John Bartha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

John Bartha, pseudonimo di János Barta (Budapest, 1920), è un attore ungherese, maggiormente attivo in Italia. Interpretò diversi ruoli negli spaghetti-western durante gli anni sessanta e settanta.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni della giovinezza si afferma come giocatore di calcio professionista.[1]

Giunto a Roma nei primi anni sessanta, diviene in breve uno dei caratteristi più prolifici del cinema italiano (più di 100 pellicole interpretate), secondo per presenze solo al suo collega e compatriota Tom Felleghy. Partecipa praticamente ad ogni genere di film, solitamente con piccole parti o personaggi di secondo piano, impersonando di frequente, grazie alla sua particolare fisiognomica, il "prototipo dell'americano". Particolarmente attivo nel filone del Western all'italiana, è noto per aver interpretato lo sceriffo che arresta Tuco nel film di Sergio Leone Il buono, il brutto, il cattivo (1966).

Sposato con la cantante e attrice ungherese Erzsi Paál fino alla dipartita di lei, è convolato poi a seconde nozze con un'attrice americana, abbandonando la settima arte e trasferendosi stabilmente negli Stati Uniti dove ha preso a vivere in un caravan. Dimenticando di invitare a nozze l'amico di sempre, Felleghy, ha interrotto di netto l'amicizia decennale fra i due.[1]

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Cinema Italiano.de

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]