Ben Rothwell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ben Rothwell
Ben Rothwell weighs in UFC 115.jpg
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 193 cm
Peso 119 kg
Arti marziali miste MMA pictogram.svg
Specialità Kickboxing, Lotta libera, Muay thai, Pugilato, Jiu jitsu brasiliano
Categoria Pesi Massimi
Squadra Stati Uniti Rothwell MMA
Stati Uniti Miletich Fighting Systems (ex)
Carriera
Soprannome Big Ben
Combatte da Stati Uniti Kenosha, Stati Uniti
Vittorie 36
per knockout 20
per sottomissione 13
per decisione 3
Sconfitte 10
 

Ben Rothwell (Kenosha, 17 ottobre 1981) è un lottatore di arti marziali miste statunitense attualmente sotto contratto con la Ultimate Fighting Championship, nella quale combatte nella divisione dei pesi massimi..

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ben Rothwell nacque a Kenosha nel Wisconsin; fin da giovane lavorò nelle catene di ristoranti della famiglia. All'età di 6 anni era affetto da una dolorosissima meningite alla schiena, ma nonostante tutto era un bambino molto attivo. Rothwell rimase anche in coma, temporaneamente, a causa dell'obesità che lo affliggeva da giovane; una malattia che lo limitava parecchio nei movimenti. Da adolescente ebbe anche problemi disciplinari, soprattutto quando venne coinvolto in una rissa all'High Scholl di Wetosha. All'età di 17 anni, Rothwell cominciò ad allenarsi per imparare tecniche di autodifesa e nel luglio dello stesso anno, dopo aver vinto degli incontri di lotta venne coinvolto in un incidente stradale. L'amico di Rothwell morì in ospedale due settimane dopo l'incidente, mentre lui subì una significativa commozione cerebrale assieme a multiple fratture.

Carriera nelle arti marziali miste[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Rothwell cominciò ad allenarsi sotto la guida di Dave Strasser a Kenosha, per poi allenarsi nella kickboxing con l'esperto Duke Roufus nel settembre del 2003. Successivamente entrò a far parte nella Miletich Fighting Systems.

Debuttò nelle arti marziali miste all'inizio del 2001, dominando subito il suo avversario e vincendo il match per KO tecnico a soli 21 secondi dall'inizio dell'incontro. Vinse anche i suoi tre incontri successivi, sconfiggendo i propri avversari nei primi due minuti del primo round grazie ai suoi potenti colpi. Rothwell affrontò il futuro campione dei pesi massimi della UFC Tim Sylvia. Rothwell perse così il suo primo match per decisione unanime. Tuttavia, al suo ritorno vinse sette incontri di fila tutti per sottomissione e KO tecnico, per poi essere fermato da Mike Whitehead che lo sconfisse per decisione unanime.

Dopo aver sconfitto l'ex campione dei pesi super massimi della King of the Cage, Dan Bobish per knockout, Rothwell venne invitato a combattere nell'International Fight League per la Quad City Silverbacks, con allenatore Pat Miletich.

International Fight League[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 aprile 2006, Rothwell debuttò nella IFL contro il futuro veterano della UFC Krzysztof Soszynski. Nel primo round, Soszynski ebbe la meglio nei colpi in piedi, mandando a segno un montante sinistro e un gancio che mandarono al tappeto Rothwell. Dopo qualche colpo in posizione laterale, Rothwell riuscì a ritornare in piedi e verso la fine del round mandò a segno svariati pugni che misero al tappeto Soszynski, subito dopo riuscì a colpirlo ripetutamente al tappeto costringendo l'arbitro a fermare il match, decretando Rothwell vincitore per KO tecnico.

Dopo aver ottenuto svariate vittorie nella IFL, affrontò il futuro vincitore di The Ultimate Fighter, nonché il campione dei pesi massimi della IFL Roy Nelson. Rothwell vinse per decisione non unanime.

Il match successivo fu un rematch contro il veterano Travis Fulton, con oltre 195 vittorie in carriera. Tre minuto dopo l'inizio del secondo round Rothwell vinse il match con una kimura.

Seguì un altro rematch contro Krzysztof Soszynski; Rothwell vinse ancora per KO tecnico, dopo solo 13 secondi dall'inizio dell'incontro.

Nel suo ultimo match nella IFL affrontò l'ex campione UFC dei pesi massimi, Ricco Rodriguez. Dopo aver avuto sotto controllo l'intero match e dopo aver mandato a segno svariati colpi, Rothwell vinse l'incontro per decisione unanime. Tuttavia, i Silverbacks persero i titoli contro i Pitbulls di Renzo Gracie.

Nella IFL Rothwell ottenne un record di 9-0.

Affliction[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver lasciato la IFL, Rothwell si unì all'Affliction per un solo match contro l'ex campione UFC dei pesi massimi Andrei Arlovski. Rothwell perse l'incontro per knockout dopo aver subito un violente montante alla fine del round. Questa sconfitta pose fine alla striscia vincente di Rothwell, ben 13 vittorie, decretando così una sconfitta dopo oltre tre anni.

Ultimate Fighting Championship[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 ottobre 2009, Rothwell fece il suo debutto in UFC contro l'imbattuto Cain Velasquez all'evento UFC 104: Machida vs. Shogun. Rothwell perse l'incontro per KO tecnico dopo un minuto dall'inizio del secondo round. Questa sconfitta fu controversa, perché l'arbitro Mazzagatti fermò l'incontro prima che Rothwell potesse rimettersi in piedi; Rothwell si irritò parecchio per questa decisione dato che era consapevole del fatto che poteva continuare a combattere.

Il 21 febbraio 2010, doveva affrontare Mirko Filipović all'evento UFC 110: Nogueira vs. Velasquez. Tuttavia, Rothwell dovette rinunciare al match a causa di un malattia; al suo posto venne inserito Anthony Perosh.

Il 15 giugno 2010 a UFC 115: Liddell vs. Franklin, affrontò Gilbert Yvel e vinse per decisione unanime. Durante il primo takedown portato a segno, atterrò bruscamente sul ginocchio procurandosi un infortunio al legamento del crociato anteriore.

Dopo essersi ripreso dall'infortunio, Rothwell ritornò all'evento UFC 135: Jones vs. Rampage il 24 settembre 2011. Perse il match contro Mark Hunt per decisione unanime.

Il 21 aprile 2012 all'evento UFC 145: Jones vs. Evans, si scontro con Brendan Schaub. Durante l'incontro Schaub mandò a segno uno spinning back fist, Rothwell finse di essere stato colpito duramente e una volta avvicinatosi all'avversario lo mandò al tappeto con un gancio sinistro, seguito da vari colpi al tappeto che portarono l'arbitro a decretare Rothwell vincitore per KO tecnico. Con questa vittoria ottenne il premio di Knockout of the Night.

Rothwell doveva affrontare Travis Browne ad UFC on Fox: Shogun vs. Vera; successivamente, però, venne rimosso dalla card a causa di un infortunio.

Il 19 gennaio 2013 a UFC on FX: Belfort vs. Bisping, affrontò Gabriel Gonzaga. Rothwell perse il match per sottomissione al secondo round.

Il 31 agosto 2013 all'evento UFC 164: Henderson vs. Pettis, affrontò Brandon Vera. Rothwell vinse il match per KO tecnico al terzo round. Dopo l'incontro Rothwell venne trovato positivo al testa anti-doping a causa di sostanze che usava per uso terapeutico; dopo questo avvenimento la UFC lo sospese per nove mesi.

Il 30 agosto 2014 a UFC 177: Dillashaw vs. Soto, doveva vedersela contro Ruslan Magomedov. Tuttavia, il 9 luglio, la UFC annunciò come suo nuovo avversario Alistair Overeem per l'evento UFC Fight Night: Souza vs. Mousasi. Rothwell vinse l'incontro per KO tecnico al primo round, riuscendo anche ad ottenere a fine serata il premio Performance of the Night.

A maggio affrontò il talentuoso Matt Mitrione. Dopo un ottimo scambio in piedi nel primo round, Mitrione tentò di portare Rothwell al tappeto eseguendo un rapido takedown, quest'ultimo però riuscì a fermare l'esecuzione del suo avversario e a chiuderlo in uno strangolamento frontale, ottenendo una vittoria a poco più di un minuto dall'inizio dell'incontro. Inoltre, Rothwell ottenne la sua prima vittoria per sottomissione nella sua carriera in UFC.

A ottobre avrebbe dovuto affrontare Stipe Miočić in un match che molto probabilmente avrebbe decretato il prossimo sfidante per il titolo dei pesi massimi UFC. Tuttavia, il 13 ottobre, Miocic subì un infortunio e venne quindi rimosso dall'evento; in seguito anche Rothwell venne tolto dalla card, non potendo trovare un avversario adatto in così poco tempo.

A gennaio del 2016 affrontò il veterano Josh Barnett. Alla seconda ripresa, durante un tentativo di takedown da parte di Barnett, Rothwell riuscì a chiuderlo in una gogo choke e ad ottenere la vittoria per sottomissione. Rothwell fu il primo lottatore ad essere stato in grado di sottomettere Barnett in un match di mma. Inoltre ottenne il riconoscimento 'Performance of the Night'.

Il 10 aprile affrontò a Zagabria il brasiliano, nonché l'ex campione dei pesi massimi UFC, Junior dos Santos. Dopo cinque round caratterizzati esclusivamente sulla lotta in piedi, Rothwell venne nettamente sconfitto per decisione unanime.

A settembre avrebbe dovuto affrontare l'ex campione dei pesi massimi UFC Fabrício Werdum. Tuttavia, l'11 agosto, Ben subì un infortunio al ginocchio e non potendo prendere parte all'incontro venne sostituito da Travis Browne.

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Risultati nelle arti marziali miste[modifica | modifica wikitesto]

Risultato Record Avversario Metodo Evento Data Round Tempo Luogo Note
Sconfitta 36-10 Brasile Junior dos Santos Decisione (unanime) UFC Fight Night: Rothwell vs. dos Santos 10 aprile 2016 3 5:00 Croazia Zagabria, Croazia
Vittoria 36-9 Stati Uniti Josh Barnett Sottomissione (ghigliottina) UFC on Fox: Johnson vs. Bader 30 gennaio 2016 2 3:48 Stati Uniti Newark, Stati Uniti Performance of the Night
Vittoria 35-9 Stati Uniti Matt Mitrione Sottomissione (strangolamento frontale) UFC Fight Night: Boetsch vs. Henderson 6 giugno 2015 1 1:54 Stati Uniti New Orleans, Stati Uniti
Vittoria 34-9 Paesi Bassi Alistair Overeem KO Tecnico (pugni) UFC Fight Night: Souza vs. Mousasi 5 settembre 2014 1 2:19 Stati Uniti Ledyard, Stati Uniti Performance of the Night.
Vittoria 33-9 Stati Uniti Brandon Vera KO Tecnico (pugni e ginocchiate) UFC 164: Henderson vs. Pettis 31 agosto 2013 3 1:54 Stati Uniti Milwaukee, Stati Uniti Rothwell venne trovato con un valore elevato di testosterone
Sconfitta 32-9 Brasile Gabriel Gonzaga Sottomissione (ghigliottina) UFC on FX: Belfort vs. Bisping 19 gennaio 2013 2 1:01 Brasile San Paolo, Brasile
Vittoria 32-8 Stati Uniti Brendan Schaub KO (pugni) UFC 145: Jones vs. Evans 21 aprile 2012 1 1:10 Stati Uniti Atlanta, Stati Uniti Knockout of the Night.
Sconfitta 31-8 Nuova Zelanda Mark Hunt Decisione (unanime) UFC 135: Jones vs. Rampage 24 settembre 2011 3 5:00 Stati Uniti Denver, Stati Uniti
Vittoria 31-7 Paesi Bassi Gilbert Yvel Decisione (unanime) UFC 115: Liddell vs. Franklin 12 giugno 2010 3 5:00 Canada Vancouver, Canada
Sconfitta 30-7 Stati Uniti Cain Velasquez KO Tecnico (pugni) UFC 104: Machida vs. Shogun 24 ottobre 2009 2 0:58 Stati Uniti Los Angeles, Stati Uniti Debutto in UFC
Vittoria 30-6 Stati Uniti Chris Guillen Sottomissione (gomitate) Adrenaline MMA 2: Miletich vs. Denny 11 dicembre 2008 1 3:30 Stati Uniti Moline, Stati Uniti
Sconfitta 29-6 Bielorussia Andrei Arlovski KO (pugni) Affliction: Banned 19 luglio 2008 3 1:13 Stati Uniti Anaheim, Stati Uniti
Vittoria 29-5 Stati Uniti Ricco Rodriguez Decisione (unanime) IFL: 2007 Team Championship Final 20 settembre 2007 3 4:00 Stati Uniti Hollywood, Stati Uniti
Vittoria 28-5 Polonia Krzysztof Soszynski KO Tecnico (pugni) IFL: 2007 Semifinals 2 agosto 2007 1 0:13 Stati Uniti East Rutherford, Stati Uniti
Vittoria 27-5 Stati Uniti Travis Fulton Sottomissione (kimura) IFL: Chicago 19 maggio 2007 2 3:11 Stati Uniti Chicago, Stati Uniti
Vittoria 26-5 Stati Uniti Roy Nelson Decisione (non unanime) IFL: Moline 7 aprile 2007 3 4:00 Stati Uniti Moline, Stati Uniti
Vittoria 25-5 Stati Uniti Matt Thompson KO Tecnico (pugni) IFL: Houston 2 febbraio 2007 2 1:47 Stati Uniti Houston, Stati Uniti
Vittoria 24-5 Stati Uniti Devin Cole KO (calcio in testa) IFL: Championship Final 29 dicembre 2006 1 3:16 Stati Uniti Uncasville, Stati Uniti
Vittoria 23-5 Canada Wojtek Kaszowski Sottomissione (keylock) IFL: World Championship Semifinals 2 novembre 2006 1 3:14 Stati Uniti Portland, Stati Uniti
Vittoria 22-5 Stati Uniti Bryan Vetell KO (pugno) IFL: Gracie vs. Miletich 23 settembre 2006 1 3:17 Stati Uniti Moline, Stati Uniti
Vittoria 21-5 Polonia Krzysztof Soszynski KO Tecnico (pugni) IFL: Legends Championship 2006 29 aprile 2006 1 3:59 Stati Uniti Atlantic City, Stati Uniti
Vittoria 20-5 Stati Uniti Dan Bobish KO (ginocchiata) GFC: Team Gracie vs Team Hammer House 3 marzo 2006 1 4:20 Stati Uniti Columbus, Stati Uniti
Vittoria 19-5 Stati Uniti Joey Smith Sottomissione (pugni) ISCF: Gladiators X 24 febbraio 2006 1 Stati Uniti Milwaukee, Stati Uniti
Vittoria 18-5 Stati Uniti Don Richard KO Tecnico (pugni) KOTC: Conquest 3 dicembre 2005 1 3:32 Canada Calgary, Canada
Vittoria 17-5 Stati Uniti Allan Weickert KO Tecnico (pugni) GFS: Fight Nite in the Flats 17 settembre 2005 1 3:45 Stati Uniti Cleveland, Stati Uniti
Sconfitta 16-5 Stati Uniti Dan Christison Sottomissione (kimura) Euphoria: USA vs World 26 febbraio 2005 3 0:57 Stati Uniti Atlantic City, Stati Uniti
Vittoria 16-4 Stati Uniti Jonathan Wiezorek KO Tecnico (pugni) Euphoria: Road to the Titles 15 ottobre 2004 1 1:09 Stati Uniti Atlantic City, Stati Uniti
Vittoria 15-4 Stati Uniti Matt Bear Sottomissione (pugni) Ultimate Throwdown 16 luglio 2004 Stati Uniti Des Moines, Stati Uniti
Sconfitta 14-4 Brasile Carlos Barreto KO (calcio in testa) Heat FC 1: Genesis 31 luglio 2003 Brasile Natal, Brasile
Vittoria 14-3 Stati Uniti Royce Louck KO Tecnico (stop medico) Freestyle Combat Challenge 11 28 giugno 2003 1 Stati Uniti Racine, Stati Uniti Stop medico a causa di un taglio
Sconfitta 13-3 Russia Ibragim Magomedov KO Tecnico (ritiro) M-1 MFC: Russia vs. the World 4 15 novembre 2002 1 10:00 Russia San Pietroburgo, Russia Rothwell si rifiutò di svolgere un altro round (aggiuntivo)
Vittoria 13-2 Stati Uniti Travis Fulton Sottomissione (infortunio) Freestyle Combat Challenge 8 4 ottobre 2002 Stati Uniti Racine, Stati Uniti
Vittoria 12-2 Stati Uniti Johnathan Ivey KO Tecnico (stop medico) USMMA 2: Ring of Fury 21 settembre 2002 1 1:14 Stati Uniti Lowell, Stati Uniti Stop medico dovuto ad un taglio
Sconfitta 11-2 Stati Uniti Mike Whitehead Decisione (unanime) SB 24: Return of the Heavyweights 2 27 aprile 2002 2 5:00 Stati Uniti Honolulu, Stati Uniti
Vittoria 11-1 Stati Uniti Kerry Schall KO Tecnico (infortunio al collo) SB 24: Return of the Heavyweights 2 27 aprile 2002 2 2:10 Stati Uniti Honolulu, Stati Uniti Schall cadde dal ring
Vittoria 10-1 Stati Uniti Curtis Crawford Sottomissione (forearm choke) SB 24: Return of the Heavyweights 1 26 aprile 2002 1 1:03 Stati Uniti Honolulu, Stati Uniti
Vittoria 9-1 Stati Uniti Mike Priest Sottomissione (infortunio) Freestyle Combat Challenge 7 23 marzo 2002 1 Stati Uniti Racine, Stati Uniti
Vittoria 8-1 Stati Uniti Mike Radnov KO Tecnico (stop medico) Extreme Challenge 46 16 febbraio 2002 1 5:54 Stati Uniti Clive, Stati Uniti Il medico diede lo stop a causa di un taglio.
Vittoria 7-1 Stati Uniti Kerry Schall Sottomissione (infortunio) Extreme Challenge 46 16 febbraio 2002 1 7:29 Stati Uniti Clive, Stati Uniti Schall si ruppe un piede.
Vittoria 6-1 Canada Mike Marshalleck KO Tecnico (pugni) Freestyle Combat Challenge 6 5 gennaio 2002 1 0:38 Stati Uniti Racine, Stati Uniti
Vittoria 5-1 Stati Uniti Steve Hutson Sottomissione (triangolo di braccio) SC 8: Fight Night 10 novembre 2001 1 3:35 Stati Uniti LaSalle, Stati Uniti
Sconfitta 4-1 Stati Uniti Tim Sylvia Decisione (unanime) Extreme Challenge 42 24 agosto 2001 3 5:00 Stati Uniti Davenport, Stati Uniti
Vittoria 4-0 Stati Uniti Bill Billington Sottomissione (ginocchiate) Iowa Challenge 2 11 agosto 2001 1 1:07 Stati Uniti Cedar Rapids, Stati Uniti
Vittoria 3-0 Stati Uniti Darren Block KO (pugno) Dangerzone: Auburn 28 aprile 2001 1 0:16 Stati Uniti Auburn, Stati Uniti
Vittoria 2-0 Stati Uniti Anthony Ferguson KO Tecnico (stop dell'arbitro) Dangerzone: Auburn 28 aprile 2001 1 1:00 Stati Uniti Auburn, Stati Uniti
Vittoria 1-0 Stati Uniti Rob Shinkle KO Tecnico (stop angolo) Freestyle Combat Challenge 3 6 gennaio 2001 1 0:21 Stati Uniti Racine, Stati Uniti

Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]