ISNI: (EN0000 0001 1698 6044 · SBN: IT\ICCU\CFIV\028873 · LCCN: (ENn80158742 · GND: (DE119324512 · BNF: (FRcb12361817c (data) · BAV: ADV11802128