Aeroporto di Melbourne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aeroporto di Melbourne
aeroporto
Melbourne airport control tower and united B747.jpg
Torre di controllo dell'aeroporto
Codice IATAMEL
Codice ICAOYMML
Nome commerciale(EN) Melbourne Airport
Descrizione
TipoCivile
ProprietarioAustralia Pacific Airport Corporation Limited
GestoreAustralia Pacific Airport
StatoAustralia Australia
Stato federatoVictoria Victoria
CittàMelbourne
PosizioneTullamarine
Hub
Costruzione1950
Altitudine132 m s.l.m. e 118 m s.l.m.
Coordinate37°40′24″S 144°50′36″E / 37.673333°S 144.843333°E-37.673333; 144.843333Coordinate: 37°40′24″S 144°50′36″E / 37.673333°S 144.843333°E-37.673333; 144.843333
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Australia
YMML
YMML
Sito webwww.melbourneairport.com.au
Piste
Orientamento (QFU)LunghezzaSuperficie
09/272.286 mAsfalto
16/343.657 mAsfalto
Statistiche (2011/2012)
Passeggeri in transito29.297.387
Movimento aeromobili206.798

L'Aeroporto internazionale di Melbourne (IATA: MELICAO: YMML), conosciuto anche come Tullamarine Airport, è un aeroporto situato a 23 km da Melbourne, in Australia.

Terminal[modifica | modifica wikitesto]

La struttura è costituita da tre terminal, uno dei quali per i voli internazionali. È il secondo aeroporto più trafficato dell'Australia, dopo l'Aeroporto di Sydney. Nel 2006 sono transitati quasi 22 milioni di passeggeri. [1]

Ultimamente è stato oggetto di diversi ammodernamenti per l'arrivo dei nuovi aerei Airbus A380, ordinati da varie compagnie aeree che utilizzano l'aeroporto (Malaysia Airlines, Qantas, Thai, Singapore Airlines, Emirates).[2][3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Droga, condannata a 10 anni in Australia la prof pugliese fermata con la coca in valigia, in Repubblica.it, 30 agosto 2018. URL consultato il 30 agosto 2018.
  2. ^ Bari, la doppia vita della prof di liceo: arrestata in Australia con 5 chili di coca, rischia l'ergastolo, in Repubblica.it, 16 febbraio 2017. URL consultato il 18 febbraio 2017.
  3. ^ «Cari mamma e papà credetemi non c'entro con la droga in valigia». URL consultato il 3 marzo 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]