LUKoil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Open JSC "Oil Company "LUKOIL"
ОАО «Нефтяная компания «ЛУКОЙЛ»
Stato Russia Russia
Borse valori Russian Trading SystemLKOH
Fondazione 1991
Sede principale Mosca
Persone chiave
Settore
Prodotti
  • petrolio e derivati
  • stazioni di servizio
Fatturato Green Arrow Up.svg 46,28 miliardi di USD (2006)
Utile netto Green Arrow Up.svg 6,44 miliardi di USD (2006)
Dipendenti 150.000 (2006)
Note Always Moving Forward
Ci muoviamo sempre avanti
Sito web www.lukoil.com

LUKoil (in russo: ЛУКОЙЛ[?]) è la più grande compagnia petrolifera russa, e una delle maggiori al mondo. La compagnia ha avuto origine nel 1991 dalla fusione di 3 aziende energetiche siberiane statali: la Langepasneftegaz, la Uraineftegaz e la Kogalymneftegaz, la nuova entità formatasi con la fusione ha preso anche il nome dalle iniziali delle 3 aziende originarie.

Nel 2007 ha prodotto 90,16 milioni di tonnellate di petrolio e 7,57 milioni di metri cubi di Gas naturale, inoltre LUKoil occupa il secondo posto mondiale tra le aziende con le maggiori riserve di petrolio (dietro la ExxonMobil). Attualmente il suo valore di capitalizzazione azionaria è di 73,639 miliardi di dollari statunitensi.

Stazioni di servizio e altre attività[modifica | modifica sorgente]

LUKoil vende la sua benzina in 59 regioni russe attraverso una fitta rete di stazioni di servizio, è presente anche in altri paesi (Azerbaijan, Bielorussia, Bulgaria, Cipro, Repubblica Ceca, Croazia, Estonia, Finlandia, Georgia, Italia, Lettonia, Lituania, Repubblica di Macedonia, Moldavia, Polonia, Romania, Serbia, Stati Uniti d'America, Ucraina e Ungheria), alla fine del 2004 possedeva 5.405 stazioni di servizio.

Nel 2000 LUKoil è entrata negli Stati Uniti d'America acquistando le stazioni di servizio della Getty Oil; in seguito ha deciso di lasciare il nord-est e le ha rivendute alla ConocoPhillips; nel 2005 ha acquistato 779 stazioni di servizio dalla ExxonMobil e l'anno successivo le ha trasformate in stazioni con il proprio marchio.

In Italia, LUKoil ha acquisito nel 2008 dalla ERG il 49% dello stabilimento petrolchimico di Priolo Gargallo in Sicilia. Attraverso l'esercizio di successive opzioni put sulle restanti quote ERG, la partecipazione di LUKoil nella joint-venture ISAB è cresciuta al 60% nel 2011. Nel settembre 2012 la Lukoil ha acquistato l'80% delle quote, lasciando alla Erg solo il 20% della proprietà.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ F - Confindustria Siracusa (PDF).

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende