Phoca vitulina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Foca comune
Common Seal Phoca vitulina.jpg
Phoca vitulina
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Carnivora
Famiglia Phocidae
Genere Phoca
Specie P. vitulina
Nomenclatura binomiale
Phoca vitulina
Linnaeus, 1758
Areale

Leefgebied zeehond.JPG

La foca comune (Phoca vitulina Linnaeus, 1758) è un mammifero carnivoro appartenente alla famiglia dei Phocidae[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Lunga 160-200 cm, pesa circa 75 kg; il maschio è più grosso della femmina. Il pelo è formato da peli setolosi rigidi e lucenti, sotto i quali si stende una incerta lanugine, è di colore prevalentemente grigio-giallino con macchie marroncine o nerastre sul dorso. I piccoli appena nati sono coperti da una lanugine bianca, ma perdono questo loro pelo di gioventù già durante o poco dopo la nascita. Il corpo si assottiglia gradualmente dalle spalle alla coda, è tondo ed affusolato. Anche la testa è decisamente tonda e ricorda più quella di un gatto che quella di un cane. Il muso è corto, dal labbro superiore si dipartono delle vibrisse formate da dure setole un po' ondulate. Gli occhi sono grandi, scuri e vivaci. Il canale uditivo privo di padiglione è rivelato da una piccola protuberanza triangolare nell'orbita.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

La foca comune è una specie costiera, non si allontana generalmente più di 20 km dalla riva; si riunisce in branchi poco numerosi rispetto ad altri pinnipedi, di solito su coste rocciose, ma anche su spiagge sabbiose o fangose e su lastre di ghiaccio. Su questi luoghi avvengono i parti (che iniziano a febbraio nelle zone meridionali dell'areale, a luglio nelle zone sub-artiche), mentre corteggiamento ed accoppiamento avvengono sott'acqua. Le femmine si accoppiano nuovamente dopo il parto; adulti e giovani si trattengono a riva anche durante il periodo della muta, che segue quello riproduttivo. La vita media è di circa 30-35 anni per le femmine, 20-25 per i maschi.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

La foca comune caccia pesci come acciughe, branzini, aringhe, sgrombri e merluzzi; mangia anche granchi, gamberetti, calamari e altri molluschi. Occasionalmente cattura ed uccidono uccelli marini.[3] . Pur mantenendosi nei pressi della costa, la foca comune può immergersi fino a 500 metri di profondità durante la caccia.[4]

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

La gestazione dura 9 mesi e nasce solitamente un solo cucciolo, che può pesare fino a 16 kg. In caso di parto gemellare, la madre allatta un solo cucciolo, condannando l'altro alla morte per fame. Al contrario di altre specie di foche, a poche ore dopo la nascita la foca comune è già in grado di nuotare e, in caso di pericolo, anche di seguire il branco in fuga. Senza essere spinta o incitata dalla madre entra subito nell'acqua con cui prende immediatamente confidenza e dove la segue la madre. Il piccolo viene svezzato dopo 4-6 settimane.

I cuccioli rifiutati dalla madre vengono chiamati «strilloni» perché lanciano inutili richiami verso di essa, completamente assorbita nelle cure del primo figlio; nessun'altra foca è disposta ad allattarli a meno che non abbia perduto il proprio cucciolo.

Predatori[modifica | modifica wikitesto]

In mare la foca comune è preda di orche, squali bianchi ed altri grandi squali. Sulla terraferma cani randagi, volpi e aquile possono talvolta attaccare i cuccioli; l'orso polare, principale predatore terrestre delle foche, vive solo al margine più settentrionale dell'areale di questa specie.

Sensi e intelligenza[modifica | modifica wikitesto]

Le foche sono considerate animali molto intelligenti. Sanno adattarsi a varie situazioni e sono attente ai segnali di pericolo, quali ad esempio le vocalizzazioni delle orche, loro predatrici. Alcune foche nel branco fungono da sentinelle; la loro prontezza di riflessi contrasta tuttavia con la flemma che dimostrano durante il giorno, quando riposano o prendono bagni di sole. Le foche hanno una buona vista sia dentro che fuori dall'acqua e possono vedere in condizioni di luce scarsa. Le vibrisse hanno funzione tattile.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Vive nelle acque costiere dell'Atlantico settentrionale dalla costa di Murmansk e dall'Islanda fino alla Francia e al Portogallo e dalla Groenlandia e dal Labrador fino al New Jersey; è presente anche nel Mare del Nord, nel Mar Baltico e nel Golfo del Messico; è diffusa nel Pacifico settentrionale dal Messico alla California meridionale fino al Mare di Bering e al mare di Okhotsk. Può penetrare nei porti (da cui deriva il nome inglese harbor seal) e nelle foci dei fiumi.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Sono note le seguenti sottospecie:[2]

  • Phoca vitulina vitulina
  • Phoca vitulina concolor
  • Phoca vitulina mellonae
  • Phoca vitulina richardii
  • Phoca vitulina stejnegeri

Della foca comune esiste un'altra sottospecie d'acqua dolce, nel Lower Seal Lake vicino alla baia di Hudson. Si tratta certamente di sopravvivenze delle epoche glaciali, rimaste in queste acque quando i ghiacciai si ritirarono[senza fonte].

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La popolazione totale di foche comuni è stimata in circa 5-6 milioni di esemplari e non è considerata in pericolo di estinzione. Alcune popolazioni locali che vivono in Groenlandia, Mar Baltico e sull'isola di Hokkaido in Giappone sono però in declino a causa di epidemie di cimurro e all'interferenza con le attività umane.

Rapporti con l'uomo[modifica | modifica wikitesto]

La foca comune non è in genere cacciata per la pelliccia, (pratica che coinvolge soprattutto i cuccioli della foca della Groenlandia), mentre lo era in passato; è tuttavia in competizione con i pescatori. In alcuni Stati, come Regno Unito e Norvegia, è permesso uccidere le foche per difendere l'attività di pesca, ma è vietata la caccia a scopi commerciali. È inoltre soggetta a catture accidentali nelle reti da pesca: in Canada è stata rilevata una mortalità del 48% nei cuccioli,.[5] che rimangono impigliati nelle reti ed affogano.

Come altri pinnipedi, può essere addomesticata (in Italia vi sono ad esempio alcune foche comuni nell'acquario di Genova).

In televisione, le foche comuni hanno un ruolo di comparse nella serie La nostra amica Robbie, ambientata in un centro in cui vengono soccorse le foche del Mar Baltico; la protagonista è invece un femmina di otaria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Thompson, D. & Härkönen, T. (IUCN SSC Pinniped Specialist Group) 2008, Phoca vitulina in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014. URL consultato il 19 settembre 2014.
  2. ^ a b (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Phoca vitulina in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ "Harbour seal kills and eats duck", Tetrapod Zoology, 6 march 2008
  4. ^ Burns, J. J. 2002. Harbor seal and spotted seal Phoca vitulina and P. largha. In: W. F. Perrin, B. Wursig and J. G. M. Thewissen (eds), Encyclopedia of Marine Mammals, pp. 552–560. Academic Press.
  5. ^ A. Bjørge, Øien, N., Hartvedt, S.,Bøthum, G. and Bekkby, T., Dispersal and bycatch mortality in grey, Halichoerus grypys, and harbour, Phoca vitulina, seals tagged at the Norwegian coast. in Mar. Mamm. Sci., vol. 18, 2002, pp. 963–976.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi