Avicoltura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'avicoltura, branca della zootecnica, è la pratica riguardante l'allevamento degli uccelli e gli aspetti culturali che ne derivano. L'avicoltura è intrapresa dall'uomo per diversi motivi: l'uso degli uccelli per ricavarne carne, uova e piume, la conservazione delle specie in pericolo di estinzione, l'allevamento di uccelli da compagnia od ornamentali.

Tipologia[modifica | modifica wikitesto]

Praticata in quasi tutto il mondo, variano i tipi di impianto che possono essere manuali o automatici.

Variano i tipi di abbeveratoio, che possono essere a canalina, a campana o a goccia, a seconda dell'animale da allevare.

Variano inoltre i sistemi di alimentazione che possono essere a mangime triturato o a semi.

Animali da avicoltura da reddito[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Cerolini-Marzoni Fecia-Romboli, Avicoltura e Coniglicoltura, Le Point Veterinaire Italie, Milano, 2008

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]