Kickstarter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kickstarter
Logo
URL http://www.kickstarter.com
Commerciale
Tipo di sito Crowdfunding
Lingua en
Proprietario Perry Chen, Yancey Strickler, Charles Adler
Creato da Perry Chen, Yancey Strickler, Charles Adler
Lancio 28 aprile 2009

Kickstarter è un sito web di crowdfunding per progetti creativi.[1]

Tramite esso sono stati finanziati diversi tipi di imprese[2], tra cui film indipendenti, musica, spettacoli teatrali, fumetti, giornalismo, videogame e imprese legate all'alimentazione.[3]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Kickstarter è stato lanciato il 28 aprile 2009 da Perry Chen, Yancey Strickler e Charles Adler[4]. Il New York Times definì Kickstarter «il NEA della gente»[5] e la rivista TIME lo nominò una delle Migliori invenzioni del 2010[6] e Miglior sito web del 2011[7]. Le statistiche riportano che Kickstarter ha raccolto 10 milioni di dollari di finanziamenti da sostenitori come l'impresa newyorkese Union Square Ventures e angel investor come Jack Dorsey, Zach Klein e Caterina Fake[8]. La compagnia ha la sua base nel Lower East Side di Manhattan.

Andy Baio ha funto da chief technical officer del sito fino a novembre 2010, quando s'è unito a Expert Labs[9]. Lance Ivy è stato Lead Developer ("sviluppatore principale") dal momento di lancio del sito[10].

Modello[modifica | modifica sorgente]

Non è possibile "investire" su progetti Kickstarter per trarne un guadagno in denaro, ma solo "supportare" un progetto in cambio di una ricompensa materiale o un'esperienza unica nel suo genere, come una lettera personale di ringraziamenti, magliette personalizzate, una cena con un autore, o il primo collaudo di un nuovo prodotto[11].

Come altre piattaforme di raccolta fondi denominate crowdfunding[12], Kickstarter facilita la raccolta di risorse monetarie dal pubblico generico, un modello che aggira molte strategie tradizionali di investimento[13]. I creatori del progetto scelgono una data di scadenza e un minimo di fondi da raggiungere. Se il minimo prescelto non viene raggiunto entro la scadenza, i fondi non vengono raccolti (questo sistema è noto come provision point mechanism)[14]. Il denaro impegnato dai donatori viene raccolto tramite Amazon Payments[15]. Un progetto può essere finanziato da qualunque parte del mondo, ma può essere aperto solo da persone residenti permanentemente negli Stati Uniti e almeno diciottenni, e che posseggano un regolare indirizzo, conto bancario, patente di guida statale e carta di credito o di debito statunitensi[16]. La compagnia ha annunciato che la piattaforma avrebbe aperto anche nel Regno Unito nel luglio 2012[17].

Kickstarter guadagna il cinque percento dei fondi raccolti[18], e Amazon addebita un ulteriore tre-cinque percento del totale[19]. A differenza di molti forum per la raccolta fondi o l'investimento, Kickstarter non reclama alcun diritto di proprietà sui progetti e sulle opere prodotte. Tuttavia, i progetti lanciati sul sito sono permanentemente archiviati e accessibili al pubblico. Dopo che il finanziamento è stato completato, i progetti e i contenuti caricati non possono essere modificati o rimossi dal sito[20].

Non vi è alcuna forma di garanzia che le persone che propongono un progetto su Kickstarter lo porteranno a termine, né che useranno il denaro raccolto per finanziarlo o che i progetti così completati saranno all'altezza delle aspettative dei sostenitori, e lo stesso Kickstarter è stato accusato di fornire insufficiente controllo di qualità[21][22][23]. Kickstarter consiglia agli sponsor di usare il buonsenso al momento di sostenere un progetto, e avverte coloro che propongono un progetto che potrebbero essere citati per danni legali da parte degli sponsor qualora non riuscissero a portare a compimento le opere promesse[24]. I progetti possono fallire anche dopo una raccolta fondi riuscita qualora gli autori sottostimino i costi totali richiesti o i problemi tecnici da superare[21][25].

Progetti[modifica | modifica sorgente]

Il 21 giugno 2012 Kickstarter ha iniziato a pubblicare statistiche sul progetto[26]. Il 22 agosto 2012 il numero di progetti lanciati era 68 224 (di cui 3 772 in corso), con una percentuale di successo del 44,01%. I progetti completati con successo avevano raccolto un totale di 275 milioni di dollari[27].

Il giro d'affari è cresciuto rapidamente nel corso dei primi anni. Nel 2010, Kickstarter aveva 3 910 progetti riusciti, 27 638 318 $ impegnati e una percentuale di successo del 43%. Nel 2011, le cifre erano salite rispettivamente a 11 836, 99 344 381 $ e 46%[28].

Il 9 febbraio 2012 ha marcato alcune tappe importanti per Kickstarter. Un docking station creata per l'iPhone da Casey Hopkins divenne il primo progetto Kickstarter a superare il milione di dollari raccolti. Poche ore dopo, un progetto degli sviluppatori di giochi per computer Double Fine Productions per finanziare un nuovo gioco d'avventura (Double Fine Adventure) raggiunse la stessa cifra pur essendo stato lanciato meno di ventiquattr'ore prima, e terminò con oltre tre milioni di dollari raccolti[29]. Questa è stata anche la prima volta in cui Kickstarter ha raccolto oltre un milione di dollari in una sola giornata[30]. Il 18 maggio 2012, il Pebble E-Paper Watch raccolse 10 266 845, divenendo così il progetto più finanziato nella storia di Kickstarter[31].

Nel luglio 2012, il professore di Wharton Ethan Mollick e Jeanne Pi condussero una ricerca su che cosa contribuisce al successo o al fallimento di un progetto Kickstarter. Alcune scoperte chiave dell'analisi: Aumentare l'ammontare della quota minima è associato negativamente con il successo. I progetti che vengono segnalati hanno l'89% di possibilità di riuscire, contro il 30% di quelli non pubblicizzati. Per un progetto medio da 10 000 dollari, un progetto di trenta giorni ha il 35% di possibilità successo, mentre un progetto di sessanta giorni ha il 29% di possibilità, mentre tutto il resto rimane costante[32].

I dieci maggiori progetti Kickstarter per quantità di denaro raccolto sono elencati sotto. Tra i progetti riusciti, la maggior parte raccoglie tra 1 000 e 9 999 dollari. Questa statistica si riduce a meno della metà nelle categoria Design, Giochi e Tecnologia. A ogni modo, la quantità media di fondi raccolti dalle ultime due categoria rimane nel range delle migliaia. C'è una variazione sostanziale nella percentuale di successo per i progetti che ricadono in diverse categorie. Più di due terzi dei progetti di danza completati hanno avuto successo. Al contrario, meno del trenta percento dei progetti di moda completati hanno raggiunto l'obiettivo. La maggior parte dei progetti fallimentari non raggiunge il venti percento del proprio obiettivo, e questa tendenza si applica a tutte le categorie. In effetti, più dell'ottanta percento dei progetti che superano la soglia del venti percento raggiungono il loro obiettivo[27].

Categorie[modifica | modifica sorgente]

Gli autori assegnano i propri progetti a una delle tredici categorie e trentasei sotto-categorie[33]. Esse sono: Alimentazione, Arte, Danza, Design, Film e Video, Fotografia, Fumetti, Giochi, Moda, Musica, Pubblicazione, Teatro e Tecnologia. Di queste categorie, Film e Video e Musica sono le maggiori, comprendendo oltre la metà dei progetti Kickstarter e avendo raccolto la maggior quantità di denaro. Queste categorie, insieme a Giochi, hanno raccolto oltre la metà del denaro totale[27].

Linee guida[modifica | modifica sorgente]

Per mantenere il proprio scopo di piattaforma di finanziamento per progetti creativi, Kickstarter ha delineato tre linee guida che tutti gli autori di progetti devono seguire: 1. Gli autori possono solo finanziare progetti; 2. Tali progetti devono ricadere in una delle tredici categorie creative del sito; 3. Gli autori devono evitare gli usi proibiti del sito, tra cui la beneficenza e le campagne di sensibilizzazione. Kickstarter ha richieste addizionali per i progetti di hardware e design del prodotto. Queste comprendono[34][35]:

  • bandire l'uso di rendering fotorealistici e simulazioni dimostrative del prodotto;
  • limitare le ricompense a singoli oggetti o a una "collezione ragionevole" di oggetti (a es. un set di lampadine per una casa);
  • richiedere un prototipo fisico;
  • richiedere un piano di fabbricazione.

Le linee guida sono progettate per rinforzare la posizione di Kickstarter per cui la gente sta sostenendo un progetto, non ordinando un prodotto. Per sottolineare la nozione che Kickstarter è un luogo dove gli autori e il pubblico collaborano, si richiede agli autori di tutte le categorie di descrivere i rischi e le sfide che il progetto dovrà affrontare in fase di produzione[36].

Progetti italiani[modifica | modifica sorgente]

Nonostante la piattaforma statunitense consenta di pubblicare progetti provenienti solo da utenti inglesi o statunitensi, vi sono stati progetti italiani che, tramite referenti all'estero, hanno riscosso successo all'interno di Kickstarter.

Un esempio è costituito da ViVAX, una valigetta per laptop ideata dall'italiano Mattia Ventura; il progetto, lanciato per la prima volta nel dicembre 2012 e una seconda volta nel gennaio 2013, ha raccolto circa 41.000 sterline in 30 giorni, risultando il progetto italiano di maggior successo fino ad allora[37]. Un altro esempio è il progetto UDOO, un mini computer con hardware open source lanciato nell'aprile del 2013, che ha raccolto 641.000 dollari[38].

Progetti e autori notevoli[modifica | modifica sorgente]

Parecchie opere creative sono progredite e hanno ricevuto critiche positive ed elogi dopo essere state finanziate su Kickstarter. Il corto documentaristico Sun Come Up e il documentario Incident in New Baghdad furono entrambi nominati per un Academy Award[39][40]; i progetti d'arte contemporanea EyeWriter e Hip-Hop Word Count furono scelti per un'esibizione nel Museum of Modern Art nel 2011[41]; il produttore cinematografico Matt Porterfield fu chiamato a proiettare il proprio film Putty Hill al Whitney Biennial nel 2012[42]; il progetto Hypothetical Futures dell'autore Rob Walker fu esibito al tredicesimo International Venice Architecture Biennale[43]; l'album Theater is Evil della musicista Amanda Palmer ha debuttato in decima posizione nella Billboard 200[44]; il designer Scott Wilson ha vinto un National Design Award da Smithsonian's Cooper-Hewitt del National Design Museum a causa del successo del suo progetto TikTok + LunaTik[45]; e circa il dieci percento dei film accettati nei Sundance, SXSW e Tribeca Film Festival sono stati finanziati su Kickstarter[46][47].

Molti autori famosi hanno usato Kickstarter per produrre il proprio lavoro, tra cui: i musicisti Amanda Palmer[48], Daniel Johnston[49], Stuart Murdoch[50] e Tom Rush[51]; i produttori cinematografici e attori Bret Easton Ellis[52], Colin Hanks[53], Ed Begley, Jr.[54], Gary Hustwit[55], Hal Hartley[56], Jennie Livingston[57], Mark Duplass[58], Matthew Modine[59], Paul Schrader[60], Ricki Lake[61], Whoopi Goldberg[62] e Zana Briski; gli autori e scrittori Dan Harmon[63], Kevin Kelly[64], Neal Stephenson[65] e Seth Godin[66]; i fotografi Spencer Tunick[67] e Gerd Ludwig[68]; gli sviluppatori di giochi Tim Schafer[69] e Brian Fargo[70]; il designer Stefan Sagmeister[71]; l'animatore John Kricfalusi; l'attore di Star Trek John de Lancie[72] e il comico Eugene Mirman[73].

Maggiori progetti per fondi raccolti[modifica | modifica sorgente]

Dieci maggiori progetti Kickstarter in ordine di quantità fondi raccolti
Classifica Totale (in USD) Nome del progetto Autore Categoria  % finanziato N. sostenitori Data di chiusura Collegamento
1 10 266 845 Pebble: E-Paper Watch per iPhone e Android Pebble Technology Design 10 266 68 928 18 maggio 2012 [1]
2 8 596 475 Ouya: A New Kind of Video Game Console Ouya Videogame 905 63 416 9 agosto 2012 [2]
3 5,702,153 The Veronica Mars Movie Project Rob Thomas[74] Film & Video 285 91,585 12 aprile 2013 The Veronica Mars Movie Project
4 4,188,927 Torment: Tides of Numenera InXile Entertainment Video Games 465 74,405 5 aprile 2013
5 3,986,929 Project Eternity Obsidian Entertainment Video Games 362 73,986 16 ottobre 2012
6 3,845,170 Mighty No. 9 Comcept and Inti Creates Video Games 450 67,226 1 ottobre 2013 Mighty No. 9 by comcept USA, LLC
7 3 429 236 Reaper Miniatures Bones: An Evolution Of Gaming Miniatures Reaper Miniatures Giochi 11 430 17 744 25 agosto 2012 [3]
8 3 336 371 Double Fine Adventure Double Fine e 2 Player Productions Videogame 834 87 142 13 marzo 2012 [4]
9 3,169,610 Reaper Miniatures Bones II: The Return Of Mr Bones! Reaper Miniatures Board Games 10,560 14,964 26 ottobre 2013 Reaper Miniatures Bones II: The Return Of Mr Bones!
10 3,105,473 Wish I Was Here Zach Braff Narrative Film 155 46,520 24 maggio 2013 Wish I Was Here

Dispute sul brevetto[modifica | modifica sorgente]

  • Il 30 settembre 2011, Kickstarter compilò una richiesta di sentenza dichiarativa contro ArtistShare e FanFunded, che possiede il brevetto USA 7885887: "Metodi e apparati per finanziare e commercializzare un'opera creativa". KickStarter dichiarò che si riteneva in pericolo di poter essere bersaglio di una causa per violazione di brevetto da parte di ArtistShare, e chiese che il brevetto fosse invalidato, o che almeno la corte dichiarasse Kickstarter non passibile di violazione[75][76][77]. Nel febbraio 2012, ArtistShare e FanFunded risposero alle lamentele di Kickstarter compilando una mozione di rinuncia alla causa legale, asserendo che la violazione di brevetto non era mai stata minacciata, che «ArtistShare aveva semplicemente contattato KickStarter riguardo all'autorizzare la propria piattaforma, compresi i diritti di brevetto», e che «anziché rispondere alla richiesta di ArtistShare di una contro-proposta, Kickstarter aveva presentato questa causa legale»[78]. Il giudice ha stabilito tuttavia che il caso può proseguire. ArtistShare ha da allora risposto compilando una domanda riconvenzionale affermando che Kickstarter sta in effetti violando il loro brevetto[79].
  • Il 21 novembre 2012, 3D Systems ha fatto causa a Formlabs e Kickstarter per aver violato il proprio brevetto di stampante 3D, brevetto USA 5597520. Formlabs aveva raccolto 2,9 milioni di dollari in una campagna Kickstarter per finanziare la propria stampante concorrente[80]. La compagnia ha dichiarato che Kickstarter ha causato "danni irreparabili" ai loro affari tramite la promozione della stampante Form 1, e incassando una quota del 5% sui finanziamenti[81].

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Creating a Project » Frequently Asked Questions (FAQ) — Kickstarter, Kickstarter.com. URL consultato il 29 aprile 2012.
  2. ^ Shawn Levy, Kickstarter raises money online for artistic endeavors, tapping into Portland ethos in The Oregonian, 29 maggio 2010.
  3. ^ Jenna Wortham, A Few Dollars at a Time, Patrons Support Artists on the Web in The New York Times, 24 agosto 2009.
  4. ^ Robin Wauters, Kickstarter Launches Another Social Fundraising Platform, 29 aprile 2009.
  5. ^ Rob Walker, The Trivialities and Transcendence of Kickstarter in The New York Times, 5 agosto 2011. URL consultato il 20 giugno 2012.
  6. ^ Steven James Snyder, The 50 Best Inventions of 2010 in TIME, 11 novembre 2010. URL consultato il 20 giugno 2012.
  7. ^ Harry McCracken, The 50 Best Websites of 2011 in TIME, 16 agosto 2011. URL consultato il 20 giugno 2012.
  8. ^ Peter Kafka, Kickstarter Fesses Up: The Crowdsourced Funding Start-Up Has Funding, Too in All Things D, Dow Jones & Company Inc.. URL consultato il 7 febbraio 2012.
  9. ^ Andy Baio, Joining Expert Labs in waxy.org. URL consultato il 17 novembre 2010.
  10. ^ crunchbase.com, Kickstarter CrunchBase Profile, 30 novembre 2010.
  11. ^ Rob Walker, The Trivialities and Transcendence of Kickstarter in The New York Times Magazine, 5 agosto 2011.
  12. ^ Matt Villano, Small Donations in Large Numbers, With Online Help in The New York Times, 14 marzo 2010.
  13. ^ Gould, Emily, Start me up in Technology Review, Massachusetts Institute of Technology (MIT). URL consultato il 20 gennaio 2011.
  14. ^ Mike Musgrove, At Play: Kickstarter is a Web site for the starving artist in The Washington Post, 7 marzo 2010.
  15. ^ Randall Stross, You, Too, Can Bankroll a Rock Band in The New York Times, 2 aprile 2010.
  16. ^ Kickstarter official FAQ for project creators
  17. ^ Crowd-sourced funding site Kickstarter to launch in UK in BBC, 10 luglio 2012.
  18. ^ Creators - Freuquently Asked Questions (FAQ), Kickstarter.com. URL consultato il 13 luglio 2012.
  19. ^ Creators - Freuquently Asked Questions (FAQ), Kickstarter.com. URL consultato il 13 luglio 2012.
  20. ^ Official website, Kickstarter.com FAQ, Retrieved 2010.
  21. ^ a b Adrianne Jeffries, "Jellyfish Tanks, Funded 54 Times Over on Kickstarter, Turn Out to Be Jellyfish Death Traps UPDATED", BetaBeat, March 15, 2012
  22. ^ Joe Brown, "We're Done With Kickstarter", Gizmodo, March 29, 2012
  23. ^ Ryan Tate, "End Online Panhandling Forever!", Gawker, November 10, 2011
  24. ^ Kickstarter FAQ "If I am unable to complete my project as listed, what should I do?" in kickstarter.com.
  25. ^ Kevin Stout, "Kickstarter, Pros and Cons", 148Apps.biz, April 23, 2012
  26. ^ Yancey Strickler, Kickstarter Stats.
  27. ^ a b c Kickstarter Stats, Kickstarter. URL consultato il 22 agosto 2012.
  28. ^ "2011: The Stats", January 9, 2012, Kickstarter.com, accessed February 3, 2012.
  29. ^ "Double Fine Kickstarter hits 3 million, drive closing on Ustream", Joystiq, 13 marzo 2012, recuperato il 13 marzo 2012.
  30. ^ Carl Franzen "Crowd-Funding Website Kickstarter Has Double Million Dollar Day", TPM, 10 febbraio 2012, recuperato l'11 febbraio 2012.
  31. ^ Update #5: Most Funded Kickstarter Ever! Thank You!.
  32. ^ Ethan Mollick, The Dynamics of Crowdfunding: Determinants of Success and Failure in Social Science Research Network, 15 luglio 2012.
  33. ^ Discover — Kickstarter, Kickstarter.com. URL consultato il 20 giugno 2012.
  34. ^ Eric Blattberg, “Kickstarter Bans Project Renderings, Adds ‘Risks and Challenges’ Section, Crowdsourcing.org 21 September 2012
  35. ^ Mark Milian, “After Raising Money on Kickstarter, Side Project Lands Another $3 million”, Blomberg Tech Deals, 6 September 2012
  36. ^ Kickstarter Is Not a Store.
  37. ^ Paola Guarnieri, Kickstarter: ecco le idee italiane che ce l'hanno fatta, 3 maggio 2013. URL consultato il 21 giugno 2013.
  38. ^ Valerio Porcu, UDOO è il progetto italiano che fonde Rasperry Pi e Arduino in Tom's Hardware, 17 aprile, 2013
  39. ^ NPR Staff, The Love Sory Behind Oscar Nominee Sun Come Up in NPR, 26 febbraio 2011.
  40. ^ David Montgomery, Incident in New Baghdad: What Happened in Iraq? in The Washington Post, 21 febbraio 2012.
  41. ^ Talk to Me — MoMA, MoMA.org. URL consultato il 2 luglio 2012.
  42. ^ Matt Porterfield, whitney.org. URL consultato il 2 luglio 2012.
  43. ^ Vera Titunik, Real Designs fo Fake Buildings Are Going to Venice in The New York Times, 15 maggio 2012.
  44. ^ Keith Caulfield, Dave Matthews Band Debuts at No. 1 on Billboard 200 in Billboard, 19 settembre 2012.
  45. ^ National Design Awards, CooperHewitt.org. URL consultato il 2 luglio 2012.
  46. ^ David Carr, At Sundance, Kickstarter Resembled a Movie Studio, but Without the Egos in The New York Times, 30 gennaio 2012.
  47. ^ Angela Watercutter, When SXSW Money Crunch Hits, Kickstarter Comes to the Rescue in Wired, 9 marzo 2012.
  48. ^ Ben Sisario, Giving Love, Lots of It, To Her Fans in The New York Times, 5 giugno 2012.
  49. ^ Reid McCarter, The Weekly Kickstarter: Daniel Johnston and the Comic Book in The Social Times, 27 gennaio 2011.
  50. ^ Lindsay Eanet, You Can Help Stuart Murdoch From Belle & Sebastian Make a Movie in BlackBook, 13 gennaio 2012.
  51. ^ Robin Young, Folk Singer Tom Rush Kickstarts 50th Anniversary Concert in NPR, 15 maggio 2012.
  52. ^ Erin Carlson, Bret Easton Ellis Is Using Kickstarter to Finance 'The Canyons' Indie in The Hollywood Reporter, 4 maggio 2012.
  53. ^ Jem Aswad, Colin Hanks Uses Kickstarter to Help Fund His Tower Records Doc in The Hollywood Reporter, 2 giugno 2011.
  54. ^ Michael d'Estries, To Build America's Greenest Home, Actor Ed Begley Jr. Needs Your Help in Forbes, 17 febbraio 2012.
  55. ^ Core Jr, Gary Hustwit's Urbanized on Kickstarter + Trailer Preview in Core77, febbraio 2012.
  56. ^ John Anderson, Sundance Offers a Web Afterlife for Its Alumni in The New York Times, 4 gennaio 2012.
  57. ^ Bryce Renninger, In the Works: New Doc from "Paris is Burning" Director, Sundance's "Pariah," Chicago Mob Boss & More in IndieWire, 6 gennaio 2011.
  58. ^ Matt Prigge, Mark Duplass Talks About His Newest Film, "Jeff Who Lives at Home" in Philadelphia Weekly, 15 marzo 2012.
  59. ^ Chris Herbert, Kickstarter Project: "Full Metal Jacket Diary" — The iPad App in MacStories, 21 aprile 2011.
  60. ^ Nitasha Tiku, Bret Easton Ellis and Paul Schrader are Raising Money for Their Upcoming Thriller The Canyons on Kickstarter in The New York Observer, 3 maggio 2012.
  61. ^ Ricki Lake Teaches Us Even More About Birth in Parenting.com, 8 luglio 2011.
  62. ^ Nigel Smith, Why Whoopi Goldberg is Using Kickstarter to Fund Her Directorial Debut in IndieWire, 27 giugno 2012.
  63. ^ Erin Strecker, Charlie Kaufman, Dan Harmon use Kickstarter to fund next movie in Entertainment Weekly, 12 luglio 2012.
  64. ^ Mark Frauenfelder, The Silver Cord by Kevin Kelly in Boing Boing, 20 giugno 2012.
  65. ^ Erik Kain, Neal Stephenson's Clang Is a Kickstarter Devoted to Sword Fighting in Forbes, 13 giugno 2012.
  66. ^ Jeffrey Trachtenberg, Giving Book Readers a Say in The Wall Street Journal, 24 giugno 2012.
  67. ^ Paul Laster, Spencer Tunick: On Stealing Cameras, Controversy, and Kickstarter in The 99 Percent, 16 febbraio 2012.
  68. ^ Matthew Ismael Ruiz, Kickstarter: How the Web Is Helping Photographers Fund Their Work in Popular Photography, 19 marzo 2012.
  69. ^ Deborah Netburn, Double Fine Raises $3.25 Million on Kickstarter for New Game in Los Angeles Times, 13 marzo 2012.
  70. ^ Kyle Orland, Interplay's Brian Fargo Finds Fan Funding for Wasteland Sequel in Ars Technica, 15 marzo 2012.
  71. ^ Perrin Drumm, Best of Kickstarter, 9/12: The Happy Film in Sundance Channel, 12 settembre 2011.
  72. ^ Jules, Kickstart BronyCon: The Documentary in Wired, 30 maggio 2012. URL consultato il 30 maggio 2012.
  73. ^ Katia McGlynn, Eugene Mirman Comedy Festival Using Kickstarter to Fund Awkward Party BUs, Sex Pit & More in The Huffington Post, 12 luglio 2011.
  74. ^ Fans pledge $3 million for 'Veronica Mars' movie in 2 days – Series creator Rob Thomas on the latest with the Kickstarter campaign
  75. ^ Sarah Jacobsson Purewal, Kickstarter Faces Patent Suit Over Funding Idea, PCWorld, 5 ottobre 2011. URL consultato il 6 ottobre 2011.
  76. ^ Eriq Gardner, KickStarter Seeks To Protect Fan-Funding Model From Patent Threat in The Hollywood Reporter, 4 ottobre 2011. URL consultato il 15 ottobre 2011.
  77. ^ (NL) Crowdfunding-sites verwikkeld in patentstrijd [Crowdfunding sites involved in patent battle], NUzakelijk, 5 ottobre 2011. URL consultato il 22 ottobre 2011.
    «Het gaat om de website Kickstarter die een patent van website ArtistShare ongeldig wil verklaren. Kickstarter ontving verschillende verzoeken van ArtistShare-oprichter Brian Camelio om een licentie op zijn patent te nemen." Traduzione italiana: "Il sito web Kickstarter vuole che un brevetto del sito web ArtistShare sia dichiarato non valido. Kickstarter ha ricevuto svariate richieste dal fondatore di ArtistShare Brian Camelio di ottenere una licenza sul suo brevetto."».
  78. ^ Eriq Gardner, Hollywood Docket: Comedy Club Documentary Lawsuit; Michael Jordan vs. 1st Amendment, The Hollywood Reporter, 16 febbraio 2012. URL consultato il 23 marzo 2012.
  79. ^ Adrianne Jeffries, Kickstarter Wins Small Victory in Patent Lawsuit With 2000-Era Crowdfunding Site in BetaBeat, The New York Observer, 14 maggio 2012. URL consultato il 17 maggio 2012.
  80. ^ Joseph Flaherty, “3D Systems Sues Formlabs and Kickstarter for Patent Infringement” Wired, 21 November 2012
  81. ^ “Kickstarter Sued: Formlabs 3D Printer Accused Of Patent Breach” Huffington Post, 21 November 2012

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]