Erbe di Provenza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Erbe di Provenza
Herbesdeprovence.jpg
Origini
Altri nomi erbe provenzali
Luogo d'origine Francia Francia
Regione Provenza
Diffusione Europa meridionale
Dettagli
Categoria condimento
Ingredienti principali
Varianti Erbe fini
 

Le erbe di Provenza (o erbe provenzali) sono una miscela di erbe aromatiche essiccate, inventata in Provenza (sud della Francia) negli anni '70, e diffusa ora in tutta la regione mediterranea.

Composizione[modifica | modifica sorgente]

Le erbe usate, le cui proporzioni (e la presenza) possono variare a seconda del produttore, sono di solito timo, rosmarino, basilico, finocchio, salvia, maggiorana, menta, origano, e santoreggia. Dal 2003 , un certificato di qualità (label rouge) tutela l'autenticità del misto di herbes de provence, che deve contenere il 26% di rosmarino, il 26% di santoreggia, 26% di origano, il 19% di timo e il 3% di basilico.

Usi[modifica | modifica sorgente]

Le erbe di Provenza vengono utilizzate in piatti a base di verdura, negli stufati, e nelle grigliate, sia di carne che di pesce. Tendenzialmente si aggiungono prima o durante la cottura, e non una volta terminata la cottura; si usa anche mettere le erbe di Provenza nell'olio di cottura per insaporirlo, prima di aggiungerci il cibo.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

  • Erbe fini (quest'ultime al contrario sono erbe fresche, che vengono aggiunte ai piatti alla fine della cottura)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]