Benedicta Boccoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Benedicta Boccoli

Benedicta Boccoli (Milano, 11 novembre 1966) è un'attrice e showgirl italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sorella di Brigitta Boccoli, ha esordito giovanissima[1] in televisione ma la sua carriera si è sviluppata prevalentemente come attrice teatrale[2][3].

È stata definita da Giorgio Albertazzi, come l'artistissima, [4][5]il Giornale l'ha a sua volta definita:

« Una dea vaporosa e lunare in bilico tra il ricordo di Assia Noris nelle commedie di Mario Camerini e l'ammirazione per il tip-tap di Eleanor Powell[4] »

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Tra i lavori televisivi citiamo:

Fiction[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Benedicta Boccoli, all'uscita del Teatro San Babila di Milano dopo aver recitato Crimini del cuore; 3 maggio 2015.
Benedicta Boccoli, Paola Bonesi e Fulvia Lorenzetti durante la rappresentazione di Crimini del cuore[6], Teatro San Babila[7] di Milano, 1º maggio 2015.

Radio[modifica | modifica wikitesto]

  • Da febbraio 2008 ha trasmesso su RTL 102.5, la sera durante il weekend.
  • Dal maggio 2011 affianca Paolo Notari nella conduzione di Metrò, in onda in fascia notturna su Radio1 Rai. Da settembre 2011 fino a dicembre 2012 ha condotto con Paolo Notari il programma Check-in.
  • Figure, figurine, figuracce, scritto e diretto da Benedicta Boccoli, Rai Radio 1 (2013)

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Altre immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Benedicta Boccoli: "Da giovane ho rischiato l'anoressia"
  2. ^ Benedicta Boccoli dopo una brutta depressione è felicemente single
  3. ^ Benedicta Boccoli
  4. ^ a b Recensioni dalla stampa italiana, benedictaboccoli.it. URL consultato il 2-10-2010.
  5. ^ Serie TV “Forza 10”: nel cast anche “L’artistissima” Benedicta Boccoli. L’Intervista
  6. ^ Il Teatro San Babila chiude la stagione di prosa - Crimini del cuore in voceditalia.it, 20 aprile 2015. URL consultato il 23 giugno 2015.
  7. ^ Crimini del cuore visto al San Babila in spettacolinews.it, 30 aprile 2015. URL consultato il 10 giugno 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]