Andreas Frühwirth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Andreas Franz Frühwirth, O.P.
cardinale di Santa Romana Chiesa
Andreas Frühwirth.jpg
Template-Cardinal.svg
Fede in caritate
Incarichi ricoperti
Nato 21 agosto 1845, Sankt Anna am Aigen
Ordinato presbitero 5 luglio 1868
Nominato arcivescovo 5 novembre 1907 da papa Pio X (poi santo)
Consacrato arcivescovo 30 novembre 1907 dal cardinale Rafael Merry del Val y Zulueta
Creato cardinale 6 dicembre 1915 da papa Benedetto XV
Deceduto 9 febbraio 1933, Roma

Andreas Frühwirth, al secolo Franz (Sankt Anna am Aigen, 21 agosto 1845Roma, 9 febbraio 1933), è stato un cardinale e arcivescovo cattolico austriaco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Sankt Anna am Aigen il 21 agosto 1845. Battezzato con il nome di Franz, assunse il nome di Andreas il 13 settembre 1863, entrando nell'ordine dei frati predicatori a Graz. Emise la professione il 12 settembre 1864.

Studiò teologia e filosofia a Graz e presso il Collegio di San Tommaso a Roma: fu ordinato presbitero a Graz il 5 luglio 1868.

Fu docente di teologia al collegio domenicano di Graz, priore di quella casa dal 1872 al 1875, priore del convento di Vienna dal 1876 al 1880, maestro provinciale d'Austria-Ungheria dal 1880 al 1891. Il 19 settembre 1891 il capitolo generale dell'ordine riunito a Lione lo elesse maestro generale; ricoprì la carica fino al 21 maggio 1904.

Fu visitatore apostolico del monastero di canonici regolari di Klosterneuburg e consultore della suprema congregazione del Santo Uffizio. Il 26 ottobre 1907 fu nominato nunzio apostolico in Baviera.

Il 5 novembre 1907 fu eletto arcivescovo titolare di Eraclea di Europa. Fu consacrato il 30 novembre 1907 nella chiesa del collegio teutonico di Santa Maria dell'Anima a Roma dal cardinale Rafael Merry del Val, assistito dai vescovi Diomede Panici e Giuseppe Cecchini.

Papa Benedetto XV lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 6 dicembre 1915. Fu dapprima prete dei Santi Cosma e Damiano e poi, dal 1927, prete di San Lorenzo in Damaso.

Nel 1916 si ritirò dall'ufficio di nunzio in Baviera.

Nel 1925 fu nominato penitenziere maggiore della Penitenzieria Apostolica.

Nel 1927 fu nominato cancelliere della Cancelleria Apostolica.

Morì il 9 febbraio 1933, all'età di 87 anni, ed è sepolto nella chiesa parrocchiale di Sankt Anna am Aigen.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Maestro generale dell'Ordine dei predicatori Successore Blasondominicain.svg
José Maria Larroca, O.P. 19 settembre 1891 - 21 maggio 1904 Giacinto Maria Cormier, O.P.
Predecessore Nunzio apostolico in Baviera Successore Emblem Holy See.svg
Carlo Caputo 26 ottobre 1907 - 6 dicembre 1915 se stesso come pro-nunzio apostolico
Predecessore Arcivescovo titolare di Eraclea di Europa Successore Archbishop CoA PioM.svg
Aristide Rinaldini 5 novembre 1907 - 6 dicembre 1915 Sebastiano Nicotra
Predecessore Pro-nunzio apostolico in Baviera Successore Emblem Holy See.svg
se stesso come nunzio apostolico 6 dicembre 1915 - novembre 1916 Giuseppe Aversa
Predecessore Cardinale presbitero dei Santi Cosma e Damiano
Titolo presbiterale pro hac vice
Successore CardinalCoA PioM.svg
Ottavio Cagiano de Azevedo 7 dicembre 1916 - 19 dicembre 1927 Vincenzo Lapuma
Predecessore Penitenziere Maggiore Successore Emblem Holy See.svg
Oreste Giorgi 8 gennaio 1925 - 31 luglio 1927 Lorenzo Lauri
Predecessore Cardinale presbitero di San Lorenzo in Damaso Successore CardinalCoA PioM.svg
Ottavio Cagiano de Azevedo 19 dicembre 1927 - 9 febbraio 1933 Tommaso Pio Boggiani, O.P.
Predecessore Cancelliere di Santa Romana Chiesa Successore Emblem Holy See.svg
Ottavio Cagiano de Azevedo 19 dicembre 1927 - 9 febbraio 1933 Tommaso Pio Boggiani, O.P.
Controllo di autorità VIAF: (EN30297912 · ISNI: (EN0000 0001 0884 2227 · GND: (DE116840773 · BNF: (FRcb129938312 (data)