Muscolo tibiale posteriore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Muscolo tibiale posteriore
Tibialis posterior.png
Si osserva il muscolo tibiale posteriore
Sistema Sistema muscolare
Nervo Innervato dal tibiale

Nell'anatomia umana il muscolo tibiale posteriore è un muscolo posteriore della gamba.

Anatomia[modifica | modifica sorgente]

Origina dalla superficie della tibia al di sotto del muscolo soleo e della membrana interossea, e dalla faccia mediale del perone. Il suo tendine entra nel piede passando tra il malleolo mediale e il calcagno, passando nel retinacolo dei muscoli flessori. Si inserisce con due capi, il capo superficiale sulla tuberosità dell'osso navicolare, il capo profondo sul primo secondo e terzo cuneiforme.. È innervato dal nervo tibiale.

Azione[modifica | modifica sorgente]

È responsabile dell'inversione e della flessione plantare del piede, agisce inoltre sorreggendo l'arcata plantare del piede.

Disfunzione[modifica | modifica sorgente]

Un'insufficienza di questo muscolo (data per esempio da una paralisi del nervo) può causare l'appiattimento dell'arcata plantare, causando il piede piatto. In caso di retrazione invece, riscontrabili spesso in bambini affetti da paralisi cerebrale infantile, il tibiale posteriore concorrerà alla formazione di un piede cavo.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]