Mark Donohue

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mark Donohue
Mark Donohue JPGP S 75.jpg
Dati biografici
Nome Mark Neary Donohue
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Dati agonistici
Categoria Formula 1
Ritirato 1975
Carriera
Carriera in Formula 1
Stagioni 1971, 1972, 1974-1975
Scuderie McLaren, Penske, March
Miglior risultato finale 15º (1975)
GP disputati 16 (14 partenze)
Podi 1
Punti ottenuti 8
 

Mark Neary Donohue (Summit, 18 marzo 1937Graz, 19 agosto 1975) è stato un pilota automobilistico statunitense di Formula 1, campionato CanAm e Champ Car.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

CanAm e ChampCar[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò la sua carriera motoristica nelle vetture minori, CanAm e ChampCar, ottenendo buoni risultati, e, così, riuscendo a guadagnarsi un posto in Formula 1.

Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò la sua carriera in Formula 1, nel 1971, alla guida di una Penske, come prima guida, a fianco di David Hobbs. Donohue ottenne al primo Gran Premio mai disputato in Formula Uno un risultato di assoluto rilievo, conquistando un podio con il 3º posto, nel Gran Premio del Canada,evento interrotto dopo 64 degli 80 giri previsti a causa della pioggia.

Nel 1972 vinse la 500 Miglia di Indianapolis alla guida di una McLaren. Questa corsa però non era valida per il Mondiale di Formula Uno di quell'anno, quindi Donohue non ebbe punti iridati a fine stagione. La 500 miglia di Indianapolis riconosceva punti validi per il Campionato Mondiale di F1 dal 1950 al 1960.

Passò alla Penske, ma non ottenne risultati ottimali. La sua classificazione migliore in un Gran Premio, quell'anno, fu in Canada, arrivando in gara 12°.

La stagione successiva fu di nuovo la prima guida per la Penske.

I buoni risultati iniziali[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò bene la stagione, e riuscì a conquistare, in due Gran Premi (Svezia e Gran Bretagna), il quinto posto,dimostrandosi sempre assai competitivo per i limiti del suo mezzo.

La tragica morte[modifica | modifica wikitesto]

Durante il Gran Premio d'Austria di F1 del 1975, ebbe un incidente (al volante di una March gestita dal team Penske) nelle prove libere della domenica a causa dello scoppio di uno pneumatico,nella curva denominata Hella-Licht Kurve. Il pilota statunitense, dopo il terribile schianto, fu estratto dall'abitacolo da Emerson Fittipaldi e Hans-Joachim Stuck che si erano fermati. Donohue era cosciente, e fu trasferito in elicottero verso l'ospedale di Graz per controlli più approfonditi. Durante il viaggio il pilota cominciò ad avere forti dolori alla testa. Dopo varie analisi, Donohue fu portato in sala operatoria per un intervento atto a ridurre un'emorragia formatasi a seguito dell'incidente. Dopo l'operazione fu trasferito in terapia intensiva. Dopo un paio di giorni perse improvvisamente conoscenza e il giorno dopo morì a causa di complicazioni a livello cerebrale. Due giorni dopo morì anche un commissario di percorso che in quell'incidente era stato colpito da un pezzo di alettone, rendendo ancora più tragico il bilancio dell'incidente.

La famiglia intentò una causa contro la grande company produttrice del pneumatico e inizio' una controversa battaglia legale; il team Penske, che tanto successo ebbe (ed ha ancor oggi) nelle competizioni automobilistiche negli USA, subì un profondo trauma dalla morte di Donohue, che era anche un ingegnere in grado di portare contributi in fase di collaudo molto incisivi, come ricordava spesso il team principal, Roger Penske, a lui legato da un proficuo rapporto personale e professionale.

Nel 1976,nonostante la perdita di un componente molto importante nel team, il team Penske disputò ancora una intera stagione di Formula Uno con l'irlandese John Watson alla guida della nuova vettura. Fu proprio un anno dopo l'incidente, sulla stessa pista, in Austria, che il team (e Watson) vinsero la loro prima corsa: per il team fu la sola vittoria in Formula Uno, e nel 1977 la scuderia non disputò il mondiale di F1, cedendo i suoi mezzi - assai performanti - alla scuderia tedesca ATS,per tornare a impegnarsi esclusivamente nelle corse americane.

Watson continuò con Brabham- Alfa Romeo e Mc Laren, vincendo altri quattro gran premi , e lasciò la Formula Uno a fine 1983, disputando in seguito solo un Gran Premio nel 1985 (Gran Bretagna), ancora su Mc Laren.

Donohue è stato sepolto presso il cimitero di Saint Teresa, a Summit, New Jersey.

Risultati in F1[modifica | modifica wikitesto]

1971 Scuderia Vettura Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Spain (1945 - 1977).svg Flag of Monaco.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of Italy.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Punti Pos.
McLaren M19A 3 NP 4 16º
1974 Scuderia Vettura Flag of Argentina.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Spain (1945 - 1977).svg Flag of Belgium.svg Flag of Monaco.svg Flag of Sweden.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of Italy.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Punti Pos.
Penske PC1 12 Rit 0
1975 Scuderia Vettura Flag of Argentina.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Spain (1945 - 1977).svg Flag of Monaco.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Punti Pos.
Penske
March[1]
PC1
751
7 Rit 8 Rit Rit 11 5 8 Rit 5 Rit NP 4 15º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Solo prove/Terzo pilota Non qualificato Ritirato/Non class. Squalificato Non partito

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Telaio utilizzato dal GP di Gran Bretagna.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 20921392