Ratatouille

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Ratatouille (disambigua).
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ratatouille
Ratatouille02.jpg
Origini
Luogo d'origine Francia Francia
Regione Provenza
Dettagli
Categoria contorno
 

Ratatouille (IPA:[ʁataˈtuj]) è un piatto tradizionale provenzale a base di verdura stufata. Il nome completo della pietanza, originaria di Nizza, è ratatouille niçoise.[1]

Versione francese[modifica | modifica wikitesto]

La parola ratatouille viene dall'occitano "ratatolha", simile al francese "touiller" che significa "rimestare". La ratatouille era originariamente un piatto per contadini poveri, preparato in estate con verdure fresche. L'originale ratatouille niçoise non conteneva le melanzane essendo reperibili nello stesso periodo dell'anno altre verdure. Gli ingredienti originari della ratatouille tradizionale sono pomodori, zucchine, peperoni, cipolle ed aglio. Si possono aggiungere alcune erbe di Provenza e basilico.

La ratatouille francese può essere servita come piatto a sé stante (accompagnata da riso, patate, o semplice pane francese). Più frequentemente viene servita come contorno.

Piatti simili in altre cucine[modifica | modifica wikitesto]

Ricette simili esistono anche nella cucina italiana, in particolare la somiglianza è evidente con la "peperonata" (senza melanzane e di frequente con patate) e la caponata siciliana, cianfotta, ciambotta, tiella, ratatuia, spagnola (pisto), ungherese (lecsó); la versione greca (briami) include anche le patate. Un piatto turco simile, imam bayaldi ("l'imam in estasi") prevede l'utilizzo di piccole melanzane tagliate nel senso della lunghezza come vassoi nei quali servire la pietanza.[2] Nella cucina jugoslava (bosniaca, serba, croata, montenegrina) si utilizzano le uova e si chiama Sataras.[3] Lo chef statunitense Thomas Keller ne ha inventato una variante in onore dell'omonimo film d'animazione.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ratatouille. Oxford English Dictionary. 2nd edition.
  2. ^ (EN) Tom Norrington-Davies, Let me make you swoon, the Telegraph, 1º luglio 2006. URL consultato il 27 dicembre 2010.
  3. ^ Sataras
  4. ^ (EN) Stacy Finz, Bay Area flavors food tale: For its new film 'Ratatouille,' Pixar explored our obsession with cuisine, San Francisco Chronicle, 28 giugno 2007. URL consultato il 27 dicembre 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]