We're Back! - 4 dinosauri a New York

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
We're Back! - Quattro dinosauri a New York
W'RB!QDANY.jpg
Una scena del film
Titolo originale We're Back! A Dinosaur's Story
Paese di produzione USA
Anno 1993
Durata 65 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere animazione
Regia Simon Wells, Dick Zondag, Ralph Zondag, Phil Nibbelink
Soggetto Hudson Talbott (libro)
Sceneggiatura John Patrick Shanley
Produttore Steve Hickner, Steven Spielberg
Musiche James Horner
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

We're Back! Quattro dinosauri a New York (We're Back! A Dinosaur's Story) è un film d'animazione del 1993 diretto da Simon Wells, Dick Zondag, Ralph Zondag e Phil Nibbelink. È prodotto da Steven Spielberg ed è stato distribuito da Universal Pictures.

Basato sul romanzo per bambini di Hudson Talbott del 1987, narra le vicende di un gruppo di dinosauri che si ritrovano a New York.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il film si apre con un piccolo uccellino chiamato Buster che è sbeffeggiato dei fratelli per essere il più piccolo. Nel tentativo di abbandonare il nido, il piccolo incontra Rex, un intelligente e simpatico Tirannosauro arancione che stava giocando a golf. Buster si confida con il dinosauro spiegandogli che era stufo della famiglia e vuole andare a lavorare in un circo. Rex inizia così a raccontare la sua storia.

Comincia un lungo flashback: nel cretaceo viene mostrato un Rex "feroce e selvaggio" catturato da una gigantesca macchina del tempo volante, nella quale un piccolo essere verde, chiamato Trombetta, gli fa ingerire il Grano Cerebrale, un cereale da colazione che gli infonde l'intelligenza e, di conseguenza, l'amore. Rex fa conoscenza con altri tre dinosauri (anche loro già sottoposti al Grano Cerebrale): il Triceratopo blu Spiaccica, il Parasaurolofo verde Goffardo e l'incantevole Pteranodonte viola Elsa. In seguito, i quattro fanno conoscenza con il genio che pilota la macchina, il Capitano Occhidolci, che ha come scopo quello di rallegrare i bambini.

Occhidolci mostra ai dinosauri la sua Radio dei desideri, con la quale ha capito che il desiderio più ardito dai bambini è proprio quello di vedere un dinosauro vero. Spiega quindi di aver evoluto i quattro dinosauri appunto per poterli portare al Museo di Storia Naturale di New York e di dover, a tal proposito, incontrare la professoressa Juliet Bleeb. Il professore però li mette anche in guardia nei confronti del Professor Sguercio, il suo malvagio fratello gemello. La macchina ritorna al presente e i quattro dinosauri vengono fatti atterrare a New York: qui incontrano Louie, un ragazzino in fuga dalla sua famiglia (che non sopporta più per le troppe attenzioni) e, in seguito, la sua amica Cecilia (che invece non incontra mai i suoi genitori, sempre in viaggio per lavoro) i quali tentano di aiutarli ad arrivare al museo.

I bambini, sapendo che gli adulti andrebbero nel panico nel vedere dei dinosauri, hanno l'idea di nasconderli durante la parata del Giorno del Ringraziamento, ma il piano finisce male e, dopo una folle fuga, si ritrovano nel sinistro circo del Professor Sguercio, dove Louie e Cecilia fanno un contratto firmato col sangue con Sguercio, con la speranza di poter lavorare nel circo, non sapendo quello che li avrebbe attesi. Quando i dinosauri raggiungono i ragazzi, Sguercio promette loro di liberare i bambini e annullare il contratto a patto che i dinosauri si sottopongano allo Strizzacervelli, un medicinale di sua invenzione che farebbe tornare i dinosauri in bestie assetate di sangue, ideali per un suo spettacolo di paura. Louise e Cecilia fanno anche conoscenza con Arcibaldo, il simpatico clown del circo, triste perché Sguercio non gli lascia esercitare la vera comicità, volendo invece terrorizzare la gente con il suo circo della paura.

Durante il grande spettacolo succede un imprevisto e i feroci dinosauri perdono il controllo; Rex attacca Sguercio ed è in procinto di divorarselo, ma Louie si frappone, implorando Rex con l'amore a non farlo, per non essere un mostro come il malvagio Sguercio: il potere dell'amore è così forte che l'effetto dello Strizzacervelli viene annullato e Rex ritorna buono come prima. Con un abbraccio, i ragazzi riescono così a far tornare intelligenti e buoni i dinosauri. Arcibaldo decide di dimettersi dal circo e gridandolo in faccia a Sguercio, riesce anche a far ridere il pubblico. Louie, Cecilia e i quattro dinosauri riescono finalmente a recarsi al Museo di Storia Naturale, a bordo della nave di Occhidolci, mentre il malvagio Professor Sguercio viene divorato vivo dai corvi.

La storia ha lieto fine: Rex e i suoi amici iniziano a lavorare per il museo divertendo i bambini ed esaudendo il loro desiderio, Louie e Cecilia si fidanzano e tornano dalle corrispettive famiglie riuscendo a ristabilire l'amore famigliare.

L'uccellino Buster, alla fine del racconto di Rex, impara la lezione e decide di tornare nel suo nido.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

La colonna sonora include il brano Rotola giù per la preistoria di James Horner e Thomas Dolby.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • A causa dell'anno di produzione del film[senza fonte], Rex è disegnato seguendo il profilo classico ma errato del Tirannosaurus rex: la sua andatura è bipede e tiene la coda quasi appoggiata al terreno. In effetti, questo era il modo con cui era immaginato il Tirannosauro negli anni 60-70; ai giorni nostri, si è scoperto che una simile postura sarebbe stata impossibile per un animale di quelle dimensioni. Il Tirannosauro teneva la testa e il corpo paralleli al terreno, bilanciando il peso della testa con la coda.
  • Nel film Rex, Louis e Cecilia e i dinosauri mentre sono alla festa per le strade di New York si vedono i personaggi della Marvel come Spiderman in forma di palloncini gonfiabili e un cinema con la scritta del film contemporaneo Jurassic Park.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]