Walburga d'Asburgo-Lorena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Walburga d'Asburgo-Lorena (2009)

Walburga d'Asburgo-Lorena, nome completo in tedesco Walburga Maria Franziska Helene Elisabeth, alla nascita arciduchessa d'Austria (Starnberg, 5 ottobre 1958), è la quinta figlia di Otto d'Asburgo-Lorena e nipote del beato Carlo I ultimo imperatore d'Austria-Ungheria. Divenuta contessa Douglas per il matrimonio con il conte svedese Archibald Douglas nel 2006 è stata eletta alla Dieta del Regno di Svezia ed è presidente della delegazione parlamentare presso l'OSCE.

Walsburga Habsburg Douglas 2011

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Famiglia[modifica | modifica sorgente]

Walburga è la quintogenita dei sette figli di Otto d'Asburgo-Lorena e di Regina di Sassonia-Meiningen. A causa della legislazione antiasburgica vigente in Austria sin dalla fine della prima guerra mondiale, nacque in esilio in Baviera.

L'ambiente familiare, nel quale è ben radicato lo spirito di servizio e si vive un sincero afflato europeista, offre solide basi alla formazione politica di Walburga. Il padre Otto e il fratello Carlo sono stati entrambi eurodeputati; il fratello Giorgio è stato ambasciatore straordinario ungherese e ricopre la carica di presidente della Croce rossa magiara; la sorella Gabriela, scultrice di una certa fama, è ambasciatore straordinario di Georgia in Germania.

Studi e carriera professionale[modifica | modifica sorgente]

Dopo l'esame di maturità conseguito a Tutzing, in Baviera, nel 1977, ha studiato diritto canonico nel quale ambito ha conseguito un dottorato di ricerca all'Università di Salisburgo.

Dal 1979 al 1992 ha lavorato come assistente al Parlamento europeo. Nel 1983 ha studiato al National Journalism Centre di Washington D.C. e ha lavorato alla rivista Reader's Digest della medesima città. Tra il 1985 e il 1992 ha, inoltre, lavorato per il ministero dell'informazione del Sultanato dell'Oman. Nel 2004 è diventata membro del Comitato dell'Arab International Media Forum di Londra.

Carriera politica[modifica | modifica sorgente]

Nel 1973 Walburga fu tra i fondatori di Paneuropa-Jugend Deutschland, e ne divenne presidente della sezione bavarese e vice presidente nazionale. Nel 1977 fondò il Brüsewitz-Zentrum (Christlich-Paneuropäisches Studienwerk), un centro di studio paneuropeo di ispirazione cristiana. Dal 1980 al 1988 fu assistente segretario generale dell'Unione Paneuropea, dal 1988 al 2004 ne divenne il Segretario generale e dal 2004 ne è il vice presidente escutivo.

Il 19 agosto 1989 fu tra gli organizzatori del Paneuropa-Picknick presso la Cortina di ferro, lungo il confine tra Austria e Ungheria, un momento altamente significativo inserito nel processo che portò all'abbattimento del muro di Berlino e alla caduta del comunismo nell'Europa orientale.

Dal 2003 è la presidentessa della sezione locale del Partito Moderato svedese a Flen ed è membro del consiglio regionale del partito nel Södermanland. Dal 2005 è anche membro del consiglio della fondazione Jarl Hjalmarson, strettamente legata al partito moderato.

Nel 1999 e nel 2004 si candidò al Parlamento europeo per il Partito Moderato, e al parlamento nazionale (Riksdag) nel 2002 e nel 2006. Il 17 settembre 2006 è stata eletta al parlamento nazionale ed è diventata presidente della delegazione parlamentare presso l'OSCE.

Matrimonio e discendenza[modifica | modifica sorgente]

Il 5 dicembre 1992 Walburga ha sposato a Budapest il conte Archibald Douglas, figlio dell'omonimo Conte Archibald Douglas e della baronessa Margareta Lagerfelt, e cugino di Sofia di Baviera, moglie di Luigi di Liechtenstein. Dal matrimonio è nato un figlio:

  • Conte Moritz Otto Wenzel Douglas (30 marzo 1994).

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 75400220 LCCN: n88083581