Piede cavo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Piede cavo
Charcot-marie-tooth foot.jpg
Piede cavo in malattia di Charcot-Marie-Tooth
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 754.71
ICD-10 (EN) Q66.7

Il piede cavo è una malformazione congenita o acquisita della volta della pianta del piede.

L'area di appoggio del piede è limitata alla parte anteriore ed al calcagno, la parte intermedia ha un contatto limitato o assente con la base di appoggio. Il calcagno si varizza e si verticalizza.

Compromette la logica dei raggi metatarsali che perdono l'allineamento fisiologico e, durante la marcia, la caduta in flessione del primo raggio sposta il carico sul 4° e/o 5° metatarso e la modifica dei rapporti retro-avampodalici.

Il grado della patologia può essere trovato con un esame baropodometrico.

Il piede cavo è l'esatto contrario del piede piatto e può essere associato ad altre patologie.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Il piede cavo può essere classificato, a seconda dell'eziologia, in piede cavo congenito (raro, già presente alla nascita), secondario (ad altre patologie) o idiopatico (non è possibile riconoscere alcuna patologia alla sua base).

Il piede cavo secondario, può essere legato a: malattie reumatiche, traumi, paralisi cerebrali infantili, neuropatie periferiche.

Trattamento[modifica | modifica sorgente]

Il trattamento può essere conservativo (esercizi di allungamento), ortesico (plantari, rialzi), o chirurgico (interventi sulle parti molli, osteotomie, artrodesi).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina