Scuola di polizia (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scuola di polizia
Polizzzia.png
Scena del film
Titolo originale Police Academy
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1984
Durata 96 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Hugh Wilson
Soggetto Neal Israel, Pat Proft
Sceneggiatura Neal Israel, Pat Proft, Hugh Wilson
Produttore Paul Maslansky
Casa di produzione The Ladd Company
Fotografia Michael D. Margulies
Montaggio Robert Brown, Zach Staenberg
Musiche Robert Folk, Carole King
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Scuola di polizia è un film diretto dal regista Hugh Wilson. È il primo capitolo del ciclo di film comici Scuola di polizia, riguardante alcuni strani personaggi arruolati in una sgangherata accademia di Polizia statunitense.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nuovi regolamenti permettono pressoché a chiunque di arruolarsi in polizia, senza limiti quali altezza o peso. Fra le nuove reclute si trovano quindi personaggi stravaganti.

Carey Mahoney è un giovane stravagante non cattivo, ma poco portato al rispetto delle regole. Ha sempre evitato il carcere perché il commissario era un amico di famiglia. Così, fermato dalla polizia per l'ennesima volta, sfugge ancora all'arresto ma per evitare che gli venga data vinta nuovamente viene iscritto alla scuola di polizia. Mahoney inizia a frequentare l'accademia con la ferma idea "sono qui per farmi cacciare" e fa conoscenza di un variegato gruppo di altri cadetti con i quali stringe amicizia, specie l'imitatore Jones (Larvell Jones), e dei quali diventa un punto fermo.

A differenza del paterno - soprattutto nei film e serie animata successivi - Comandante Eric Lassard, il capo degli istruttori Thaddeus Harris è un tipo burbero e presuntuoso, che non ha fiducia nelle nuove reclute e cerca con ogni mezzo di costringere molte di loro a tornarsene a casa. Mahoney inizialmente non desidera diventare poliziotto e tenta in ogni modo di farsi cacciare, poiché a causa della sua particolare posizione non gli è concessa la possibilità di ritirarsi, ma quando una bella recluta di cui si è invaghito comincia a mostrarsi aperta con lui, cambia improvvisamente idea, attirandosi ancora più le antipatie di Harris.
Le settimane passano e gli allievi proseguono l'addestramento, fra errori e progressi.

Un giorno scoppia una sorta di rivoluzione in città, e gli allievi vengono inviati in supporto agli agenti in servizio. Le reclute dovrebbero controllare un'area lontana dalla zona degli scontri, invece - a causa della scarsa memoria di Lassard per i numeri - finiscono in un'area calda della rivolta. Harris viene preso in ostaggio, ed un malvivente armato lo trascina sul tetto di un palazzo. Mahoney effettua un'azione solitaria tentando di liberarlo, ma viene catturato a sua volta. Fortunatamente Moses Hightower, un enorme cadetto di colore, precedentemente cacciato dalla scuola per aver preso troppo energicamente le difese della piccola Laverne Hooks, fingendo di essere dalla parte del malvivente, riesce a renderlo inoffensivo e quindi a salvare Harris e Mahoney.
Hightower rientra così a pieno titolo nella scuola, ricevendo anche una medaglia. E Lassard, con l'ascolto di Mahoney dichiara decisamente a tutti che sarà un'avventura stravagante per sempre.

Riprese[modifica | modifica sorgente]

Il film venne girato nel tempo relativamente breve di 40 giorni.

Le riprese del bar Blue Oyster furono realizzate nel bar Silver Dollar Room di Toronto, mentre quelle presso l'accademia di polizia si svolsero presso l'abbandonato Lakeshore Psychiatric Hospital.

Vi fu un incidente durante le registrazioni del percorso ad ostacoli, in quanto una delle comparse si ruppe una gamba atterrando al di là del muro di mattoni.

Interpreti[modifica | modifica sorgente]

Il ruolo del comandante Eric Lassard venne inizialmemte proposto all'attore Robert Conrad, il quale rigettò però la proposta. Per il ruolo di Mahoney vennero inizialmente proposti invece Entertainment Weekly, Tom Hanks, Michael Keaton e Judge Reinhold.

Citazioni[modifica | modifica sorgente]

Lo scherzo del lucido da scarpe sul megafono è stato ripreso da una burla realmente avvenuta ai danni del regista inglese Michael Winner sul set di un suo film.

Il prologo del film si basa su di un fatto realmente avvenuto nel 1984 presso Miami. L'ingente aumento di criminalità spinse la polizia ad assumere un notevole numero di agenti per sopperire al picco criminale.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema