19 (Adele)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
19
Artista Adele
Tipo album Studio
Pubblicazione 26 gennaio 2008
(Australia)
28 gennaio 2008
(Regno Unito)
Durata 43:41
Dischi 1
Tracce 12
Genere Soul
Jazz
Pop
Etichetta XL Recordings, Columbia
Produttore Jim Abbiss, Eg White, Mark Ronson
Certificazioni
Dischi d'oro Argentina Argentina[12]
(vendite: 20 000+)
Danimarca Danimarca[13]
(vendite: 15.000+[14][15])
Finlandia Finlandia[16]
(vendite: 10 000+)
Dischi di platino Australia Australia (2)[1]
(vendite: 140 000+)
Belgio Belgio (2)[2]
(vendite: 60 000+)
Canada Canada (3)[3]
(vendite: 240 000+)
Europa Europa (3)[4]
(vendite: 3 000 000+)
Germania Germania[5]
(vendite: 200 000)
Italia Italia[6]
(vendite: 50 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[7]
(vendite: 15 000)
Paesi Bassi Paesi Bassi (5)[8]
(vendite: 250 000+)
Regno Unito Regno Unito (7)[9]
(vendite: 2 100 000)
Spagna Spagna[10]
(vendite: 80 000)
Stati Uniti Stati Uniti (3)[11]
(vendite: 3 000 000)
Adele - cronologia
Album precedente
Album successivo
(2011)
Singoli
  1. Hometown Glory
    Pubblicato: 22 ottobre 2007
  2. Chasing Pavements
    Pubblicato: 13 gennaio 2008
  3. Cold Shoulder
    Pubblicato: 20 aprile 2008
  4. Make You Feel My Love
    Pubblicato: 22 ottobre 2008

19 è l'album di debutto di Adele, pubblicato in Regno Unito il 28 gennaio 2008 dalla XL Recordings,[17] pochi giorni dopo l'affermazione della cantautrice londinese come vincitrice del concorso "Sound of 2008", organizzato dalla BBC.[18][19]

Grazie anche a una buona accoglienza da parte della critica,[20] 19 ha debuttato al primo posto della UK Albums Chart,[21] ed è in seguito stato certificato 7 volte disco di platino dalla British Phonographic Industry, per aver distribuito oltre 2 100 000 copie.[9]

Il 10 giugno dello stesso anno, l'album è stato pubblicato, sotto etichetta Columbia, anche negli Stati Uniti,[22] riuscendo a raggiungere la decima posizione nella Billboard 200 dove ha totalizzato 175 settimane in classifica.[23]

A contribuire al successo del disco è stato anche il secondo singolo estratto da 19, Chasing Pavements che ha seguito la pubblicazione in vinile di Hometown Glory, avvenuta in Regno Unito il 22 ottobre 2007.[24] Uscito il 13 gennaio 2008,[25] il brano Chasing Pavements è arrivato fino alla seconda posizione della UK Singles Chart[26] ed è in seguito diventato una hit internazionale.[27] Dal disco sono in seguito stati estratti anche i due singoli Cold Shoulder e Make You Feel My Love, quest'ultimo cover dell'omonimo brano di Bob Dylan.

L'album ha rinnovato il proprio successo di vendite tra il 2010 e il 2011, in concomitanza con l'uscita del successivo 21, quando ha scalato nuovamente la classifica britannica degli album piazzandosi al secondo posto.[28] Nel febbraio 2012 le vendite mondiali dell'album erano pari a oltre 6.500.000 copie.[29]

Nei primi sei mesi del 2012, l'album ha venduto 539.000 copie sul suolo statunitense.[30]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Edizione standard[modifica | modifica wikitesto]

XL XLCD313 - EAN 0634904031329[31]
  1. Daydreamer – 3:43 (Adele Adkins)
  2. Best for Last – 4:21 (Adele Adkins)
  3. Chasing Pavements – 3:33 (Adele Adkins, Eg White)
  4. Cold Shoulder – 3:14 (Adele Adkins)
  5. Crazy for You – 3:30 (Adele Adkins)
  6. Melt My Heart to Stone – 3:26 (Adele Adkins, Eg White)
  7. First Love – 3:12 (Adele Adkins)
  8. Right as Rain – 3:19 (Adele Adkins, Leon Michels, Jeff Silverman, Nick Movshon, Clay Holley)
  9. Make You Feel My Love – 3:34 (Bob Dylan)
  10. My Same – 3:18 (Adele Adkins)
  11. Tired – 4:21 (Adele Adkins, Eg White)
  12. Hometown Glory – 4:31 (Adele Adkins)

Expanded Edition[modifica | modifica wikitesto]

Nel novembre 2008, l'album è stato ripubblicato in una Expanded Edition, con l'aggiunta di un secondo disco, contenente 9 brani registrati dal vivo durante un set acustico all'Hotel Cafe di Los Angeles, più la traccia Many Shades of Black, incisa con The Raconteurs, ed alcuni extra.

XL XLCD313X - EAN 0634904631321 (Disco 2)[31]
  1. Chasing Pavements (Live) – 3:51 (Adele Adkins, Eg White)
  2. Melt My Heart to Stone (Live) – 3:20 (Adele Adkins, Eg White)
  3. That's It, I Quit, I'm Moving On (Live) – 2:06 (Roy Alfred)
  4. Crazy for You (Live) – 3:42 (Adele Adkins)
  5. Right as Rain (Live) – 3:31 (Adele Adkins, Leon Michels, Jeff Silverman, Nick Movshon, Clay Holley)
  6. My Same (Live) – 3:04 (Adele Adkins)
  7. Make You Feel My Love (Live) – 3:50 (Bob Dylan)
  8. Daydreamer (Live) – 3:41 (Adele Adkins)
  9. Hometown Glory (Live) – 3:45 (Adele Adkins)
  10. Many Shades of Black (feat. The Raconteurs) – 4:30 (Brendan Benson, Jack White III)
Extra – North American Tour Film 2008
  1. Right as Rain (Live al Roxy, Los Angeles)
  2. My Same (Live al Bimbos, San Francisco)
  3. Chasing Pavements (Live al World Cafe, Philadelphia)
  4. Crazy for You (Live all'Hightime Ballroom, New York)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Adele - voce, basso (tracce 2, 9), chitarra (tracce 1, 5), chitarra ritmica (traccia 10), celesta (traccia 7), campanaccio (traccia 8)
  • Tom Driessler - basso (tracce 8, 10), tamburello (traccia 8)
  • Stuart Zender - basso (traccia 4)
  • Louis Sharpe - batteria (traccia 8)
  • Sebastian Rochford - batteria (traccia 10)
  • Pete Biggins - batteria (traccia 4), percussioni (traccia 4)
  • Ben Thomas - chitarra (tracce 8, 10)
  • Matt Allehin - chitarra (traccia 4)
  • Michael Tighe - chitarra (traccia 4)
  • Neil Cowley - pianoforte (tracce 9, 11), organo Hammond (traccia 8), Wurlitzer (traccia 8)
  • Jason Silver - tastiere (traccia 4)
  • Sam Koppelman - glockenspiel (traccia 4)
  • Jim Abbiss - glockenspiel (traccia 12)
  • London Studio Orchestra - archi (tracce 3-4, 6, 11-12)
  • Perry Montague-Mason - archi (tracce 3, 6, 11-12)
  • Wired Strings - archi (tracce 5, 9)
  • The Life Gospel Choir - cori (traccia 2)
  • Jack Peñate - cori (traccia 2)

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Posizioni massime[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2008-2012) Posizione
massima
Australia[32] 3
Austria[33] 29
Argentina[34] 4
Belgio (Fiandre)[35] 9
Belgio (Vallonia)[36] 38
Canada[37] 4
Danimarca[38] 14
Finlandia[39] 26
Francia[40] 15
Germania[41] 6
Irlanda[42] 2
Italia[43] 20
Norvegia[44] 7
Nuova Zelanda[45] 3
Messico[46] 35
Paesi Bassi[47] 1
Polonia[48] 9
Portogallo[49] 27
Regno Unito[28][50] 1
Repubblica Ceca[51] 10
Spagna[52] 5
Stati Uniti[53] 4
Svezia[54] 11
Svizzera[55] 15
Ungheria[56] 25

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Anno Paese Posizione
2008 Belgio (Fiandre)[57] 74
Europa[58] 28
Francia[59] 166
Paesi Bassi[60] 12
Regno Unito[61] 16
Svizzera[62] 95
Stati Uniti[63] 198
2009 Paesi Bassi[64] 1
Europa[65] 100
Regno Unito[66] 158
Stati Uniti[67] 62
2010 Paesi Bassi[68] 77
2011 Australia[69] 11
Germania[70] 45
Irlanda[71] 4
Nuova Zelanda[72] 8
Regno Unito[73] 4
Spagna[74] 38
2012 Argentina[75] 34
Australia[76] 70
Italia[77] 75
Nuova Zelanda[78] 31
Spagna[79] 19
Stati Uniti[80] 16
2013 Stati Uniti[81] 171

An Evening with Adele[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: An Evening with Adele.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) ARIA Top 50 Albums Chart - 12/03/2012, Australian Recording Industry Association. URL consultato l'11 marzo 2012 (archiviato dall'url originale l'11 marzo 2012).
  2. ^ ultratop.be - ULTRATOP BELGIAN CHARTS
  3. ^ (EN) Gold and Platinum Search - Adele - 19, Music Canada. URL consultato il 20 maggio 2012.
  4. ^ (EN) IFPI Platinum Europe Awards - Q1 & Q2 2012, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato l'8 agosto 2012.
  5. ^ (DE) Gold-/Platin-Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 17 febbraio 2012.
  6. ^ Certificazioni, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 29 dicembre 2015.
  7. ^ (EN) Top 40 Albums - 6 February 2012, Recording Industry Association of New Zealand. URL consultato il 14 febbraio 2012.
  8. ^ (NL) Ivo Schimmel, Tweede album Adele al na ruim drie maanden vijfmaal platina!, www.shownu.nl, 6 maggio 2011. URL consultato il 5 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 31 agosto 2013).
  9. ^ a b (EN) BPI Awards Search, BPI. URL consultato il 19 marzo 2011.
  10. ^ (ES) Top 100 Albumes - Semana 15: del 09.04.2012 al 15.04.2012 (PDF), PROMUSICAE. URL consultato il 3 maggio 2012.
  11. ^ (EN) Gold & Platinum - Search Results - Adele, Recording Industry Association of America. URL consultato il 2 marzo 2012.
  12. ^ (ES) El DVD en vivo de Adele ya es Disco de Oro en Argentina, Radio Barcelona, 25 luglio 2012. URL consultato il 24 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 24 agosto 2012).
  13. ^ (DA) Certificeringer, IFPI. URL consultato il 25 giugno 2011.
  14. ^ (EN) IFPI Recording Industry In Numbers 2009 - Certification Award Levels (PDF), IFPI. URL consultato il 25 giugno 2011.
  15. ^ Certification Award Levels - October 2007 (PDF), IFPI.
  16. ^ (FI) Tilastot - Adele, International Federation of the Phonographic Industry (Finlandia). URL consultato il 26 gennaio 2012.
  17. ^ (EN) Chris Long, Adele 19 Review, BBC, 18 gennaio 2008. URL consultato l'8 settembre 2013.
  18. ^ ’Sound of 2008’ della BBC, il successore di Mika è Adele, Rockol.it, 10 gennaio 2008. URL consultato l'11 gennaio 2012.
  19. ^ (EN) Ian Youngs, Soul singers top new talent list, BBC, 4 gennaio 2008. URL consultato l'11 gennaio 2012.
  20. ^ (EN) Adele, Basshunter Top U.K. Charts, in Billboard. URL consultato l'11 gennaio 2012.
  21. ^ (EN) Adele's album debuts at chart top, BBC, 3 febbraio 2008. URL consultato l'11 gennaio 2012.
  22. ^ (EN) 19 by Adele, iTunes (US). URL consultato l'11 gennaio 2012.
  23. ^ (EN) Adele Album & Song Chart History - Billboard 200, in Billboard. URL consultato l'11 gennaio 2012.
  24. ^ (EN) Adele Hometown Glory (Pacemaker), www.musicweek.com, 9 ottobre 2007. URL consultato l'11 gennaio 2012.
  25. ^ Chasing Pavements - Single di Adele, iTunes (Italia). URL consultato l'11 gennaio 2012.
  26. ^ (EN) Chart Stats - Adele - Chasing Pavements, Chartstats.com. URL consultato l'11 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 23 luglio 2012).
  27. ^ (EN) European Border Breakers Award - Adele - United Kingdom, www.europeanborderbreakersawards.eu. URL consultato l'11 gennaio 2012.
  28. ^ a b (EN) Adele - 19, Chart Stats.com. URL consultato il 3 febbraio 2010.
  29. ^ (EN) Andrew Dagnell, Adele says she won't change herself for any man (we give her a little high five), The Mirror, 18 febbraio 2012. URL consultato il 6 settembre 2012.
  30. ^ (EN) Adele, Gotye Lead Mid-Year SoundScan Charts, billboard.com. URL consultato il 5 luglio 2012.
  31. ^ a b (EN) Italian Charts - Adele - 19 (album), Italiancharts.com. URL consultato il 2 marzo 2012.
  32. ^ (EN) Adele - 21 (ALBUM), australian-charts.com. URL consultato il 17 luglio 2011.
  33. ^ (EN) Austria Top 40 - Adele - 19 (album), Austriancharts.at. URL consultato il 2 marzo 2012.
  34. ^ Classifica della settimana del 1º aprile 2012, CAPIF. URL consultato il 10 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 10 novembre 2011).
  35. ^ (NL) Charts Vlaanderen - Adele - 19 (album), Ultratop.be. URL consultato il 2 marzo 2012.
  36. ^ (FR) Charts Belgique Francophone - Adele - 19 (album), Ultratop.be. URL consultato il 2 marzo 2012.
  37. ^ Albums : Top 100 for the week ending 19 may, 2011, jam.canoe.ca, 26 maggio 2011. URL consultato il 4 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 1º giugno 2011).
  38. ^ (EN) Danish Charts - Adele - 19 (album), Danishcharts.com. URL consultato il 2 marzo 2012.
  39. ^ (EN) Finnish Charts - Adele - 19 (album), Finnishcharts.com. URL consultato il 2 marzo 2012.
  40. ^ (FR) Classements - Adele - 19 (album), Lescharts.com. URL consultato il 2 marzo 2012.
  41. ^ (DE) Adele: 21 (Longplay), www.musicline.de. URL consultato il 21 giugno 2011.
  42. ^ (EN) Top 75 Artist Album, Week Ending 28 April 2011, Chart-track.co.uk. URL consultato il 2 marzo 2012.
  43. ^ Classifica settimanale dal 16/01/2012 al 22/01/2012, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 26 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 23 giugno 2012).
  44. ^ (EN) Norwegian Charts - Adele - 19 (album), Norwegiancharts.com. URL consultato il 2 marzo 2012.
  45. ^ (EN) ADELE - 19 (ALBUM), charts.org.nz. URL consultato il 27 luglio 2011.
  46. ^ (EN) Mexican Charts - Adele - 19 (album), Mexicancharts.com. URL consultato il 2 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 2 settembre 2012).
  47. ^ (NL) Dutch Charts - Adele - 19 (album), Dutchcharts.nl. URL consultato il 2 marzo 2012.
  48. ^ (EN) OLiS - sales for the period 16.01.2012 - 22.01.2012, OLiS. URL consultato il 3 marzo 2012.
  49. ^ (EN) Portuguese Charts Adele - 19 (album), Portuguesecharts.com. URL consultato il 2 marzo 2012.
  50. ^ (EN) Adele - 19, aCharts.us. URL consultato il 3 febbraio 2010.
  51. ^ (CS) TOP50 Prodejní - Adele - 19 - SM, International Federation of the Phonographic Industry (Repubblica Ceca). URL consultato il 3 marzo 2012.
  52. ^ (EN) Spanish Charts - Adele - 19 (album), Spanishcharts.com. URL consultato il 7 marzo 2012.
  53. ^ (EN) Adele - Chart History - Billboard 200, Billboard. URL consultato il 22 maggio 2011.
  54. ^ (EN) Swedish Charts - Adele - 19 (album), Swedishcharts.com. URL consultato il 2 marzo 2012.
  55. ^ (DE) Swiss Charts - Adele - 19 (album), Hitparade.ch. URL consultato il 2 marzo 2012.
  56. ^ (HU) Archívum - Slágerlisták - MAHASZ - Magyar Hangfelvétel-kiadók Szövetsége - 2012. 02. 13. - 2012. 02. 19., Mahasz. URL consultato il 2 marzo 2012.
  57. ^ JAAROVERZICHTEN 2008 - Albums, www.ultatop.be. URL consultato il 5 giugno 2011.
  58. ^ (EN) Year-End Charts 2008 - European Top 100 Albums, Billboard. URL consultato il 5 giugno 2011.
  59. ^ (FR) Classement Albums - année 2008, SNEP. URL consultato il 5 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 24 dicembre 2010).
  60. ^ (NL) JAAROVERZICHTEN - ALBUM 2008, dutchcharts.nl. URL consultato il 5 giugno 2011.
  61. ^ (EN) The Official UK Year-End Top 200 Charts for 2008 (PDF), www.ukchartsplus.co.uk. URL consultato il 5 giugno 2011.
  62. ^ (DE) SCHWEIZER JAHRESHITPARADE 2008, hitparade.ch. URL consultato il 5 giugno 2011.
  63. ^ (EN) Year-End Charts 2008 - Top Billboard 200, Billboard. URL consultato il 5 giugno 2011.
  64. ^ (NL) JAAROVERZICHTEN - ALBUM 2009, dutchcharts.nl. URL consultato il 5 giugno 2011.
  65. ^ (EN) Year-End Charts 2009 - European Top 100 Albums, Billboard. URL consultato il 5 giugno 2011.
  66. ^ (EN) The Official UK Year-End Top 200 Charts for 2009 (PDF), www.ukchartsplus.co.uk. URL consultato il 5 giugno 2011.
  67. ^ (EN) Year-End Charts 2009 - Top Billboard 200, Billboard. URL consultato il 5 giugno 2011.
  68. ^ (NL) JAAROVERZICHTEN - ALBUM 2010, dutchcharts.nl. URL consultato il 5 giugno 2011.
  69. ^ http://www.aria.com.au/pages/documents/ARIAEOYChart2011.pdf
  70. ^ VIVA Album Jahrescharts 2011 - 2011 | Charts | VIVA.tv Archiviato il 21 aprile 2012 in WebCite
  71. ^ >> IRMA << Irish Charts - Best of 2006 >>
  72. ^ Adele dominates NZ end of year charts | ENTERTAINMENT News
  73. ^ (EN) The Top 20 biggest selling albums of 2011 revealed!, The Official Charts Company, 2 gennaio 2012. URL consultato il 26 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 7 gennaio 2012).
  74. ^ (ES) Top 50 Albumes 2011 (PDF), Productores de Música de España. URL consultato il 26 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 12 aprile 2012).
  75. ^ (ES) El álbum más vendido durante 2012 en Argentina: 21 de Adele, Cámara Argentina de Productores de Fonogramas y Videogramas. URL consultato il 28 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 28 gennaio 2013).
  76. ^ (EN) ARIA Australian End of Year Chart - ARIA Top 100 Albums Chart - 2012, Australian Recording Industry Association, 7 gennaio 2013. URL consultato il 10 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 9 gennaio 2013).
  77. ^ Top 100 Album Combined - Classifica annuale (dal 2 Gennaio 2012 al 30 Dicembre 2012) (PDF), TV Sorrisi e Canzoni / Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 16 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 16 gennaio 2013).
  78. ^ (EN) End Of Year Charts 2012, Rianz. URL consultato il 24 dicembre 2012.
  79. ^ (ES) Top 100 Albumes 2012 - Lista anual de ventas 2012 (PDF), Productores de Música de España. URL consultato il 15 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 27 maggio 2013).
  80. ^ (EN) Billboard 200, Billboard. URL consultato il 24 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 14 dicembre 2009).
  81. ^ (EN) Best of 2013 - Billboard 200, Billboard. URL consultato il 1º gennaio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica