Chasing Pavements

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chasing Pavements
Adele, Chasing Pavements (Mathew Cullen).png
Screenshot tratto dal videoclip del brano
ArtistaAdele
Tipo albumSingolo
Pubblicazione13 gennaio 2008
Durata3:31
Album di provenienza19
GenereSoul
Pop
Blues
Jazz
EtichettaXL Recordings
Registrazione2007
FormatiCD, Download digitale
Certificazioni
Dischi d'oroItalia Italia[1]
(Vendite: 15.000)

Canada Canada[2]
(Vendite: 40.000)
Norvegia Norvegia[3]
(Vendite: 5.000)

Regno Unito Regno Unito[4]
(Vendite: 400.000+)
Dischi di platinoStati Uniti Stati Uniti[5]
(Vendite: 1.000.000+)
Adele - cronologia
Singolo precedente
(2007)
Singolo successivo
(2008)

Chasing Pavements è il secondo singolo della cantante soul Adele, pubblicato subito dopo l'edizione limitata del vinile di Hometown Glory, nell'ottobre 2007. Il singolo ha ottenuto più o meno in tutto il mondo un rilevante successo, contribuendo a rendere popolare la cantante inglese nel resto d'Europa.

Il video[modifica | modifica wikitesto]

Il video di Chasing Pavements è stato diretto da Mathew Cullen e ruota intorno ad un incidente fra due automobili, raccontato da due punti di vista.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

UK CD single

  1. Chasing Pavements
  2. That's It I Quit I'm Movin' On

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2008) Massima
Posizione
Regno Unito 2
Germania 46
Taiwan 2
Irlanda 7
Belgio 6
Danimarca 9
Paesi Bassi 3
Polonia 17
Svezia 37
Svizzera 5
Norvegia 1
Italia[6] 7
Slovacchia 53

Classifica italiana[modifica | modifica wikitesto]

Italia[7]
Settimane 01 02 03 04
Posizione
12
7
12
8

Cover[modifica | modifica wikitesto]

  • Il cast della serie televisiva statunitense Glee, nel 2012, ha realizzato una cover del brano nel primo episodio della quarta stagione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gold and Platinum Search - Adele - Chasing Pavements, su fimi.it.
  2. ^ (EN) Gold and Platinum Search - Adele - Chasing Pavements[collegamento interrotto], www.musiccanada.com. URL consultato il 14 novembre 2011.
  3. ^ (NO) IFPI Norsk platebransje, su ifpi.no. URL consultato il 14 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 23 febbraio 2012). Inserire Adele nel campo Søk artist i trofélister e premere il tasto Søk.
  4. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. URL consultato il 28 gennaio 2013.
  5. ^ Chasing Pavements disco di platino negli Stati Uniti, su new.music.yahoo.com.
  6. ^ FIMI - Federazione Industria Musicale Italiana - Classifiche Archiviato il 6 marzo 2016 in Internet Archive.
  7. ^ italiancharts.com - Adele - Chasing Pavements

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica