Michail Ivanovič Kalinin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Michail Ivanovič Kalinin
Калинин М. И. (1920).jpg

Presidente del Presidium del Soviet Supremo dell'URSS
Durata mandato 17 gennaio 1938 –
19 marzo 1946
Predecessore "carica creata"
Successore Nikolaj Michajlovič Švernik

Dati generali
Partito politico Partito Operaio Socialdemocratico Russo (1898-1918)
Partito Comunista dell'Unione Sovietica (dal 1919)

Michail Ivanovič Kalinin (Михаи́л Ив́анович Кали́нин; Verchnjaja Troica, 19 novembre 1875Mosca, 3 giugno 1946) è stato un politico ed un rivoluzionario bolscevico sovietico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Da sinistra Joseph Stalin, Vladimir Lenin e Mikhail Kalinin, in una fotografia del 1919

Nato da una famiglia contadina a Verchnjaja Troica, in Russia, nel 1889 si recò a Pietrogrado dove divenne operaio. Nel 1898, frustrato dai soprusi dello zarismo e dalle terribili condizioni dei lavoratori, si unì al Partito Operaio Socialdemocratico Russo. Partecipò alla Rivoluzione d'Ottobre nella fazione bolscevica divenendo un sostenitore di Lenin.

Kalinin ricoprì importanti cariche. Dal 1919 fu membro candidato del Politburo, entrandone a far parte attivamente nel 1925. Dal 1919 al 1946 fu Presidente del Presidio del Soviet Supremo, cioè capo dello Stato dell'Unione Sovietica. Dal 1941 affiancò Stalin, che era stato appena eletto Premier dell'Unione Sovietica, cioè capo del governo.

Durante le grandi purghe degli anni trenta, contribuì a sanare diversi errori nell'applicazione della linea del Partito che furono poi denunciati dal governo sovietico stesso[non chiaro]. Per questo, si guadagnò l'appellativo di "caro nonno Kalinin" (mentre Stalin era il "caro padre"). Nel contempo, ebbe comunque un ruolo fondamentale nelle condanne dei dirigenti epurati.

Kalinin si dimise dalla presidenza per motivi anagrafici il 19 marzo 1946. Morì il 3 giugno dello stesso anno e fu elogiato in un grande funerale di stato. La ex-città tedesca di Königsberg (Prussia Orientale) fu rinominata Kaliningrad in suo onore.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente del Comitato Esecutivo Centrale di tutti i Congressi dei Soviet Successore Flag of Russian SFSR.svg
Mikhail Vladimirsky
facente funzioni
30 marzo 1919 - 30 dicembre 1922 Carica sostituta dal presidente del Comitato Esecutivo Centrale del Soviet Supremo
Predecessore Presidente del Comitato Esecutivo Centrale del Soviet Supremo
Carica congiunta
Successore Flag of the Soviet Union.svg
Nessuno 30 dicembre 1922 - 19 luglio 1938 Carica sostituta dal presidente del Presidio del Soviet Supremo
Predecessore Presidente del Presidio del Soviet Supremo dell'URSS Successore Flag of the Soviet Union.svg
Nessuno 1938 - 1946 Nikolaj Michajlovič Švernik

Controllo di autorità VIAF: 42629682 LCCN: n85201065

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie