Dolore cronico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Dolore cronico
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 338.2
ICD-10 (EN) R52.1 R52.2

Il dolore cronico non oncologico viene definito come il dolore che persiste oltre i tempi ragionevoli di guarigione[1]. Più in generale può essere dovuto alla continua stimolazione dei nocicettori (recettori per il dolore) in aree di danno tissutale[2].

Tale sindrome rappresenta in Europa uno dei principali problemi sanitari[3].

Il dolore cronico è una sindrome che scaturisce da diversi fattori che vanno trattati col fine di migliorare il vivere del paziente non essendo possibile la cura della sindrome[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Trattamento ambulatoriale del dolore cronico nell’anziano
  2. ^ Dolore cronico
  3. ^ Le terribili cifre del dolore cronico in Europa

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina