Novartis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Sandoz" rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi Sandoz (disambigua).
Novartis International AG
Logo
Basel tour novartis.jpg
Sede di Basilea
StatoSvizzera Svizzera
Forma societariaPublic company
Borse valori
ISINCH0012005267
Fondazione1996
Sede principaleBasilea
FilialiAlcon, Ciba Vision, Chiron Corporation, Sandoz
Persone chiave
SettoreFarmaceutico
Prodottiprodotti farmaceutici
Fatturato49,1 miliardi di USD[1] (2017)
Utile netto7,7 miliardi di USD (2017)
Dipendenti126.000 (2017)
Sito web

Novartis International AG è un'azienda multinazionale svizzera che opera nel settore farmaceutico. Seconda multinazionale farmaceutica al mondo per fatturato dopo la Pfizer[2], ventesima nella classifica delle più grandi multinazionali al mondo. È quotata al New York Stock Exchange e allo Swiss Market Index.

Le attività di Novartis sono suddivise in tre divisioni operative: Pharmaceuticals, Alcon (eye care) e Sandoz (generici). Produce tra gli altri i farmaci clozapina (Clozaril), diclofenac (Voltaren), carbamazepina (Tegretol), valsartan (Diovan), imatinib mesilato (Gleevec / Glivec), ciclosporina (Neoral / Sandimmun), letrozolo (Femara), metilfenidato (Ritalin), terbinafina (Lamisil). Detiene il 33,3% delle azioni di La Roche.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Novartis è creata nel 1996 dalla fusione di Ciba-Geigy e Sandoz Laboratories, entrambe società svizzere. Ciba-Geigy è frutto di un'altra fusione, nel 1970, tra J. R. Geigy (società di Basilea nata nel 1758) e Ciba (anch'essa di Basilea, sorta nel 1859).

Ciba[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1859 Alexander Clavel (1805-1873) inizia la produzione di fuchsine nella sua fabbrica per lavori di satinatura della seta a Basilea. Nel 1864 è costruito un nuovo sito per la produzione di coloranti sintetici e, nel 1873, Clavel vende la sua fabbrica di tinture alla nuova società Bindschedler and Busch. Nel 1884 Bindschedler e Busch sono trasformati in una società per azioni con il nome "Gesellschaft für Chemische Industrie Basel" (Società per l'industria chimica di Basilea). L'acronimo, CIBA, è adottato come nome dell'azienda nel 1945.

Geigy[modifica | modifica wikitesto]

Johann Rudolf Geigy-Gemuseus (1733-1793) inizia a commerciare nel 1758 in "materiali, sostanze chimiche, coloranti e droghe di ogni tipo" a Basilea. Johann Rudolf Geigy-Merian (1830-1917) e Johann Muller-Pack acquistano un sito a Basilea nel 1857, dove costruiscono un mulino a legna e un impianto di estrazione del colorante. Due anni dopo iniziano la produzione di fuchsine sintetico. Nel 1901 costituiscono la società per azioni Geigy e il nome della società è cambiato in JR Geigy Ltd nel 1914. Nel 1925 la JR Geigy Ltd. inizia a produrre ausiliari tessili, un'attività che Ciba rileva nel 1928. Nel 1939 il chimico di Geigy, Paul Hermann Müller, scopre che il DDT era efficace contro gli insetti portatori di malaria. Per questo lavoro ha ricevuto il premio Nobel per la medicina nel 1948.

Sandoz[modifica | modifica wikitesto]

Prima della fusione nel 1996 con Ciba-Geigy per formare Novartis, Sandoz Pharmaceuticals (Sandoz AG) era un'azienda farmaceutica con sede a Basilea ed era conosciuta per lo sviluppo di farmaci come Sandimmune per il trapianto di organi, il Clozaril antipsicotico, compresse di Mellaril e tavolette di Serentil per il trattamento di disturbi psichiatrici e compresse di Cafergot e supposte di Torecan per il trattamento dell'emicrania.

La Chemiefirma Kern und Sandoz è fondata nel 1886 da Alfred Kern (1850-1893) e Edouard Sandoz (1853-1928). I primi coloranti prodotti sono alizarinblue e auramina. Dopo la morte di Kern, nel 1895 la società prende il nome di Chemische Fabrik Vormals Sandoz e inizia a produrre l'antipirina contro la febbre. Nel 1899 l'azienda inizia a produrre la saccarina sostitutiva dello zucchero. Ulteriori ricerche farmaceutiche iniziarono nel 1917 con Arthur Stoll (1887-1971), il fondatore del dipartimento farmaceutico di Sandoz nel 1917. Tra le due guerre mondiali Sandoz realizza anche prodotti chimici per tessuti, carta e pelle e nel 1939 prodotti chimici per l'agricoltura. Gli effetti della dietilamide dell'acido lisergico (LSD) sono scoperti nei laboratori Sandoz nel 1943 da Arthur Stoll e Albert Hofmann. La sostanza è commercializzata sino alla metà degli anni sessanta con il nome di Delysid come farmaco psichiatrico, utile per trattare un'ampia varietà di disturbi mentali, dall'alcolismo alla devianza sessuale. Viene poi ritirata dal mercato.

Nel 1967 Sandoz si fonde con Wander AG (conosciuta per Ovomaltine e Isostar). Acquiisc quindi le società Delmark, Wasabröd (produttore svedese di pane croccante) e Gerber Products Company (un'azienda di alimenti per l'infanzia). Nel 1995 cede la sua attività nel settore delle specialità chimiche per formare Clariant che due anni più tardi si fonde con l'azienda specializzata.

Novartis[modifica | modifica wikitesto]

Con la fusione del 1996 nasce Novartis che si ritrova ad avere anche la Gerber Products Company, una grossa società di prodotti alimentari per bambini e neonati: sarà venduta nel settembre 2007 a Nestlé per 5,5 miliardi di dollari[3].

Novartis diventa il maggior produttore al mondo di farmaci generici nel settore dermatologico dopo l'acquisizione di Fougera Pharmaceuticals il 2 maggio 2012 per 429 milioni di dollari[4]. Fougera è integrata nella divisione Sandoz del gruppo.

Nel 2016 il fatturato mondiale della Novartis tocca i 48,5 miliardi di dollari, in linea con quello dell'anno precedente. L'utile netto scnde del 5% a 6,7 miliardi di dollari.[5] Il 4 settembre 2017 Joseph Jimenez annuncia di lasciare la guida di Novartis il primo febbraio 2018. Nuovo Ceo é Vasant Narasimhan, capo globale dello sviluppo dei farmaci del gruppo svizzero. Narasimhan, cittadino americano di origini indiane, a soli 41 anni è il più giovane amministratore delegato tra quelli saliti al timone di una "big pharma".[6]

Nel marzo 2018 GlaxoSmithKline annuncia di aver raggiunto un accordo con Novartis per l'acquisizione della partecipazione del 36,5% di Novartis nella loro joint venture Consumer Healthcare, dedicata a prodotti di automedicazione e farmaci da banco, per 13 miliardi di dollari (£ 9,2 miliardi). Nell'aprile dello stesso anno l'azienda utilizza parte dei proventi ricevuti dalla vendita alla GlaxoSmithKline per acquisire AveXis per 218 dollari per azione, quindi 8,7 miliardi di dollari in totale (pari a 7,06 miliardi di euro), ottenendo il composto AVXS-101 usato per il trattamento dell'atrofia muscolare spinale.[7]

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

Le filiali italiane sono Novartis Farma e Novartis Consumer Health (OTC) con sede a Origgio, tale società ormai ceduta interamente a GlaxoSmithKline, tanto da mutare il nome in GlaxoSmithKline Consumer Healthcare (VA),[non chiaro] Torre Annunziata (NA). Sandoz con sede a Rovereto (TN).

Nell'ottobre 2012 il Ministero della Salute e l'Agenzia italiana del farmaco hanno disposto il divieto immediato a scopo cautelativo, e in attesa di ulteriori indagini, dell'utilizzo di 4 vaccini antinfluenzali prodotti negli stabilimenti toscani della Novartis Vaccines and Diagnostics nella provincia di Siena. Il provvedimento si è reso necessario poiché la stessa Novartis Vaccines and Diagnostics ha comunicato il 19 ottobre[8] la presenza di un fenomeno di aggregazione proteica osservato nella produzione dei vaccini influenzali.[9][10][11][12][13]

Nel 2016 il fatturato della Novartis in Italia è stato di 1,6 miliardi di dollari, in linea con quello dell'anno precedente. I dipendenti in Italia (distribuiti tra la sede centrale di Origgio, gli uffici di Milano e Roma, gli stabilimenti di Torre Annunziata e Rovereto) sono 2.373.[14]

Prodotti[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni tra i suoi prodotti più noti sono: Afinitor, Anafranil, Benefiber, Cataflam, Clomicalm, Diovan, Exelon, Femara, Fenistil, Fenrepar Glivec, Jakavi, Lamisil, Lotrel, Pursennid, Rasilez, Ritalin, Sandimmun Neoral, Starlix, Tegretol, Tasigna, Trileptal, Vectavir, Venoruton, Zelnorm, Zometa, Zaditen.

Controversie legali[modifica | modifica wikitesto]

Psicofarmaci per l'infanzia[modifica | modifica wikitesto]

Novartis è stata oggetto di forti polemiche in ordine alla produzione di psicofarmaci per l'infanzia, quali il Ritalin.[15]

Pratiche pubblicitarie[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre 2008, la US Food and Drug Administration (FDA) ha inviato una lettera avviso di Ispezione e di indagine penale alla Novartis Pharmaceuticals per quanto riguarda la pubblicità prodotta sul dexmetilfenidato cloridrato (Focalin XR), un farmaco indicato per il trattamento dell'ADHD, ritenendo che l'azienda ha sopravvalutato la sua efficacia, ingannando i professionisti medici.[16]

No a vaccini gratis[modifica | modifica wikitesto]

Nel giugno 2009, la Novartis ha rifiutato di fornire i vaccini gratuiti per i poveri dei paesi in via di sviluppo, al fine di contrastare una epidemia di influenza in corso. Daniel Vasella amministratore delegato della Novartis, ha detto al Financial Times che avrebbe preso in considerazione l'offerta di un prezzo scontato per le nazioni a basso reddito. Ciò a differenza di GlaxoSmithKline, che invece avrebbe offerto gratuitamente i suoi vaccini in questa circostanza.[17]

Caso Myfortic[modifica | modifica wikitesto]

Secondo the United States Attorney for the Southern District of New York, and Ronald T. Hosko, the Assistant Director of the Federal Bureau of Investigation, Criminal Investigative Division (“FBI”), la Novartis sin dal 2005 avrebbe pagato milioni di dollari per incentivare farmacisti a convincere pazienti trapiantati a utilizzare il proprio farmaco Myfortic indicato per il trattamento preventivo del rigetto al posto di un farmaco altrettanto efficace ma più economico.[18] Cosa questa che avrebbe comportato un danno economico per i programmi Medicare e Medicaid; violando per questo le norme federali che vieterebbero qualunque remunerazione data per favorire qualunque acquisto di farmaci presenti in un programma sanitario federale.[19]

Caso Trileptal[modifica | modifica wikitesto]

La Novartis ha pagato una multa di 422,5 milioni di dollari[20] per aver violato le leggi sulla commercializzazione del suo farmaco a base di carbamazepina Trileptal in indicazioni Off-label.[21]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Annual Report (PDF), Novartis AG. URL consultato il 12 dicembre 2017.
  2. ^ (EN) Top 20 global corporations (PDF), in IMS Health. URL consultato l'8 marzo 2012.
  3. ^ Francesco Mimmo, Nestlè conquista gli omogeneizzati Gerber, in La Repubblica, 13 luglio 2007. URL consultato l'8 maggio 2012.
  4. ^ Novartis: rileva i generici di Fougera per 1,5 mld dlr, in Corriere della Sera, 2 maggio 2012. URL consultato l'8 maggio 2012.
  5. ^ La Stampa.it, 25 gennaio 2017.
  6. ^ Il Corriere della Sera, 5 settembre 2017.
  7. ^ Novartis, accordo per acquistare AveXis per 87 miliardi di dollari, su ilsole24ore.com, 9 aprile 2018. URL consultato il 12 aprile 2018.
  8. ^ Perché i vaccini prodotti da Novartis sono stati ritirati dalle farmacie e dalle Asl?, Ministero della Salute, 25 ottobre 2012. URL consultato il 26 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2014).
  9. ^ Redazione online, Ministero della salute e Aifa bloccano i vaccini Novartis, in Corriere della Sera, 24 ottobre 2012. URL consultato il 26 ottobre 2012.
  10. ^ Simona Ravizza, Giallo sul ritiro dei vaccini Dati segreti per settimane, in Corriere della Sera, 26 ottobre 2012. URL consultato il 26 ottobre 2012.
  11. ^ Avviso urgente: divieto acquisto e utilizzo vaccini antinfluenzali Novartis, Ministero della Salute, 24 ottobre 2012. URL consultato il 26 ottobre 2012.
  12. ^ Divieto di utilizzo Vaccini influenzali della ditta Novartis Vaccines and Diagnostics, Agenzia italiana del farmaco, 25 ottobre 2012. URL consultato il 26 ottobre 2012.
  13. ^ Comunicazione AIFA di divieto utilizzo vaccini influenzali (PDF), su agenziafarmaco.gov.it.
  14. ^ Comunicato Novartis, 25 gennaio 2017.
  15. ^ Marco Grasso, Ritalin, guerra delle associazioni La nuova inchiesta della Procura, in La Repubblica, 8 settembre 2008. URL consultato il 20 novembre 2017.
  16. ^ (EN) Novartis Pharmaceuticals Corp 25-Sep-08, su fda.gov.
  17. ^ "Novartis says 'no' to free flu vaccines" Archiviato il 18 ottobre 2012 in Internet Archive.. Andrew Jack. Financial Times. June 15, 2009.
  18. ^ (EN) Manhattan U.S. Attorney Files Healthcare Fraud Lawsuit Against Novartis Pharmaceuticals Corp. For Orchestrating A Multi-Million Dollar Prescription Drug Kickback Scheme, su justice.gov, 23 aprile 2013.
  19. ^ Scandalo Novartis: milioni di tangenti e i farmacisti diventano venditori - International Business Times [collegamento interrotto], su it.ibtimes.com.
  20. ^ (EN) Novartis Settles Off-Label Marketing Case - NYTimes.com, su nytimes.com.
  21. ^ (EN) www.justice.gov - 21 U.S.C. §§ 331(a), 333(a)(1) and : 352(f)(1) (distribution of misbranded drugs: inadequate directions for use (PDF), su justice.gov.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0001 1515 9979 · GND (DE2163228-5