ABB (azienda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da ABB (Asea Brown Boveri))
ABB (Asea Brown Boveri)
Logo
Stato Svizzera Svizzera
Tipo Public company
Borse valori NYSE: ABB
OMXABB
Borsa di ZurigoABBN
ISIN CH0012221716
Fondazione 1988
Sede principale Zurigo
Persone chiave Ulrich Spiesshofer, CEO
Settore Energia, automazione
Fatturato Green Arrow Up.svg 39,83 mld US$ (2014)
Utile netto 2,59 mld US$ (2014)
Dipendenti 140.000 (2014)
Slogan «Power and productivity for a better world»
Sito web www.abb.com

ABB, acronimo di Asea Brown Boveri, è un'azienda multinazionale di ingegneria con sede a Zurigo (Svizzera). Operante in numerosi Paesi del mondo, impiega 140 000 dipendenti e opera in massima parte nelle tecnologie per l'energia e l'automazione.

La compagnia nacque nel 1988 dalla fusione per incorporazione della svedese ASEA (Allmänna Svenska Elektriska Aktiebolaget ) da parte della svizzera Brown, Boveri & Cie, già capofila dell'industria meccanica italo-elvetica Tecnomasio Italiano Brown Boveri (TIBB).

Il Gruppo ABB è quotato presso le borse di Zurigo, Stoccolma e New York.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

  • 1988 L'azienda nasce dalla fusione della svedese ASEA e della svizzera BBC (Brown, Boveri & Cie).
  • 1989 Avviene l'acquisizione di Elettrocondutture, società Milanese, azienda operante nella costruzione di interruttori magnetotermici-differenziali (i cosiddetti "salvavita"). Per qualche anno, porta il nome ABB Elettrocondutture.
  • 1990 Lancio di Azipod, una famiglia di sistemi di propulsione elettrica fissati per utilizzi navali.
  • 1998 Lancio del FlexPicker TM, un robot operante nel picking e dell’imballaggio.
  • 1988-2001 Le società svizzere dell'ABB hanno formato la subholding Asea Brown Boveri AG di Baden (ABB Svizzera).
  • 2001 ABB viene ufficialmente quotata presso la borsa di New York (New York Stock Exchange). Durante lo stesso anno e per il terzo anno consecutivo, ABB si è classificata al primo posto nell’indice Dow Jones Sustainability (l'indice mondiale per la responsabilità sociale d'impresa).
  • 2002 ABB collega le reti in corrente alternata tra il Sud Africa e Victoria
  • 2004 Viene introdotto un sistema di automazione di processo denominato Extended Automation System 800xA
  • 2005 Viene avviato un processo di riorganizzazione che ha dà vita a cinque settori di business costituiti dalle divisioni Power Products, Power Systems, Automation Products, Process Automation e Robotics.
  • 2010 Le unità di business operanti all'interno delle divisioni Automation Products e Robotics sono state riorganizzate in due nuove divisioni: Discrete Automation and Motion e Low Voltage Products.
  • 2010 Viene collegata la centrale idroelettrica Xiangjaba nel sudovest della Cina a Shanghai su una distanza di circa 2.000 km con un collegamento UHVDC (corrente continua ad altissima tensione) con una capacità di ±800 kV (kilovolt) e 7.200 MW (megawatt) di potenza.

Divisioni[1][modifica | modifica wikitesto]

ABB nel mondo
  • Power Products: produce componenti per la trasmissione e la distribuzione di energia elettrica quali trasformatori, quadri, interruttori, cavi ed apparecchiature complementari.
  • Power Systems: offre sistemi e servizi per reti di trasmissione e distribuzione di energia e per centrali elettriche.
  • Discrete Automation and Motion: fornisce prodotti, soluzioni e servizi per la produttività industriale e l’efficienza energetica come motori, generatori e controllori a logica programmabile.
  • Low Voltage Products: fornisce prodotti e sistemi di protezione, controllo e misura per gli impianti elettrici.
  • Process Automation: soluzioni per la strumentazione, l'automazione e l'ottimizzazione dei processi industriali.

Dirigenza[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 giugno 2013 il Consiglio di Amministrazione di ABB Ltd. ha annunciato che Ulrich Spiesshofer è stato nominato Chief Executive Officer del Gruppo ABB, con decorrenza 15 settembre 2013.

Precedenti CEO:

  • Settembre 2008 - Settembre 2013: Joe Hogan
  • Febbraio 2008 - Settembre 2008: Michel Demaré - ad interim
  • Gennaio 2005 - Febbraio 2008: Fred Kindle
  • Settembre2002 - Dicembre 2004: Jürgen Dormann
  • Gennaio 2001 - Settembre 2002: Jörgen Centerman
  • Gennaio 1997 - Dicembre 2000: Göran Lindahl
  • 1987-1996: Percy Barnevik

Il Consiglio di Amministrazione è presieduto da Hubertus von Grünberg che ha assunto questo incarico nel maggio del 2007, in seguito al pensionamento di Jürgen Dormann. Quest’ultimo aveva presieduto il Consiglio di Amministrazione dal 2002.

Precedenti membri del Consiglio di Amministrazione:

Investitori principali[modifica | modifica wikitesto]

La metà degli azionisti di ABB risiede in Svezia. La quota maggioritaria in azienda è detenuta dalla società di investimento svedese Investor AB, controllata dalla famiglia Wallenberg, che detiene il 7,3%.

Fatturato e dipendenti[modifica | modifica wikitesto]

A livello globale ABB è organizzata per mercati in otto regioni: Nord America, Sud America, Nord Europa, Europa Centrale, Mediterraneo, India-Medio Oriente e Africa, Nord Asia, Sud Asia. In ognuna delle regioni è presente un paese di riferimento (cosiddetto “regional hub”).

  • Ordini 2014: 41.515 milioni di dollari
  • Ricavi 2014: 39.830 milioni di dollari

ABB impiega in Italia 6.308 dipendenti in totale (dato al 31.12.2014) dislocati in unità produttive ubicate nel Nord e nel Centro Italia, specialmente in Lombardia[2]. Nel 2014 le esportazioni sui ricavi hanno rappresentato il 67% delle vendite totali. ABB Italia investe il 3,2% del suo fatturato in attività di ricerca e sviluppo.

  • Ordini 2014: 2.481 milioni di euro
  • Fatturato 2014: 2.372 milioni di euro

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autorità VIAF: (EN161024054