Blaze of Glory

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Blaze of Glory
ArtistaJon Bon Jovi
Tipo albumStudio
Pubblicazione7 agosto 1990
Durata48:43
Dischi1
Tracce11
GenerePop metal
Hair metal
EtichettaMercury Records
ProduttoreDanny Kortchmar, Jon Bon Jovi
Registrazione1990
Certificazioni
Dischi d'oroSpagna Spagna[1]
(vendite: 50 000+)
Jon Bon Jovi - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1997)

Blaze of Glory è il primo album in studio di Jon Bon Jovi da solista, pubblicato nel 1990 dalla Mercury Records.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un concept album, contenente diverse canzoni pensate per il film Young Guns II - La leggenda di Billy the Kid. Jon Bon Jovi fu inizialmente contattato dal suo amico Emilio Estevez, che gli chiese di prestargli Wanted Dead or Alive dei Bon Jovi come colonna sonora per l'imminente seguito di Young Guns - Giovani pistole, ma questi pensò che sarebbe stato meglio comporre un tema tutto nuovo per il film, e così consegnò a Estevez il suo primo album da solista (appunto Blaze of Glory). Il disco vede la partecipazione di ospiti di profilo altissimo, quali Elton John, Little Richard, e Jeff Beck. Blaze of Glory tutto sommato ebbe anche buon successo commerciale e di critica, anche se mai mimimamente paragonabile agli elevati livelli ottenuti dai precedenti due lavori di Jon con i Bon Jovi, e l'album riuscì a raggiungere la prima posizione nelle classifiche degli Stati Uniti, dove fu premiato con due dischi di platino[2]. Nel Regno Unito, invece, dove si piazzò secondo, fu certificato disco d'oro[3].

L'album si concentra principalmente sul tema della redenzione e, particolarmente, sui vari errori commessi dagli uomini nel passato. Un altro tema portante del disco è quello di cercare sempre di far sentire la propria voce nel mondo. Jon Bon Jovi ha affermato nel DVD del box-set 100,000,000 Bon Jovi Fans Can't Be Wrong come inizialmente riteneva l'album solamente un tributo a Billy the Kid e Pat Garrett di Young Guns II, ma successivamente si è reso conto come queste due figure in realtà riflettano in qualche modo il brutto posto in cui si trovava in quel momento.

Per la realizzazione del disco, Jon ha affermato di essersi ispirato al film Pat Garrett & Billy the Kid di Sam Peckinpah. Datata 1973, tale pellicola è nota per avere come colonna sonora uno dei brani più famosi della storia della musica: Knockin' on Heaven's Door di Bob Dylan (tra le maggiori influenze di Bon Jovi stesso)[4].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Jon Bon Jovi, eccetto dove indicato.

  1. Billy Get Your Guns – 4:49
  2. Miracle – 5:09
  3. Blaze of Glory – 5:35 (Bon Jovi, Danny Kortchmar)
  4. Blood Money – 2:34
  5. Santa Fe – 5:44
  6. Justice in the Barrel – 6:48
  7. Never Say Die – 4:54
  8. You Really Got Me Now – 2:24
  9. Bang a Drum – 4:35
  10. Dyin' Ain't Much of a Livin – 4:46
  11. Guano City – 1:16 (Alan Silvestri)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche settimanali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1990) Posizione
massima
Australia[5] 2
Austria[5] 1
Norvegia[5] 4
Nuova Zelanda[5] 3
Regno Unito[6] 2
Stati Uniti[7] 3
Svezia[5] 1
Svizzera[5] 4

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1990) Posizione
Australia[8] 34
Austria[9] 21
Canada[10] 20
Svizzera[11] 18

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Heavy metal Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di heavy metal