Neophema pulchella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Parrocchetto Turchese
Schoensittichhahn-01.jpg
Esemplare maschio di Parrocchetto Turchese, mutazione a ventre petto rosso.
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Famiglia Psittacidae
Sottofamiglia Platycercinae
Tribù Neophemini
Genere ''Neophema''
Specie ''N. pulchella''
Sottospecie

Il Parrocchetto Turchese (Neophema pulchella) è un uccello appartenente alla famiglia degli Psittacidi e alla sottofamiglia dei Platicercini diffuso in Australia, un tempo nella parte orientale del paese, oggi prevalentemente nel Nuovo Galles del Sud. È un piccolo pappagallo dotato di dimorfismo sessuale che vive nelle praterie e nelle zone desertiche, nutrendosi di semi, erbe e nettare. È una specie molto comune in cattività, e ne sono state selezionate diverse mutazioni di colore.

Aspetti morfologici[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un piccolo pappagallo lungo circa 20 cm e pesante 40 gr, con un marcato dimorfismo sessuale: il colore predominante in entrambi i sessi è verde, con ventre giallo e blu turchese su spalle e faccia; il maschio presenta un piumaggio molto più brillante, con mascherina facciale blu più estesa e una banda rossa lungo la spalla, assente nella femmina, la quale ha una colorazione più sobria. La coda è lunga e il corpo elegantemente affusolato come in tutti i membri della sottofamiglia dei Platicercini. Gli occhi sono grandi e neri. Le zampe sono color carne.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Essendo una specie che migra in gruppi alla ricerca di cibo e acque, nel corso del tempo le aree di distribuzione di questo uccello sono cambiate. Se un tempo infatti la specie era molto comune nell'Australia orientale e soprattutto nel Queensland, oggi è maggiormente diffuso nel Nuovo Galles del Sud e nella regione nord-est di Vittoria. Prima della fine dell'800, era considerata una delle specie di psittacidi più comuni nell'area intorno a Sydney e una delle uniche due specie di pappagalli registrate in quella zona. Come le altre specie appartenenti al genere Neophema, vive nelle grani pianure erbose e nelle zone desertiche.

Esemplare femmina di Parrocchetto Turchese.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Il parrocchetto turchese è una specie monogama e nidifica nelle cavità verticali di alberi vivi o morti. Il nido viene imbottito dalla coppia di erba, foglie secche e materiale vegetale; la femmina si occupa in modo particolare della cura del nido, trasportando le foglie e altro materiale infilati tra le penne del groppone. Le uova sono covate solo dalla femmina per 20 giorni, ma entrambi i genitori si occupano della prole. Il periodo riproduttivo va da agosto a gennaio.

Status[modifica | modifica wikitesto]

Questo parrocchetto è considerata una specie vulnerabile in natura, ed è stata creduta estinta nel 1915. Negli anni '20 sono riapparsi i primi soggetti e la popolazione selvatica ha iniziato a crescere.

Cattività[modifica | modifica wikitesto]

È una specie che si è adattata molto bene alla vita in cattività, ed è largamente allevata in tutto il mondo. La riproduzione avviene facilmente, se la coppia di parrocchetti è ospitata in un ambiente tranquillo e spazioso. L'alimentazione è basata da un misto per parrocchetti tagliato con un buon misto per esotici e scagliola e per arricchire la dieta sono gradite erbe prative, spighe immature, semi bolliti e germinati, frutta, verdura e un buon pastoncino in fase di riproduzione. Sali minerali, osso di seppia e acqua fresca non devono mancare. Non sopporta molto le basse temperature per cui è meglio allevarlo in zona riparata. La selezione operata dagli allevatori ha creato numerose varietà di colore, tra cui le più allevate sono la gialla, in cui il verde di tutto il corpo è sostituito dal giallo acceso e l' opalina, mutazione che altera il disegno originale ed è notevolmente selezionata in un fattore rosso che si estende nel petto, nel ventre e sulla testa fino alle spalle. Vi è poi una selezione chiamata ventre petto rosso, che colora di rosso il petto e il ventre nel maschio e il ventre della femmina, ed un fattore scuro che porta alla colorazione oliva (verde scuro) dei soggetti, inscurendo notevolmente anche la maschera turchese originale. Attualmente sono comparse anche nuove mutazioni come il fattore grigio e il lutino.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli