Marisa Masullo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marisa Masullo
Marisa Masullo 1990.jpg
Marisa Masullo in azione (1990).
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 171 cm
Peso 55 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Velocità
Record
60 m indoor 7"19 Record nazionale (1983)
100 m 11"29 (1980)
200 m 22"88 (1984)
400 m 52"41 (1985)
Società Lilion Snia Milano flag.svg Snia Milano
Carriera
Nazionale
1977-1993 Italia Italia 79
Palmarès
Europei indoor 0 0 1
Giochi del Mediterraneo 3 2 1
Universiade 0 1 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 26 ottobre 2011

Marisa Masullo (Milano, 8 maggio 1959) è un'ex atleta italiana, specializzata nella velocità.

Ex primatista italiana dei 100 e 200 metri prima dell'avvento di Manuela Levorato. È l'atleta che ha vestito in assoluto più volte la maglia azzurra, vantando 79 presenze in nazionale dal 1977 al 1993. Ha vinto 42 titoli nazionali[1] (30 a livello individuale e 12 con le staffette societarie) tra 100 m, 200 m, staffette 4×100 m e 4×400, 60 e 200 m indoor.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ha partecipato a tre edizioni dei Giochi olimpici: Mosca 1980, Los Angeles 1984 (dove è stata semifinalista nei 200 m con il record italiano 22"88 e finalista nella 4×400 m con Patrizia Lombardo, Cosetta Campana, Erica Rossi), e Seul 1988.

Al suo attivo anche tre partecipazioni ai Mondiali, 4 Europei, 4 Giochi del Mediterraneo dove ha fatto incetta di medaglie nello sprint e 5 Universiadi (nell'edizione di Bucharest ha conquistato l'argento nei 200 m e il bronzo nella 4×100 m.

Capitana della nazionale dal 1988 al 1993 si è distinta per grinta e determinazione; era soprannominata "la pantera". Nonostante non sia più primatista italiana delle due distanze dello sprint outdoor, detiene ancora il record italiano dei 60 m con 7"19 (ottenuto agli Europei indoor di Budapest nel 1983 ove conquistò la medaglia di bronzo) e quelli di specialità "fuori standard" quali i 50 m indoor e la staffetta 4×200 m outdoor.

Oggi la Masullo si occupa di pubbliche relazioni ed è giornalista; si è sposata il 3 luglio 2011 con il fotografo Claudio Petrucci.[2]

Record nazionali[modifica | modifica sorgente]

Seniores[modifica | modifica sorgente]

Progressione[modifica | modifica sorgente]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1979 Giochi del Mediterraneo Jugoslavia Spalato 100 metri Argento Argento 11"66
200 metri Oro Oro 23"26
1980 Giochi olimpici URSS Mosca 100 metri quarti di finale 11"57
200 metri quarti di finale 23"74
1981 Universiade Romania Bucarest 200 metri Argento Argento 23"36
4×100 metri Bronzo Bronzo 44"43
1983 Europei indoor Ungheria Budapest 60 metri Bronzo Bronzo 7"19 Record nazionale
Giochi del Mediterraneo Marocco Casablanca 100 metri Argento Argento 11"47
200 metri Bronzo Bronzo 23"12
1984 Giochi olimpici Stati Uniti Los Angeles 200 metri semifinale 22"88
4×400 metri 3'30"82
1987 Giochi del Mediterraneo Siria Laodicea 200 metri Oro Oro 23"35
1988 Giochi olimpici Corea del Sud Seul 100 metri batteria 11"71
200 metri quarti di finale 23"52
4×100 metri semifinale 43"97
1991 Giochi del Mediterraneo Grecia Atene 200 metri Oro Oro 23"21

Campionati nazionali[modifica | modifica sorgente]

Marisa Masullo in una foto dei primi anni 1980.

La Masullo ha conquistato 30 volte il titolo nazionale a livello individuale, 21 volte all'aperto e 9 volte indoor. In questa speciale classifica è seconda solamente alla lanciatrice (peso e disco) Agnese Maffeis che ne ha conquistati 38.[3] In staffetta ha conquistato 12 titoli nazionali.[4]

  • 11 volte campionessa nazionale nei 100 metri piani (1980, 1981, 1982, 1983, 1984, 1985, 1987, 1988, 1990, 1991, 1992)
  • 10 volte campionessa nazionale nei 200 metri piani (1978, 1980, 1981, 1982, 1983, 1985, 1987, 1988, 1990, 1992)
  • 6 volte campionessa nazionale indoor nei 60 metri piani (1979, 1981, 1983, 1985, 1991, 1993)
  • 3 volte campionessa nazionale indoor nei 200 metri piani (1980, 1984, 1988)
  • 2 volte campionessa nazionale nella staffetta 4×100 metri (Sisport Iveco Torino 1984, Snia BDP Milano 1985)
  • 4 volte campionessa nazionale nella staffetta 4×400 metri (Sisport Iveco Torino 1983-1984, Snia BDP Milano 1985-1986)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Masullo, nata per stupire (PDF), linformazione.e-tv.it.
  2. ^ Viva gli sposi!, atleticanet.it, 7 luglio 2011. URL consultato il 26 ottobre 2011.
  3. ^ Tricolori lanci, Agnese Maffeis al 32esimo titolo, FIDAL.it, 16 febbraio 2003. URL consultato il 13 giugno 2010.
  4. ^ Il dato è aggiornato a tutto il 1986 da Almanacco illustrato dell'atletica, 1987 - Edizioni Panini.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]