Supporto avanzato di rianimazione cardiovascolare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Il defibrillatore manuale o semiautomatico è un'apparecchiatura medica utilizzata nell'ACLS

Con supporto avanzato di rianimazione cardiovascolare (in inglese advanced cardiovascular life support - ACLS) si identifica una serie di procedure mediche, linee guida e protocolli, che vengono adottati da personale medico o paramedico al fine di prevenire o trattare un arresto cardiaco o migliorare l'outcome in situazioni di ritorno a circolazione spontanea (ROSC).

Le linee guida e i protocolli ACLS in vigore sono il risultato di una revisione quinquennale della letteratura medico-scientifica effettuata dalla International Liaison Committee on Resuscitation (ILCOR), che termina con la pubblicazione del cosiddetto "consensus". Parallelamente, le associazioni territorialmente più competenti all'interno della ILCOR, quali l'American Heart Association e lo European Resuscitation Council (ERC), si preoccupano di adattare e pubblicare le linee guida secondo le caratteristiche dei diversi Paesi (gestione delle risorse, addestramento del personale, diffusione capillare).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I primi corsi ACLS hanno avuto origine nei primi anni settanta negli Stati Uniti d'America, nello stato del Nebraska, ed erano finalizzati a riorganizzare il trattamento dell'arresto cardiaco in ambiente ospedaliero. Prima dell'avvento di questo tipo di procedure, la rianimazione cardiopolmonare era affidata volta per volta al talento ed alle conoscenze dei sanitari di turno, tanto che molto spesso lo scenario era caotico e disorganizzato.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]