Associazione Sportiva Dilettantistica Canosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Associazione Sportiva Dilettantistica Canosa Calcio
Calcio Football pictogram.svg
grifoni rossoblu
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Bandiera immaginaria dell'Associazione Dilettantistica Canosa Calcio Blu e Rosso
Dati societari
Città Canosa di Puglia
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Prima Categoria
Fondazione 1948
Presidente Italia Pietro Basile
Allenatore Italia Mimmo Leonino
Stadio Stadio Comunale San Sabino
(1.200 posti)
Sito web canosacalcio1948.com/
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Sportiva Dilettantistica Canosa, nota semplicemente come Canosa, è la principale società calcistica di Canosa di Puglia. Fondata nel 1948, fino al 2007 si è chiamata Società Sportiva Canosa.

Ha giocato per gran parte della sua storia nelle serie regionali, disputando 10 campionati interregionali fra i primi anni ottanta e la prima metà degli anni novanta.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La S.S. Canosa della stagione 1981-1982, giunta alla semifinale della Coppa Italia Dilettanti.

La Società Sportiva Canosa fu fondata nel 1948[1]; il primo presidente don fu Peppino Giuliani. In quello stesso anno iniziò a disputare il campionato regionale di Seconda Divisione (allora l'ultimo livello del calcio italiano).

Rimase nell'ambito del calcio regionale fino al 1980, anno in cui, dopo un'annata avvincente in Promozione, a quel tempo massima divisione del calcio regionale, che vide la compagine rosso-blu contendersi la testa della classifica con il Noicattaro, con cui condivise il primo posto. Sconfitta negli spareggi promozione, fu poi ripescata in Serie D. All'epoca il presidente della società sportiva era Angelo Notargiacomo, l'allenatore Orlando.[2][collegamento interrotto] Da questo momento la formazione rossoblu alternò più stagioni tra serie D e Promozione.

Nel 1982 la rappresentativa canosina arrivò alle semifinali della Coppa Italia Dilettanti 1981-1982, dove fu eliminata ai rigori dalla Pro Palazzolo.[2]

Dopo l'ultimo ritorno nel campionato Interregionale, nel 1991, nella stagione 1995-1996, la quinta consecutiva nei Dilettanti, dopo un campionato terminato al terzultimo posto, retrocedette in Eccellenza. Retrocessi ancora, in Promozione nel 1997, i grifoni hanno avuto alti e bassi tra Promozione e Prima Categoria, mancando nel 2009-2010 e 2010-2011, ai play-off, il ritorno in Eccellenza.

Dal 2007 la denominazione sociale è cambiata in Associazione Sportiva Dilettantistica Canosa Calcio.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'A.S.D. Canosa
  • 1948–49: Nasce la "Società Sportiva Canosa" e disputa il campionato di Seconda Divisione Pugliese - Presidente Don Peppino Giuliani
  • 1949–50: Pol. Canosa - Campionato di Seconda Divisione
  • 1950–51: S.S. Canosa - Promozione nel Campionati di Prima Divisione
  • 1951–52: S.S. Canosa - Campionato di Prima Divisione
  • 1952–53: S.S. Canosa - Campionato di Prima Divisione
  • 1953–54: S.S. Canosa - Campionato di Prima Divisione
  • 1954–55: S.S. Canosa - Campionato di Prima Divisione
  • 1955–56: S.S. Canosa - Campionato di Prima Divisione
  • 1955: Nasce il CSI Canusium - Presidente Michele Fontana
  • 1956–57: S.S. Canosa - Campionato di Prima Divisione
  • 1957–58: ?
  • 1958–59: ?
  • 1959–60: CSI Canusium - Campionato di Seconda Divisione
  • 1960–61: CSI Canusium - Campionato di Seconda Categoria
  • 1961–62: CSI Canusium e Libertas Canosa - Campionato di Seconda Categoria
  • 1962–63: CSI Canusium e Libertas Canosa - Campionato di Seconda Categoria
  • 1963–64: CSI Canusium e Libertas Canosa - Campionato di Seconda Categoria
  • 1964–65: CSI Canusium e Libertas Canosa - Campionato di Seconda Categoria
  • 1965–66: CSI Canusium - Campionato di Seconda Categoria
  • 1966–67: S.S. Canosa - 10º nel Girone A della Prima Categoria.
  • 1967-68: S.S. Canosa - 5º nel Girone A della Prima Categoria.
  • 1968-69: S.S. Canosa - 5º nel Girone A della Prima Categoria.
  • 1969-70: S.S. Canosa - 8º nel Girone A della Prima Categoria.
  • 1970-71: S.S. Canosa - Campionato di Prima Categoria
  • 1971–72: S.S. Canosa - Campionato di Prima Categoria
  • 1972–73: S.S. Canosa - Campionato di Prima Categoria
  • 1973–74: S.S. Canosa - Campionato di Prima Categoria
  • 1974–75: S.S. Canosa - Campionato di Prima Categoria
  • 1975–76: S.S. Canosa - Campionato di Prima Categoria
  • 1976–77: S.S. Canosa - Campionato di Prima Categoria
  • 1977–78: S.S. Canosa - Campionato di Prima Categoria
  • 1978-79: 1º in Prima Categoria Pugliese. Promosso in Promozione
  • 1979-80: 1º nel girone A della Promozione Pugliese (assieme all'A.S. Noicattaro). Perdente agli spareggi promozione. In seguito è ammesso in Serie D.
  • 1980-81: 16º nel girone E della Serie D.
  • 1981-82: 13º nel girone L dell'Interregionale (salvo per differenza reti negli scontri diretti con l'Avigliano).
Semifinale di Coppa Italia Dilettanti.
  • 1982-83: 10º nel girone L dell'Interregionale.
  • 1983-84: 14º nel girone L dell'Interregionale. Retrocesso in Promozione.
  • 1984-85: 1º nel girone A della Promozione Pugliese. Promosso al Campionato Interregionale.
  • 1985-86: 14º nel girone H dell'Interregionale. Retrocesso in Promozione.
  • 1986-87: 11º nel Girone A della Promozione Pugliese.
  • 1987-88: 7º nel Girone A della Promozione Pugliese.
  • 1988-89: 3º nel Girone A della Promozione Pugliese.
  • 1989-90: 2º nel Girone A della Promozione Pugliese.
  • 1990-91: 1º nel girone A della Promozione Pugliese. Ammesso al Campionato Interregionale.
  • 1991-92: 10º nel girone I dell'Interregionale.
  • 1992-93: 12º nel girone F del Campionato Nazionale Dilettanti (C.N.D.).
  • 1993-94: 12º nel girone H del C.N.D.
  • 1994-95: 11º nel girone H del C.N.D.
  • 1995-96: 16º nel girone H del C.N.D. Retrocesso in Eccellenza.
  • 1996-97: 15º nel girone A di Eccellenza Puglia. Retrocesso in Promozione.
  • 1997-98: 6º nel girone A di Promozione Puglia.
  • 1998-99: 11º nel girone A di Promozione Puglia.
  • 1999-00: 11º nel girone A di Promozione Puglia.
  • 2000-01: 8º nel girone A di Promozione Puglia.
  • 2001-02: 15º nel girone A di Promozione Puglia. Retrocesso in Prima Categoria.
  • 2002-03: nel girone A della Prima Categoria Puglia.
  • 2003-04: nel girone A della Prima Categoria Puglia.
  • 2004-05: nel girone A della Prima Categoria Puglia. Promosso in Promozione.
  • 2005-06: 6º nel girone A della Promozione Puglia.
  • 2006-07: 6º nel girone A della Promozione Puglia.
  • 2007-08: 9º nel girone A della Promozione Puglia. Cambia denominazione in Associazione Sportiva Dilettantistica Canosa.
  • 2008-09: 12º nel girone A della Promozione Puglia. Salva dopo spareggi play-out.
  • 2009-10: 2º nel girone A della Promozione Puglia. Perde gli spareggi play-off.
  • 2010-11: 3º nel girone A di Promozione. Perde gli spareggi play-off.
  • 2011-12: 16° nel girone A della Promozione Puglia. Retrocesso in Prima Categoria avendo perso la semifinale play-out.
  • 2012-13: 2° nel girone A della Prima Categoria Puglia. Perde lo spareggio per la vittoria del campionato con il Real Barletta. Promosso in Promozione dopo vittoria playoff.
  • 2013-14: 7° nel girone A della Promozione Puglia.
  • 2014-15: 14° nel girone A della Promozione Puglia.
  • 2015-16: 3° nel girone A della Promozione Puglia. Vince i play-off per l'Eccellenza.
  • 2016-17: 15° nel girone A della Promozione Puglia. Perde i Play-out e retrocede in Prima Categoria.
  • 2017-18: nel girone A della Prima Categoria Puglia.

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

L'A.S.D. Canosa gioca le partite casalinghe allo "Stadio Comunale San Sabino" (così chiamato in onore del Santo Patrono della cittadina), una moderna struttura con spalti in calcestruzzo armato e campo in erba sintetica, inaugurato il 30 luglio 2007. Quest'impianto era già esistente; è stato modificato per renderlo conforme alle nuove norme sugli impianti sportivi e dotare Canosa di uno stadio più adatto ai tempi.[3]

Prima dell'apertura del nuovo stadio, veniva usato lo stadio comunale "Sabino Marocchino" che deve il suo nome al primo soldato canosino deceduto nella grande guerra, ora in stato di degrado.[4]

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione
Serie D 1 1980-1981
Campionato Interregionale 5 1981-1982 1991-1992
Campionato Nazionale Dilettanti 4 1992-1993 1995-1996

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ lo stemma attuale, in basso reca la scritta "1948"
  2. ^ a b Il Canosa calcio dei primi anni '80 nella storia del 900 della città. CANOSA DI PUGLIA INFORMA (Francesco Morra) - URL consultato il 2 gennaio 2012 -
  3. ^ Inaugurazione stadio comunale San Sabino CANOSA DI PUGLIA INFORMA (ufficio stampa, 24 luglio 2007); recuperato su web archive.org - URL consultato il 9 aprile 2017 -
  4. ^ Stadio Sabino Marocchino: Tensostruttura o struttura da distruggere? CANOSA DI PUGLIA INFORMA (Asd Progetto Uomo Canosa - Pietro Basile, 18 settembre 2011); recuperato su web archive.org - URL consultato il 9 aprile 2017 -
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]