Biblioteca statale Isontina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Biblioteca statale Isontina di Gorizia
Ubicazione
StatoItalia Italia
Regione  Friuli-Venezia Giulia
CittàGorizia
IndirizzoVia G. Mameli 12
Caratteristiche
TipoBiblioteca pubblica statale
ISILIT-GO0025
Numero opereoltre 400.000 volumi
Costruzione1649
Apertura1967
Sito web
Coordinate: 45°56′46.69″N 13°37′25.1″E / 45.946304°N 13.62364°E45.946304; 13.62364

La Biblioteca Statale Isontina è una biblioteca pubblica statale di Gorizia, dipendente dal Ministero per i beni culturali. Il primo nucleo delle sue raccolte proviene dalla soppressione del locale collegio dei Gesuiti (1629-1773) voluta da Maria Teresa d'Austria.

Subì gravi danni durante l'occupazione francese del 1810 e durante la prima e la seconda guerra mondiale; nel 1967 la Biblioteca cambiò nome da Biblioteca Popolare Friulana[1] alla denominazione attuale.

Conserva, con apposita convenzione che si rinnova dal 1919, la Biblioteca del Comune di Gorizia (Biblioteca Civica).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Istitut Ladin Furlan Pre Checo Placerean, su istitutladinfurlan.it. URL consultato l'11 aprile 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN147499976 · ISNI (EN0000 0001 1547 5541 · LCCN (ENn90628038 · WorldCat Identities (ENlccn-n90628038
  Portale Friuli-Venezia Giulia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Friuli-Venezia Giulia