Acarbosio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Acarbosio
Acarbose structure.svg
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C25H43NO18
Numero CAS 56180-94-0
Codice ATC A10BF01
PubChem 441184
DrugBank DB00284
SMILES CC1C(C(C(C(O1)OC2C(OC(C(C2O)O)OC3C(OC(C(C3O)O)O)CO)CO)O)O)NC4C=C(C(C(C4O)O)O)CO
Indicazioni di sicurezza
Frasi H ---
Consigli P --- [1]

L’acarbosio è il principio attivo di indicazione specifica contro l'obesità, prodotto dalle case farmaceutiche Bayer e venduto, con il brand Glicobase e Glicobay. L'acarbosio ritarda la digestione e l'assorbimento di zuccheri alimentari in quanto è un inibitore dell'alfa-glucosidasi intestinale, per tale meccanismo ha un effetto nel ridurre la glicemia post-prandiale. Riduce inoltre i livelli di trigliceridi, di emoglobina glicata (HbA1) e la resistenza periferica all'insulina.

Indicazioni[modifica | modifica wikitesto]

È utilizzato come supporto contro le forme di diabete.

Dosaggi[modifica | modifica wikitesto]

Per ridurre gli effetti collaterali si usa 50 mg al giorno, in seguito viene utilizzata la stessa quantità ma tre volte al giorno.

Effetti indesiderati[modifica | modifica wikitesto]

Diarrea, dolori addominali, flatulenza, nausea.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 15.06.2012

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Joseph C. Segen, Concise Dictionary of Modern Medicine, New York, McGraw-Hill, ISBN 978-88-386-3917-3.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]