Racquetball

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Racchetta e palla

Il racquetball è uno sport simile allo squash, giocato con racchette e una palla di gomma vuota all'interno, su un campo speciale. Lo sport venne inventato da Joe Sobeck nel 1949 incorporando regole dello squash e della pallamuro americana. Contrariamente a altri sport con le racchette, mura, pavimento e soffitto del campo di gioco sono considerate facenti parte dell'area di gioco. Gli incontri vengono normalmente disputati da due giocatori, anche se esistono varianti con tre o addirittura quattro giocatori. Gli incontri a due vengono chiamati singoli, in quelli a tre si gioca 2 contro 1 per l'intera partita, oppure un giocatore a turno serve per gli altri due, infine gli incontri a quattro vengono chiamati doppio.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Joe Sobek viene riconosciuto come l'inventore del racquetball, anche se non è stato lui a dare il nome allo sport. Sobeck, tennista professionista e giocatore di pallamano, era alla ricerca di uno sport dotato di maggior ritmo e più facile da imparare e praticare. Egli disegnò la prima racchetta e congegnò il primo insieme di regole, basate su quelle dello squash e della pallamano, e chiamò il suo gioco "paddle rackets". Nel 1952, Sobek fondò la National Paddle Rackets Association, codificò le regole e le fece stampare in un libretto.

Il nuovo gioco crebbe rapidamente grazie alla continua promozione fatta da Sobek, ma anche dai circa 40.000 campi da pallamano esistenti in tutto il Paese, nelle sedi del YMCA e del JCC, che potevano essere usati anche per il racquetball.

Nel 1969 con l'aiuto di Robert W. Kendler, presidente e fondatore della U.S. Handball Association (USHA), venne fondata la International Racquetball Association (IRA), nome coniato dal tennista professionista Bob McInerny. Nello stesso anno l'IRA strappò l'organizzazione dal campionato nazionale alla National Paddle Rackets Association. Dopo una disputa con il consiglio di amministrazione dell'IRA, nel 1973, Kendler formò altre due organizzazioni di racquetball, ma l'IRA ha continuato ad essere l'organizzazione predominante di questo sport, riconosciuta dal Comitato olimpico statunitense come federazione ufficiale. L'IRA organizzò il primo torneo professionistico nel 1974 e fu tra i membri fondatori dell'International Racquetball Federation. L'IRA in seguito cambiò nome in American Amatuer Racquetball Association (AARA) e ancora alla fine degli anni 1990 in United States Racquetball Association (USRA). Nel 2003 l'USRA cambiò nuovamente per riflettere il nome delle federazioni degli altri sport olimpici, diventando USA Racquetball (USAR).

Kendler usò la sua pubblicazione, ACE, per promuovere sia la pallamano che il raquetball e a partire dagli anni 1970, aiutata anche dal boom del fitness, la popolarità dello sport portò a una stima di 3 milioni di praticanti nel 1974. Con la crescente domanda, vennero fondati club e campi di racquetball e i produttori di attrezzature sportive iniziarono a produrre equipaggiamento specifico per lo sport. La crescita continuò nei primi anni 1980, ma declinò nell'ultima parte del decennio, quando le palestre di fitness convertirono i campi per servire una clientela più ampia con classi di aerobica e nuove macchine per il fitness. Da allora il numero di giocatori è rimasto stabile attorno ai 5,6 milioni.

Attualmente l’International Racquetball Tour (IRT), il Legends Tour e la Ladies Professional Racquetball Association (LPRA) gestiscono gli aspetti profesionistici dello sport. Il gioco viene trasmesso in televisione alcune volte l'anno e l'evento principale sono i campionati open statunitensi, che si disputano a Memphis. Nel 2005 è stato aggiunto un altro evento del grande slam, il Pro Nationals, che si disputa a Chicago.

Regolamento[modifica | modifica sorgente]

Il giocatore che ha vinto l'ultimo punto serve. Chi serve fa rimbalzare la palla una volta per terra, quindi la scaglia contro il muro frontale con la racchetta. Se la palla colpisce un muro laterale, il soffitto o il pavimento, prima di colpire il muro frontale, è fuori (side-out). la palla servita deve rimbalzare per terra tra la linea posteriore del rettangolo di battuta e il muro posteriore. Se la palla servita colpisce il soffitto, il muro posteriore o entrambi quelli laterali prima di entrare in gioco, il servizio non è valido. La palla servita può colpire uno solo dei muri laterali, prima di entrare in gioco. Una volta atterrata dietro il rettangolo di servizio, la palla è in gioco e può essere restituita. Il giocatore al servizio ha a disposizione due tentativi, a meno che non commetta un side-out.

A questo punto i giocatori si alternano nel colpire la palla mandandola contro il muro frontale. la palla può rimbalzare a terra una sola volta prima di essere spedita contro il muro frontale. Dopo essere stata colpita da un giocatore, la palla non deve assolutamente toccare terra finché non colpisce il muro frontale, anche se è stata tirata al volo. Contrariamente a quanto avviene nel servizio, la palla può toccare più volte tutti gli altri muri, purché arrivi sul muro frontale senza aver toccato per terra. I giocatori professionisti disputano incontri al meglio di 5 giochi (a 11 punti e con 2 punti di margine). I dilettanti si affrontano su due giochi a 15 punti, con un tie-break a 11 punti in caso di parità. Non è necessario lo scarto di due punti negli incontri tra dilettanti.

Racquetball in Europa[modifica | modifica sorgente]

La European Racquetball Federation è stata fondata nel 1985 ad Anversa, in Belgio.

Le nazioni fondatrici sono state, oltre al Belgio, Francia, Germania dell'ovest, Gran Bretagna, Irlanda, Olanda, Svezia e Svizzera.

Presidenti:

  • Dal 2011 : Mike Mesecke (Germania)
  • 1997-2011 : Erik Meyer (Belgio)
  • 1985-1997 : Jürgen Denk (Germania)

Vice Presidenti:

  • Dal 2013 : Carlo Papini (Italia)
  • 2011-2013 : Marco Arnoldi (Italia)
  • 2005-2011 : Mike Mesecke (Germania)
  • 2003-2005 : Gary Lynch (Irlanda)
  • 2001-2003 : Michael Haverty (Irlanda)
  • 1985-2001 : Philipp Duignan (Irlanda)

Racquetball in Italia[modifica | modifica sorgente]

La maggior parte dei campi da racquetball in Italia sono nelle basi militari americane e quindi non a disposizione di sportivi italiani. I primi tre campi da racquetball per giocatori italiani sono stati costruiti nel 1995 a Corato in provincia di Bari ora però sono stati dismessi e solo uno può essere riconvertibile. Attualmente esistono solo due campi aperti a giocatori non militari americani e si trovano nel centro sportivo comunale di Brembate, comune in provincia di Bergamo.

L'associazione Racquetball Italia (associazione sportiva affiliata all'UISP), è nata nel 2007 in occasione del 14º Campionato Europeo.

Presidenti di Racquetball Italia:

  • Dal 2013 : Benedetto Zonca
  • 2007-2013 : Marco Arnoldi

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Racquetball nel cinema[modifica | modifica sorgente]

Vari sono i film americani in cui vengono girate scene in campi da racquetball i più famosi sono:

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]