Palazzo Corner Mocenigo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 45°26′15.72″N 12°19′44.51″E / 45.437701°N 12.329031°E45.437701; 12.329031

Palazzo Corner Mocenigo, facciata e ingresso laterali su Campo San Polo

Palazzo Corner Mocenigo è un palazzo di Venezia, situato nel sestiere di San Polo, in Campo San Polo, verso il quale guardano le facciate laterale destra e posteriore.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il palazzo fu costruito nel Cinquecento per volontà della famiglia Corner, per farne la dimora di un braccio della grande famiglia nobile veneziana. L'architetto che fu chiamato per dare forma all'edificio è Michele Sanmicheli, autore di facciate più note, come quella di Palazzo Grimani, sul Canal Grande.

Dal ramo di Giorgio Corner (fratello della celebre Caterina Cornaro[1] Regina di Cipro ed Armenia dal 1474 al 1489) discese Laura (ultima rappresentante di tale ramo) che nel 1787 maritò Alvise Mocenigo. Famiglia dalla quale fu posseduto in seguito. Quindi, passando attraverso diversi proprietari, giunse ad essere la sede odierna della Guardia di Finanza.

Nel Settecento, per affrescare gli interni fu chiesta la mano di Giambattista Tiepolo, ma dei suoi lavori si è persa traccia da lungo tempo.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Palazzo con tipica impronta rinascimentale, Palazzo Corner è una struttura di ingenti dimensioni. Caratteristica la partizione dei livelli, formata da tre piani (piano terra più due piani nobili), ciascuno sovrastato da mezzanino, aumentando l'altezza del complesso.

La facciata si presenta bugnata al piano terra, dove ci sono tre portali che danno sul rio; i due piani nobili, che hanno le stesse fattezze, presentano quattro monofore a tutto sesto con al centro una serliana (quella del secondo piano è oggi rimaneggiata).

Degna di nota è anche l'ala destra della facciata laterale: essa, rivisitata nei secoli, si mostra su ciascun piano nobile con una elegante trifora, dando importanza all'unica faccia del palazzo che propriamente guarda su Campo San Polo, il campo più grande di Venezia.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Corner (Calle)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]