Hometown Glory

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hometown Glory
ArtistaAdele
Tipo albumSingolo
Pubblicazione22 ottobre 2007
Durata3:37
Album di provenienza19
Dischi1
GenerePop
Soul
EtichettaPacemaker Recordings, XL
ProduttoreJim Abbiss
FormatiCD, download digitale, 33 giri
Certificazioni
Dischi d'argentoRegno Unito Regno Unito[1]
(Vendite: 200.000+)
Adele - cronologia
Singolo precedente
Singolo successivo
(2008)

Hometown Glory è il singolo di debutto della cantautrice inglese Adele, pubblicato in edizione limitata il 22 ottobre 2007[2][3] dall'etichetta Pacemaker Records, di proprietà del cantante britannico Jamie T.[4] Il brano, che è stato interamente scritto dalla stessa Adele, era stato inizialmente caricato dalla cantante sul suo profilo sul social network Myspace, consentendole così di ottenere visibilità.[5] In seguito la canzone è stata inserita nel primo album di Adele, 19, e ripubblicata come singolo nel luglio 2008.[6]

In occasione dei Grammy Awards 2010, Hometown Glory ha ottenuto una nomination come miglior interpretazione vocale femminile pop, premio poi assegnato a Beyoncé per Halo.[7]

Interpretazioni dal vivo sono state registrate dalla stessa Adele e incluse nell'EP iTunes Live from SoHo del 2009[8] e nell'album Live at the Royal Albert Hall del 2011.[9]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Versione del 2007[2]
  1. Hometown Glory (Adele Adkins)
Versione del 2008[6]
  1. Hometown Glory – 4:30 (Adele Adkins)
  2. Fool That I Am – 3:46 (Floyd Hunt) – Cover di Etta James
EP digitale[10]
  1. Hometown Glory – 3:40
  2. Hometown Glory – 3:35 – Axwell Radio Edit
  3. Hometown Glory – 5:11 – Axwell Club Mix
  4. Hometown Glory – 5:55 – Axwell Remode
  5. Hometown Glory – 6:36 – High Contrast Remix
  6. Hometown Glory – 6:35 – High Contrast Remix – Strumentale

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2007–11) Posizione
massima
Belgio (Fiandre)[11] 53*
Belgio (Vallonia)[12] 54^
Europa[13] 58
Francia[14] 51
Paesi Bassi[15] 25
Regno Unito[16] 19
Note relative alle posizioni in classifica
  • * Hometown Glory non è entrato nella classifica dei singoli più venduti nelle Fiandre, la Ultratop 50, ma ha raggiunto il numero 3 nella classifica Ultratip, che rappresenta un'estensione alle 50 posizioni della precedente.
  • ^ Hometown Glory non è entrato nella classifica dei singoli più venduti in Vallonia, la Ultratop 40, ma ha raggiunto il numero 14 nella classifica Ultratip, che rappresenta un'estensione alle 40 posizioni della precedente.

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008, la cantautrice americana Santigold ha registrato una cover del brano per la compilation Radio 1's Live Lounge, Vol. 3, contenente i brani eseguiti da vari artisti durante la trasmissione radiofonica Live Lounge, in onda su BBC Radio 1.[17] Quattro anni più tardi, un'altra cover di Hometown Glory è stata interpretata durante la stessa trasmissione dal rapper Professor Green e inclusa nella raccolta Radio 1 Live Lounge 2012.[18]

Nel 2012, il cantante inglese James Arthur, vincitore della nona serie del talent show britannico The X Factor, ha eseguito Hometown Glory durante una delle puntate della trasmissione, includendo poi la propria versione all'interno del CD singolo pubblicato subito dopo la fine del programma, Impossible, la cui traccia principale è la cover dell'omonimo brano di Shontelle.[19]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. URL consultato il 28 gennaio 2013.
  2. ^ a b (EN) Adele - Music - Hometown Glory, Adele.tv. URL consultato il 12 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2013).
  3. ^ Brit Awards, cantante sconosciuta già conquista i critici, Rockol.it, 11 dicembre 2007. URL consultato il 12 gennaio 2013.
  4. ^ (EN) Adele - Hometown Glory Music Video, ContactMusic.com. URL consultato il 12 gennaio 2013.
  5. ^ Andrea Conti, Space Scout della musica, TGcom. Mediaset, 4 aprile 2008. URL consultato il 12 gennaio 2013.
  6. ^ a b (EN) Hometown Glory - Adele, AllMusic. URL consultato il 12 gennaio 2013.
  7. ^ (EN) The 2010 Grammy Awards Winners, Billboard, 31 gennaio 2010. URL consultato il 12 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2013).
  8. ^ (EN) Eric Schneider, Adele - iTunes Love from Soho, AllMusic. URL consultato il 12 gennaio 2013.
  9. ^ Adele pubblica un disco dal vivo: ecco Live at Royal Albert Hall, Rockol.it, 26 novembre 2011. URL consultato il 12 gennaio 2013.
  10. ^ (EN) Hometown Glory - EP by Adele, iTunes Store (Regno Unito). Apple Inc.. URL consultato il 12 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2013).
  11. ^ (NL) Charts Vlaanderen - Adele - Hometown Glory, Ultratop. Hung Medien. URL consultato il 12 gennaio 2013.
  12. ^ (FR) Charts Wallonie - Adele - Hometown Glory, Ultratop. Hung Medien. URL consultato il 12 gennaio 2013.
  13. ^ (EN) Chart Search Results - European Hot 100 Singles 2008-08-09, Billboard. URL consultato il 12 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 7 agosto 2012).
  14. ^ (FR) Classements - Adele - Hometown Glory (chanson), Lescharts.com. Hung Medien. URL consultato il 12 gennaio 2013.
  15. ^ (NL) Dutch Charts - Adele - Hometown Glory (nummer)[collegamento interrotto], Dutchcharts.com. Hung Medien. URL consultato il 12 gennaio 2013.
  16. ^ Adele – The Official Charts Company, Official Charts Company. URL consultato il 12 gennaio 2013.
  17. ^ (EN) Various Artists - Radio 1's Live Lounge, Vol. 3, AllMusic. URL consultato il 12 gennaio 2013.
  18. ^ (EN) Tulisa, Lana Del Rey, Jessie J for new 'Radio 1 Live Lounge 2012' album, Digital Spy, 8 ottobre 2012. URL consultato il 12 gennaio 2013.
  19. ^ (EN) Amy Bell, X Factor James Arthur winner's single Impossible details revealed, Digital Spy, 10 dicembre 2012. URL consultato il 18 gennaio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica