Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Ken Takakura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ken Takakura

Ken Takakura (高倉健 Takakura Ken?) (Kitakyūshū, 16 febbraio 1931Tokyo, 10 novembre 2014) è stato un attore giapponese, noto per il suo stile meditativo e il suo portamento stoico impressi in tutti i personaggi da lui interpretati.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Attore carismatico, definito dalla critica giapponese cinematografica il Clint Eastwood giapponese, l'attore è noto anche in Occidente, per aver lavorato in pellicole statunitensi come Yakuza di Sydney Pollack accanto a Robert Mitchum e Black Rain - Pioggia sporca con Michael Douglas dove interpreta probabilmente il suo ruolo più famoso, quello del commissario di polizia giapponese Matsumoto; inoltre ha lavorato in molte altre pellicole giapponesi e statunitensi tra le quali sono degne di nota Antarctica, dove è protagonista, e Non è più tempo d'eroi, dove lavora con Michael Caine; negli ultimi anni l'attore ha interpretato poche pellicole tra le quali si segnala il film drammatico Mille miglia... lontano del regista cinese Zhang Yimou dove è protagonista.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

L'attore è morto per un linfoma maligno in un ospedale a Tokyo il 10 novembre 2014[1].

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È stato sposato dal 1959 al 1971 con Chiemi Eri.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ordine della Cultura - nastrino per uniforme ordinaria Ordine della Cultura
«per il contributo all'arte giapponese»
— Palazzo imperiale, Tokyo, 3 novembre 2013[2][3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.askanews.it/cultura/morto-ken-takakura-uno-dei-grandi-attori-del-cinema-giapponese_71154923.htm
  2. ^ (EN) Gavin J. Blair, Actor Ken Takakura to Receive Order of Culture Award in Japan in The Hollywood Reporter, 28 ottobre 2013. URL consultato il 18 novembre 2014.
  3. ^ (EN) Actor Ken Takakura dies at 83 in Japan Today, 18 novembre 2014. URL consultato il 18 novembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN36789723 · LCCN: (ENnr93019579 · ISNI: (EN0000 0001 2127 9782 · GND: (DE173914179 · BNF: (FRcb14231490t (data) · NLA: (EN35202796