Pattinaggio artistico a rotelle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Pattinaggio artistico su rotelle)
Attrezzo base del pattinaggio artistico è il pattino tradizionale a quattro ruote (quad). I pattini da obbligatori sono sprovvisti di puntali.

Il pattinaggio artistico a rotelle è uno sport individuale, di coppia, di quartetti, di piccoli o grandi gruppi tecnicamente molto simile a quello sul ghiaccio ma meno popolare. L'origine più antica del pattinaggio risale probabilmente ai pattini per il pattinaggio su ghiaccio, è nato nel Cinquecento in Olanda per potersi spostare più agilmente sulle spesse lastre di ghiaccio che ricoprivano ampi spazi. Sconosciuta è invece l'origine dei pattini a rotelle, così come anche il nome del loro inventore. La prima data legata ai pattini a rotelle che si possa ricordare è il 1743, anno in cui questo particolare modello fece la sua primissima apparizione nel corso di un'esibizione su di un palcoscenico di Londra. In seguito i pattini ebbero molte modifiche di materiali per la composizione, mentre ora tutto ciò che cambia nei pattini è principalmente l'aspetto esteriore.

Le basi[modifica | modifica wikitesto]

Quando una persona si avvicina allo sport del pattinaggio artistico a rotelle, è necessario che apprenda i rudimenti per poter eseguire degli esercizi più complessi. Questi esercizi sono le basi che danno stabilità e padronanza del pattino(limoni), passi spinta e il passo incrociato ed esercizi che aiutano nell'equilibrio e nella stabilità (piegamento, seggiolino, angelo, bilanciato, anfora, semi anfora) e i vari cambio filo per potenziare la stabilità.

Differenza fra le ruote esterne e quelle interne.

Singolo[modifica | modifica wikitesto]

Nel singolo, detto anche libero, si pattina da soli su una musica eseguendo una serie di passi, dei salti e delle trottole. Questi esercizi sono diversi a seconda della categoria in cui un atleta partecipa; queste categorie sono divise a seconda dell'età e delle difficoltà che si proporranno nel disco di gara.

Salti[modifica | modifica wikitesto]

Il meccanismo di un salto si può dividere in diverse fasi:

  1. Preparazione: la serie di movimenti utili a posizionarsi per saltare (tre, contro tre, inversione, ripresa...)
  2. Caricamento: la serie di movimenti utili a prendere potenza per sollevarsi più in alto possibile eseguire il numero di giri richiesti (puntata, piegamento dell'arto che stacca per caricare il salto...)
  3. Stacco: l'istante nel quale il pattino stacca da terra
  4. Volo: la fase aerea è la fase nel quale l'atleta assume la vite (un giro, due giri... in aria)
  5. Atterraggio: il momento in cui l'atleta torna a terra
  6. Uscita o arrivo: la serie di movimenti che concludono il salto(piegamento del ginocchio e arrivo tenuto più tempo possibile)

Ci sono molti salti: il salto del tre, il toeloop, il doppio o salchow, il flip, il ritt, il lutz, il thoren, l'axel, i salti doppi, tripli ; il pattinaggio a rotelle però non prevede quadrupli, solo nel pattinaggio sul ghiaccio.

Esistono delle combinazioni o delle catene di salti; la differenza sta che nelle catene (minimo 3, massimo 5 salti) fra un salto ed un altro non c'è nessun elemento tecnico ma solo il bloccaggio delle gambe e delle braccia in tenuta da arrivo; nelle combinazioni invece fra un salto ed un altro ci può essere un elemento tecnico (tre, contro tre, mohawk o coktaw).

Una catena può essere:

  • Lutz - Thoren - Doppio
  • Doppio - Toeloop - Toeloop


Una combinazione invece:

  • Axel - Axel - Axel

Esiste una commissione addetta alla valutazione di nuovi salti di invenzione di atleti o allenatori anche se è un'eventualità che non si propone quasi mai. Al contrario invece, esistono una serie di salti che prima si eseguivano ed ora invece non sono più eseguite come, ad esempio, tre diversi tipi di axel.

Trottole[modifica | modifica wikitesto]

Le trottole sono delle difficoltà basate su un numero di giri che l'atleta deve eseguire in una particolare posizione, su due o un piede, fissando il peso su diverse ruote del pattino. Si dividono in trottole verticali(a due piedi, interna e esterna), abbassate, a tacco, ad angelo e rovesciata.

Le trottole principali sono: interna indietro, esterna indietro ed esterna avanti. Su queste tre trottole si baserà il lavoro dell'atleta per avere delle esecuzioni sempre più difficili, a cominciare da quelle verticali, proseguendo per le abbassate fino ad arrivare alle trottole angelo di alto livello.

Obbligatori[modifica | modifica wikitesto]

Gli obbligatori sono una disciplina opzionale che si esegue su pattini a rotelle da quattro ruote senza puntali e, con il libero, forma la combinata, che influisce il piazzamento nelle gare , (es.se arrivi primo/a su 10 nel libero , e arrivi ultimo/a su 10 negli obbligatori, ci sono molte possibilità che arrivi quinta nella combinata)

L'obbligatorio consiste nel tenere una posizione dritta con il busto e le braccia tese, quindi stando su un piede bisogna regolare il peso corporeo affinché scorrendo il pattino resti sulla riga tracciata a terra senza uscire dalla traccia disegnata in terra. L'esercizio obbligatorio è diviso in cerchi e boccole.

Cerchi[modifica | modifica wikitesto]

L'atleta deve eseguire un percorso circolare seguendo una traccia sul pavimento, spostando gambe e braccia al momento giusto e dandosi la spinta con le riprese, ovvero quando si sta per iniziare un altro giro e bisogna spingersi con le ruote per non fermarsi.

Le tracce sono formate da 3 cerchi di 5 metri di diametro ciascuno tangenti tra di loro.

Boccole[modifica | modifica wikitesto]

La boccola è un aumento intenso di pressione su un determinato filo che fa eseguire al pattino una rotazione che disegna una sorta di "ricciolo" in terra, quel ricciolo è disegnato in terra ed il compito dell'atleta è seguire la traccia facendo in modo che la linea rimanga sempre nel mezzo alle ruote interne e alle ruote esterne senza mai uscire con la differenza che invece si eseguirci l'esercizio tre tre, contro tre, volta contro volta ecc.. si esegue una boccola. Le boccole sono esterne, interne, destre, sinistre, avanti, indietro.

Coppia[modifica | modifica wikitesto]

Coppia artistico[modifica | modifica wikitesto]

Nella coppia artistico si pattina in due, maschio e femmina su una musica eseguendo dei passi e delle difficoltà tecniche tra cui prese, salti, salti lanciati, spirali, trottole e trottole d'insieme.Ma non si fanno gli obbligatori insieme (in coppia) !

Coppia danza[modifica | modifica wikitesto]

La coppia danza riprende i tipici balli da sala, la difficoltà sta nell'eseguire passi di piede complessi.

La gara consiste in tre manches in cui la coppia presenta tre coreografie e programmi diversi. Essi sono:

  • danza obbligatoria
  • danza originale
  • danza libera

Nella obbligatoria tutte le coppie si confrontano su danze universali che si sviluppano su percorsi, musiche e passi prestabiliti e si tratta di programmi tradizionali come valzer, chacha, ecc.

La danza Originale invece prevede la costruzione di un programma universale, come ad esempio il flamenco, ed ogni coppia dovrà scegliere musica e realizzare la coreografia seguendo il tema.

Nella danza libera, invece, tema musica e coreografia sono, per l'appunto, LIBERE

Solo dance[modifica | modifica wikitesto]

Riprende i fondamenti della coppia danza ma si pattina singolarmente

Pattinaggio spettacolo[modifica | modifica wikitesto]

Esempio di rappresentazione del cappellaio matto nel pattinaggio spettacolo

Il Pattinaggio Spettacolo consiste in un insieme di 4 o più pattinatori e/o pattinatrici che eseguono in coordinazione passi, figure e difficoltà in armonia con il tema musicale prescelto. Lo scopo è quello di fare spettacolo, quindi di dare massima interpretazione ed espressione alla coreografia presentata. Si dividono nelle seguenti categorie:

  • Quartetti (può essere iscritta anche una riserva)
  • Quartetti Divisione Nazionale (può essere iscritta anche una riserva)
  • Piccoli Gruppi (da 6 a 12 atleti) (può essere iscritta una sola riserva, il massimo degli iscritti sarà quindi 13)
  • Piccoli gruppi Divisione Nazionale (da 6 a 12 atleti) (possono essere iscritte al massimo due riserve)
  • Grandi Gruppi (da 16 a 30 atleti comprese le riserve)
  • Quartetti Cadetti (può essere iscritta anche una riserva)
  • Gruppi Jeunesse ( da 8 a 16 atleti) (possono essere iscritte al massimo due riserve)
  • Grandissimi gruppi; con un numero massimo illimitato


In questa specialità è necessaria la scelta di un tema a cui devono essere attinenti musiche e costumi. Dopo uno spropositato uso di materiale scenografico, quest'ultimo è stato vietato e l'uso di accessori e oggetti seriamente limitato.Tuttavia esistono ancora società che presentano atleti vestiti con ingombrati costumi trascurando la parte tecnica dell'esibizione.

Nel pattinaggio spettacolo non è ammesso il pattinaggio singolo, di coppia o sincronizzato e la realizzazione di elementi tipici dei suddetti può produrre una penalizzazione nel punteggio. Il punteggio si divide in:

  • Contenuto del programma (difficoltà tecniche, idea e sua costruzione, tecniche di gruppo)
  • Presentazione (Espressività ed interpretazione, realizzazione dell'idea, impressione generale)

Per compiere un lavoro ottimale nella scelta del tema e nello sviluppo di esso, spesso si ricorre a dei veri e propri coreografi che provvedono a donare al numero i requisiti necessari per ottenere un eccellente giudizio durante le competizioni.


Il regolamento si può trovare nel sito FIHP

http://www.fihp.org/main/index.php

Una specialità simile al pattinaggio spettacolo poiché sempre costituita da gruppi di pattinatori che si esibiscono contemporaneamente, è il pattinaggio sincronizzato che prevede da 12 a 24 atleti (riserve comprese). Il pattinaggio sincronizzato si suddivide tra le categorie junior (fino ai 18 anni compiuti) e senior (dai 19 anni, senza limiti di età. Entrambi le categorie possono partecipare a gare di livello regionale, nazionale e continentale. La categoria senior partecipa anche ai campionati del mondo. Nel pattinaggio sincronizzato (Precision) è fondamentale l'unisono tra gli atleti stessi, che a ritmo di musica, propongono figure geometriche, intersezioni e transizioni.

Il pattinaggio spettacolo e sincronizzato negli ultimi anni ha avuto un grosso successo a livello nazionale, consentendo di contnuare l'attività agonistica anche ad atleti che non avrebbero proseguito l'attività di singolo e portando diverse squadre italiane al vertice europero e mondiale.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]