Blu di Persia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Blu di Persia
Coordinate del colore
HEX #1C39BB
sRGB1 (r; g; b) (28; 57; 187)
CMYK2 (c; m; y; k) (100; 100; 21; 11)
HSV (h; s; v) (249°; 85%; 49%)
1: normalizzato a [0-255] (byte)
2: normalizzato a [0-100] (%)

Blu di Persia è la tonalità di blu mostrata nella paletta a destra in alto.

Il primo utilizzo che si ricordi del termine per indicare tale colore risale al 1669.

Indaco di Persia[modifica | modifica wikitesto]

Indaco di Persia
Coordinate del colore
HEX #32127A
sRGB1 (r; g; b) (50; 18; 122)
CMYK2 (c; m; y; k) (96; 100; 16; 11)
HSV (h; s; v) (258°; 85%; 48%)
1: normalizzato a [0-255] (byte)
2: normalizzato a [0-100] (%)

Indaco di Persia (o Blu di Persia scuro) è la tonalità di colore mostrata nella paletta a destra al centro.

Il primo utilizzo che si ricordi del termine per indicare tale colore risale al 1912.

Blu di Persia medio[modifica | modifica wikitesto]

Blu di Persia medio
Coordinate del colore
HEX #0067A5
sRGB1 (r; g; b) (0; 103; 165)
CMYK2 (c; m; y; k) (100; 50; 10; 1)
HSV (h; s; v) (248°; 75%; 48%)
1: normalizzato a [0-255] (byte)
2: normalizzato a [0-100] (%)

Blu di Persia medio è la tonalità di colore mostrata nella paletta a destra in basso.

Il primo utilizzo che si ricordi del termine per indicare tale colore risale al 1955.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Blu di Persia è il nome di un sale i cui granuli presentano la colorazione Blu di Persia in seguito alla presenza di silvinite.

Conosciuto anche come blu di riscontro o tinta di riscontro, il blu di Persia viene utilizzato in Meccanica di precisione nelle operazioni di rettifica di piani al fine di dare, appunto, un riscontro riguardo al materiale da asportare durante la lavorazione per rendere il particolare piano.

Confronto dei blu di Persia[modifica | modifica wikitesto]

  • Blu di Persia medio (Hex: #0067A5) (RGB: 0, 103, 165)
  • Blu di Persia (Hex: #1C39BB) (RGB: 28, 57, 187)
  • Indaco di Persia (Hex: #32127A) (RGB: 50, 18, 122)