Venere in pelliccia (film 2013)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Venere in pelliccia
Venere in pelliccia - Emmanuelle Seigner.jpg
Vanda (Emmanuelle Seigner) in una scena del film
Titolo originale La Vénus à la fourrure
Lingua originale francese
Paese di produzione Francia
Anno 2013
Durata 96 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico, erotico
Regia Roman Polanski
Soggetto David Ives
Sceneggiatura David Ives, Roman Polanski
Produttore Robert Benmussa, Alain Sarde
Casa di produzione R.P. Productions, A.S. Films
Fotografia Pawel Edelman
Montaggio Hervé de Luze, Margot Meynier
Musiche Alexandre Desplat
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Venere in pelliccia (La Vénus à la fourrure) è un film del 2013 diretto da Roman Polanski e interpretato da Emmanuelle Seigner e Mathieu Amalric.

Il film, selezionato per partecipare in concorso al Festival di Cannes 2013[1], è ispirato all'omonimo romanzo scritto da Leopold von Sacher-Masoch e, nello specifico, dall'omonimo adattamento teatrale del romanzo ad opera di David Ives, co-sceneggiatore della pellicola.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Thomas è un regista che sta allestendo una rilettura scenica del romanzo di Sacher-Masoch e sta facendo dei provini per selezionare la protagonista. Al termine della prima giornata di audizioni, mentre sta per andar via insoddisfatto delle attrici che si sono presentate, fa irruzione nel teatro Vanda, una modesta attricetta in apparenza molto volgare, grossolana e incolta. La donna si rivela però subito molto adatta per il ruolo, che sa mettere in scena con un'intensità tale da coinvolgere Thomas in un lungo gioco di scambi e metamorfosi, riuscendo infine ad indurre il regista ad interpretare lui stesso la parte della protagonista e lei la parte di lui.

Affondando sempre più nella psiche di Thomas, il gioco spinge il regista ad offrirsi in sacrificio legato (non molto diversamente da come era legato alla sedia Trelkovsky ne L'inquilino del terzo piano, interpretato nel 1976 dallo stesso Polanski) ad un assurdo cactus finto, rimasto sulla scena da un precedente allestimento di un musical basato su Ombre rosse. In un turbine di furori dionisiaci, Vanda si ripresenta sul palco come baccante, in grado perfino, se solo lo volesse, di uccidere Thomas/Penteo. Ma preferisce andar via dopo averlo annichilito e svuotato della sua presunzione, tornando nella pioggia dalla quale era comparsa.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film è stato presentato al Festival di Cannes il 25 maggio 2013. In Italia è stato distribuito nelle sale a partire dal 14 novembre dello stesso anno.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Cannes 66: ecco tutti i film del Festival di Cannes 2013, badtaste.it. URL consultato il 15 marzo 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema