Anestesista-rianimatore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

L'anestesista-rianimatore è una figura medica specializzata in anestesia e rianimazione che opera sia in ambito ospedaliero sia extra-ospedaliero. Tale figura può assumere varie funzioni, accomunate dalla salvaguardia generale della vita del paziente, quando questi si trova soprattutto in imminente pericolo di vita.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

Il medico anestesista-rianimatore si occupa soprattutto:

Ambienti operativi[modifica | modifica wikitesto]

Il medico anestesista-rianimatore, per la preparazione scientifica e pratica in gestione ed assistenza ai pazienti in condizioni critiche, è quindi operativo presso diversi servizi sanitari:

  • servizi di anestesiologia presso il blocco operatorio ospedaliero (sala operatoria e sala risveglio);
  • reparti di medicina intensiva;
  • servizi di soccorso sanitario territoriale;
  • reparti di degenza (colloquio e visita pre-operatoria; interventi di emergenza);
  • centri di terapia antalgica;
  • centri traumatologici multidisciplinari.

Presso ospedali di grandi dimensioni, molto spesso, le équipes di anestesia-rianimazione sono divise e talvolta, laddove siano operativi servizi di chirurgie specialistiche ad alto volume, esistono gruppi dedicati esclusivamente a tali servizi.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]