Hello (Adele)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hello
Adele - 'Hello'.png
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaAdele
Tipo albumSingolo
Pubblicazione23 ottobre 2015
Durata4:55
Album di provenienza25
GenereBallata
Pop soul
EtichettaXL Recordings
ProduttoreGreg Kurstin
Registrazione2014
FormatiDownload digitale, streaming
NoteGrammy Award icon.svg Miglior interpretazione pop solista 2017
Certificazioni
Dischi di platinoAustralia Australia (7)[1]
(vendite: 490 000+)
Belgio Belgio (3)[2]
(vendite: 90 000+)
Danimarca Danimarca (3)[3]
(vendite: 270 000+)
Germania Germania[4]
(vendite: 400 000+)
Italia Italia (6)[5]
(vendite: 300 000+)
Norvegia Norvegia (6)[6]
(vendite: 360 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda (4)[7]
(vendite: 60 000+)
Regno Unito Regno Unito (4)[8]
(vendite: 2 400 000+)
Spagna Spagna (2)[9]
(vendite: 80 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (7)[10]
(vendite: 7 000 000+)
Svizzera Svizzera[11]
(vendite: 30 000+)
Dischi di diamanteCanada Canada[12]
(vendite: 800 000+)
Messico Messico[13]
(vendite: 330 000+)
Adele - cronologia
Singolo precedente
(2012)
Singolo successivo
(2016)

Hello è un singolo della cantautrice britannica Adele, pubblicato il 23 ottobre 2015 come primo estratto dal terzo album in studio 25.[14]

Il singolo ha vinto tre Grammy Award nelle categorie registrazione dell'anno, canzone dell'anno e miglior interpretazione pop solista.[15]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Le prime dichiarazioni riguardanti la pubblicazione del singolo di lancio del nuovo album di Adele sono avvenute il 18 ottobre 2015, quando è stato trasmesso un'anteprima di 30 secondi del videoclip di Hello durante la pubblicità dell'edizione britannica di The X Factor.[16] Tre giorni dopo, il presentatore del Breakfast Show di BBC Radio 1 Nick Grimshaw, ha annunciato che il primo singolo tratto da 25 sarebbe stato pubblicato il 23 ottobre, notizia confermata dalla cantante stessa.[17]

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Hello è stato scritto da Adele e Greg Kurstin, il quale ha anche effettuato le registrazioni in studio, in collaborazione con Xavier Dolan e Tristan Wilds, che ne hanno scritto l'accompagnamento.

Il brano è stato scritto e inciso nel mese di aprile 2014 a Chiswick, a Londra. Adele ha confessato di aver composto la canzone a casa sua. La cantante si è in seguito recata a Los Angeles dove ha registrato nuovamente la parte vocale del brano:[18][19]

«Questa canzone è stata una svolta enorme per me con la mia scrittura, perché non avevo mai composto un brano dal ritmo così lento fino ad ora, e quando ho iniziato a comporla insieme a Greg Kurstin non ero sicura della mia decisione. Sono volata a Los Angeles per finirla e ora ne vado molto fiera»

Hello è una ballata romantica dal sound avvolgente e malinconico, con un sottofondo di pianoforte e un'atmosfera pop con sfumature soul e cori gospel.[20]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

La canzone è stata accolta da recensioni nel complesso positive dalla critica musicale: Alexis Petridis del Guardian l'ha definita una delle più belle ballate d'amore della cantante,[21] mentre Emily Jupp dell'Independent ha definito il pezzo come «un meritevole ritorno di Adele».[22]

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip del brano, diretto dal regista canadese Xavier Dolan, è stato pubblicato su Vevo il 23 ottobre 2015;[23] il video ha raggiunto i 27.7 milioni di visualizzazioni su YouTube dopo solo 24 ore dalla sua pubblicazione, battendo il record di maggior numero di visualizzazioni in un giorno,[20] prima appartenente a Bad Blood della cantante statunitense Taylor Swift. Il video è diventato anche quello più veloce a raggiungere i 100 milioni di visualizzazioni, superando Wrecking Ball di Miley Cyrus.[24] Il 19 gennaio 2016 il video ha raggiunto il miliardo di visualizzazioni su YouTube, divenendo il video più veloce a raggiungere tale traguardo, battendo anche Gangnam Style di Psy.[25]

Girato in toni seppia nei dintorni di Montréal, è ambientato all'interno di una casa spoglia, vuota e polverosa: Adele viene rappresentata come una figura solitaria e sconsolata, che mette a confronto i ricordi del passato, tra attimi di tenerezza, litigi e risate con una storia d'amore ormai finita da tempo, forse a causa della morte di lei, come intuibile dal ritornello.[20] Nella clip compare anche l'attore statunitense Tristan Wilds.[26]

Esibizioni dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

Adele si è esibita con Hello dal vivo per la prima volta durante uno speciale per la BBC, Adele at the BBC, registrato il 2 novembre 2015 e trasmesso da BBC One il 20 dello stesso mese.[27] Il brano è stato cantato dal vivo anche in occasione dei diciassettesimi NRJ Music Award il 7 novembre 2015,[28] dieci giorni dopo presso la Radio City Music Hall di New York per aprire lo spettacolo Adele Live in New York City, e il 21 dello stesso mese come ospite del programma televisivo statunitense Saturday Night Live.[29] Il 23 novembre 2015, dopo l'apparizione a The Tonight Show, Adele ha registrato una versione del brano insieme a Jimmy Fallon e la sua band, i The Roots, in cui suonavano strumenti per bambini. Il 13 dicembre 2015 Adele ha cantato Hello durante la finale di X Factor alla Wembley Arena.[30]

Il 12 febbraio 2017, durante la cerimonia annuale di premiazione dei Grammy Award, la cantante ha aperto la manifestazione con Hello.[31]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Hello – 4:55 (Adele Adkins, Greg Kurstin)

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 novembre 2015, la cantante britannica Rita Ora lanciò una versione della canzone cantata negli studi di Capital FM in una lingua inventata da lei.[32] Il 14 dello stesso mese la cantante statunitense Demi Lovato ha reinterpretato il brano in occasione di KISS FM Fall Ball a Seattle,[33] ricevendo successivamente una candidatura come miglior reinterpretazione agli iHeartRadio Music Awards.[34]

A Capodanno 2016 anche la cantante canadese Céline Dion ha eseguito una propria versione di Hello durante un concerto a Las Vegas.[35]

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Per il brano, trattandosi della prima canzone pubblicata da Adele da tre anni a quella parte, le aspettative erano molto alte. La canzone ha avuto un ottimo successo sul mercato, debuttando direttamente in vetta sia nella Official Singles Chart del Regno Unito[36] che nella Billboard Hot 100 degli Stati Uniti d'America[37] e raggiungendo la prima posizione su iTunes e Spotify in 106 Paesi del mondo. A tre giorni dalla sua uscita, il singolo ha accumulato una vendita complessiva di 165.000 copie digitali nel Regno Unito,[38] mentre negli Stati Uniti d'America ha fatturato l'incredibile cifra di 1.112.000 unità, battendo il record in precedenza appartenente a Right Round di Flo Rida[39] ed è stato il secondo brano della cantante ad esser riuscito ad esordire al primo posto dei due Paesi, dopo Someone like You; il 30 ottobre ha registrato oltre 7.32 milioni di ascolti su Spotify, superando il record di streaming in un giorno di What Do You Mean? di Justin Bieber.[40]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2015) Posizione
Australia[54] 5
Austria[55] 5
Belgio (Fiandre)[56] 5
Belgio (Vallonia)[57] 14
Canada[58] 25
Francia[59] 5
Germania[60] 7
Irlanda[61] 7
Italia[62] 18
Nuova Zelanda[63] 13
Paesi Bassi[64] 18
Regno Unito[65] 6
Stati Uniti[66] 35
Svezia[67] 28
Svizzera[68] 6
Ungheria[69] 6
Classifica (2016) Posizione
Australia[70] 42
Belgio (Fiandre)[71] 38
Belgio (Vallonia)[72] 16
Canada[73] 9
Italia[74] 47
Nuova Zelanda[75] 26
Paesi Bassi[76] 57
Regno Unito[77] 48
Stati Uniti[78] 7
Svezia[79] 33
Svizzera[80] 5
Ungheria[81] 21

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 2016 Singles, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 23 luglio 2016 (archiviato dall'url originale il 27 luglio 2020).
  2. ^ (NL) GOUD EN PLATINA - singles 2016, Ultratop. URL consultato il 23 luglio 2016.
  3. ^ (DA) Hello, IFPI Danmark. URL consultato il 16 marzo 2021.
  4. ^ (DE) Adele - Hello – Gold-/Platin-Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato l'11 marzo 2018.
  5. ^ Hello (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 5 novembre 2019.
  6. ^ (NO) Troféoversikt - 2020, IFPI Norge. URL consultato il 29 ottobre 2020.
  7. ^ (EN) NZ Top 40 Singles Chart, The Official NZ Music Charts. URL consultato il 3 giugno 2016.
  8. ^ (EN) Hello, British Phonographic Industry. URL consultato l'11 dicembre 2020.
  9. ^ (ES) Adele - Hello, su elportaldemusica.es. URL consultato il 3 giugno 2016.
  10. ^ (EN) Adele - Hello – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 3 ottobre 2016.
  11. ^ (DE) Edelmetall, Schweizer Hitparade. URL consultato il 3 giugno 2016.
  12. ^ (EN) Hello – Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato il 18 dicembre 2017.
  13. ^ (EN) Certificaciones, Asociación Mexicana de Productores de Fonogramas y Videogramas. URL consultato il 23 ottobre 2020. Digitare "Hello" in "Título".
  14. ^ (EN) Hugh McIntyre, Adele Finally Return With Comeback Single 'Hello', Forbes, 23 ottobre 2015. URL consultato il 17 gennaio 2016.
  15. ^ (EN) 59th Annual GRAMMY Awards Winners & Nominees, Grammy. URL consultato il 14 febbraio 2017.
  16. ^ https://www.bbc.co.uk/news/entertainment-arts-34567653
  17. ^ (EN) Lewis Corner, Adele's new single 'Hello' will be released this week, Digital Spy, 21 ottobre 2015. URL consultato il 26 agosto 2017.
  18. ^ "Adele: “My son doesn’t like my music, I just sing Twinkle Twinkle”"
  19. ^ http://www.digitalspy.co.uk/music/feature/a675199/adeles-new-single-first-listen-review-hello-is-a-mighty-comeback.html#~ps3kUDT1w1kQvt
  20. ^ a b c http://www.soundsblog.it/post/414945/adele-hello-recensione-singolo
  21. ^ "Striking, witty and lovelorn – Adele's new single Hello reviewed (and hear it here, too)"
  22. ^ "Adele 'Hello', first review: This is an 'if it ain't broke' ballad showing what Adele does best"
  23. ^ http://www.internazionale.it/notizie/2015/10/23/video-hello-adele-xavier-dolan
  24. ^ Amelia Butterly Newsbeat reporter, People are playing Adele one million times an hour on YouTube, su bbc.co.uk. URL consultato il 30 ottobre 2015.
  25. ^ Adele dei record: con "Hello" è la più veloce a raggiungere il miliardo di visualizzazioni, la Repubblica, 19 gennaio 2016. URL consultato il 19 gennaio 2016.
  26. ^ https://www.dailymail.co.uk/tvshowbiz/article-3286481/Tristan-Wilds-sends-Twitter-meltdown-shirtless-appearance-Adele-s-comeback-video.html
  27. ^ (EN) *Exclusive* Adele at the BBC, a first look – When Adele met Graham Norton, featuring Hello (live), BBC. URL consultato il 14 febbraio 2017.
  28. ^ (EN) Adele Sing 'Hello' at France's NRJ Awards, Billboard. URL consultato il 14 febbraio 2017.
  29. ^ (EN) Adele at Radio City Music Hall: A Moment of Beauty at a Time of Unrest, HuffPost, 18 novembre 2015. URL consultato il 14 febbraio 2017.
  30. ^ (EN) Carl Williott, Watch Adele Perform 'Hello' On 'X Factor UK', Idolator, 14 dicembre 2015. URL consultato il 14 febbraio 2017.
  31. ^ (EN) Jenna Romaine, Adele Kicks Off the 2017 Grammys With 'Hello', Billboard, 12 febbraio 2017. URL consultato il 14 febbraio 2017.
  32. ^ WATCH: Rita Ora Covered Adele's Hello' In Her OWN Language, su Capital, Global Radio, 9 novembre 2015. URL consultato il 5 aprile 2016.
  33. ^ Mitchell Peters, Watch Demi Lovato Passionately Cover Adele's 'Hello', Billboard, 15 novembre 2015. URL consultato il 5 aprile 2016.
  34. ^ Joe Lynch, iHeartRadio Music Awards Announce 2016 Nominees, Performers & New Categories, Billboard, 9 febbraio 2016. URL consultato il 5 aprile 2016.
  35. ^ Erin Strecker, Watch Celine Dion's Perfect Cover of Adele's 'Hello', Billboard, 1º gennaio 2016. URL consultato il 5 aprile 2016.
  36. ^ http://www.perezhilton.com/2015-10-23-adele-hello-new-single-25-number-one-song-worldwide-preorder-itunes#.VitqdX6rTiw
  37. ^ http://www.headlineplanet.com/home/2015/10/23/adeles-hello-25-soar-to-1-on-itunes-sales-charts/
  38. ^ Mark Savage Music reporter, Adele heads straight to number one, su BBC News. URL consultato il 30 ottobre 2015.
  39. ^ Adele’s “Hello” Has Already Sold 750,000 Downloads, Breaks First-Day Sales, VEVO & Streaming Records | Idolator, su Music News, Reviews, and Gossip on Idolator.com. URL consultato il 30 ottobre 2015.
  40. ^ Adele smashes Official Chart records with comeback single Hello, su www.officialcharts.com. URL consultato il 30 ottobre 2015.
  41. ^ a b c d e f g h i j k l m n o (NL) Adele - Hello, Ultratop. URL consultato il 17 gennaio 2016.
  42. ^ (EN) Adele, su Billboard. URL consultato il 7 febbraio 2018.
  43. ^ 국내 대표 음악 차트 가온차트!, su gaonchart.co.kr. URL consultato il 16 gennaio 2016.
  44. ^ (HR) ARC TOP 40 :: Hrvatski radio, su radio.hrt.hr. URL consultato il 16 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 22 dicembre 2015).
  45. ^ TOP 100 SINGLES, WEEK ENDING 29 October 2015, GFK Chart-Track. URL consultato il 30 ottobre 2015 (archiviato dall'url originale il 27 dicembre 2015).
  46. ^ (EN) Adele, The Official Lebanese Top 20. URL consultato il 4 novembre 2015.
  47. ^ Mexico Airplay : Dec 19, 2015 | Billboard Chart Archive, su Billboard. URL consultato il 16 gennaio 2016.
  48. ^ ZPAV :: Bestsellery i wyróżnienia - AirPlays - Top - Archiwum, su bestsellery.zpav.pl. URL consultato il 16 gennaio 2016.
  49. ^ Portugal Digital Songs : Nov 07, 2015 | Billboard Chart Archive, su Billboard. URL consultato il 30 ottobre 2015.
  50. ^ Official Singles Chart Top 100, Official Charts Company. URL consultato il 30 ottobre 2015.
  51. ^ ČNS IFPI, ČNS IFPI. URL consultato il 16 gennaio 2016.
  52. ^ (EN) Adele - Chart history (Hot 100), su Billboard. URL consultato il 30 gennaio 2021.
  53. ^ Single (track) Top 40 lista, Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato il 30 ottobre 2015.
  54. ^ (EN) ARIA Charts - End Of Year Charts - Top 100 Singles 2015, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 9 febbraio 2016.
  55. ^ (DE) Jahreshitparade Singles 2015, su austriancharts.at. URL consultato il 9 febbraio 2016.
  56. ^ (NL) Jaaroverzichten 2015 (Vl), Ultratop. URL consultato il 9 febbraio 2016.
  57. ^ (FR) Jaaroverzichten 2015 (Wa), Ultratop. URL consultato il 9 febbraio 2016.
  58. ^ (EN) Canadian Hot 100: 2015 Year-End Charts, Billboard. URL consultato il 9 febbraio 2016.
  59. ^ (FR) Classement Singles - année 2015, InfoDisc. URL consultato il 9 dicembre 2016.
  60. ^ (DE) Single – Jahrescharts 2015, Die Offizielle Charts. URL consultato il 9 febbraio 2016.
  61. ^ (EN) Best of 2015, Irish Recorded Music Association. URL consultato il 9 febbraio 2016.
  62. ^ Classifiche 2015 "Top of the Music" FIMI-GfK, Federazione Industria Musicale Italiana, 8 gennaio 2016. URL consultato il 9 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2016).
  63. ^ (EN) Top Selling Singles of 2015, The Official New Zealand Music Chart. URL consultato il 9 febbraio 2016.
  64. ^ (NL) Jaaroverzichten - Single 2015, su dutchcharts.nl. URL consultato il 9 febbraio 2016.
  65. ^ (EN) Rob Copsey, The Official Top 40 Biggest Songs of 2015 revealed, Official Charts Company, 4 gennaio 2016. URL consultato il 9 febbraio 2016.
  66. ^ (EN) Hot 100 Songs: 2015 Year-End Charts, Billboard. URL consultato il 9 febbraio 2016.
  67. ^ (SV) Årslista Singlar - År 2015, Sverigetopplistan. URL consultato il 9 febbraio 2016.
  68. ^ (EN) Schweizer Jahreshitparade 2015, Schweizer Hitparade. URL consultato il 9 febbraio 2016.
  69. ^ (HU) Single Top 100 - eladási darabszám alapján - 2015, Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato il 9 febbraio 2016.
  70. ^ (EN) ARIA Charts - End of Year Charts - Top 100 Singles 2016, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  71. ^ (NL) Jaaroverzichten 2016 (Vl), Ultratop. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  72. ^ (FR) Jaaroverzichten 2016 (Wa), Ultratop. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  73. ^ (EN) Canadian Hot 100 - Year-End 2016, Billboard. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  74. ^ "TOP OF THE MUSIC" FIMI-GfK 2016: LE UNICHE CLASSIFICHE ANNUALI COMPLETE, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 9 gennaio 2017.
  75. ^ (EN) Top Selling Singles of 2016, The Official New Zealand Music Chart. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  76. ^ (NL) Jaaroverzichten 2016, Dutch Charts. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  77. ^ (EN) End of Year Singles Chart Top 100 - 2016, Official Charts Company. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  78. ^ (EN) Hot 100 Songs - Year-End 2016, Billboard. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  79. ^ (SE) Årslista Singlar - År 2016, Sverigetopplistan. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  80. ^ (DE) Schweizer Jahreshitparade 2016, Schweizer Hitparade. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  81. ^ (HU) Single Top 100 - helyezés alapján - 2016, Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato il 26 febbraio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica