Airport Security

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Airport Security
Logo Airport Security.png
Logo italiano della serie
Titolo originale Border Security: Australia's Front Line
Paese Australia
Anno 2004 - in corso
Genere docu-reality
Durata 25 min
Crediti
Rete televisiva Seven Network
Rete televisiva
(ed. italiana)
DMAX
Deejay TV
Nove

Airport Security (Border Security: Australia's Front Line) è un programma televisivo australiano, di genere docu-reality.

Il programma[modifica | modifica wikitesto]

Airport Security racconta l'attività degli agenti della dogana aeroportuale australiana contro l'immigrazione clandestina, il narcotraffico, gli atti terroristici e la diffusione di pericolose epidemie esotiche. Avuto riguardo a quest'ultimo aspetto viene evidenziata l'attività degli operatori del servizio postale che, prima dei doganieri, effettuano un'ispezione dei pacchi che provengono dall'estero tramite dei dispositivi elettronici.

La maggior parte degli episodi è ambientata negli aeroporti di Sydney, Melbourne e Brisbane[1], e in misura minore anche porti, fiere, e luoghi di lavoro suscettibili di verifiche da parte degli organi preposti.

Esistono anche una versione canadese del programma denominata Airport Security Canada (Border Security: Canada's front line), una neozelandese denominata Airport Security Nuova Zelanda (Border Patrol), una britannica denominata Niente da dichiarare (Customs), una statunitense denominata Airport Security USA e dal 2016 anche Airport Security Spagna (Control de fronteras España) dello stesso filone, tutti trasmessi in Italia da DMAX e Nove.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

  • Voce Narrante:

Massimiliano Manfredi

Note[modifica | modifica wikitesto]