Necessitas non habet legem

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La necessità non conosce legge. Brocardo latino che esprime la causa di giustificazione contenuta nell'ordinamento italiano all'art. 54 cod. pen. (stato di necessità):

« Art. 54 (Stato di necessità) Non è punibile chi ha commesso il fatto per esservi stato costretto dalla necessità di salvare sé od altri dal pericolo attuale di un danno grave alla persona, pericolo da lui non volontariamente causato, né altrimenti evitabile, sempre che il fatto sia proporzionato al pericolo. Questa disposizione non si applica a chi ha un particolare dovere giuridico di esporsi al pericolo. La disposizione della prima parte di questo articolo si applica anche se lo stato di necessità è determinato dall'altrui minaccia; ma, in tal caso, del fatto commesso dalla persona minacciata risponde chi l'ha costretta a commetterlo. »

Oltre a precisare e limitare l'azione della causa esimente al danno non volontariamente causato e non altrimenti evitabile l'articolo include il concetto di proporzionalità tra causa ed effetto che si trova parimenti espresso nell'articolo 52 dello stesso codice in merito alla legittima difesa.