Joe Forte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joe Forte
Dati biografici
Nome Joseph Xavier Forte
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 192 cm
Peso 90 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Guardia
Ritirato 2012
Carriera
Giovanili

1999-2001
Dematha Catholic High School
N. Carol. Tar Heels N. Carol. Tar Heels
Squadre di club
2001-2002 Boston Celtics Boston Celtics 8 (6)
2002-2003 Seattle S.Sonics Seattle S.Sonics 17
2004-2005 Asheville Altitude Asheville Altitude 39
2005-2006 Apollon Patrasso Apollon Patrasso 20
2006-2007 Mens Sana Siena Mens Sana Siena 44 (649)
2007 UNICS Kazan' UNICS Kazan' 7
2008 Fortitudo Bologna Fortitudo Bologna 21
2008-2009 Pallalcesto Udine Pallalcesto Udine 18
2010 Pall. Pavia Pall. Pavia 16 (335)
2010-2011 Pistoia Basket Pistoia Basket 28 (529)
2012 Petro. Bandar Imam Petro. Bandar Imam
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Joseph Xavier "Joe" Forte (Atlanta, 23 marzo 1981) è un ex cestista statunitense, professionista nella NBA, in Europa e in Asia.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il periodo universitario viene scelto al draft NBA 2001 con la 21ª scelta dai Boston Celtics, con cui debutta in NBA. Il 22 luglio 2002 viene ufficialmente scambiato, insieme ai compagni Kenny Anderson e Vitalij Potapenko, ai Seattle SuperSonics in cambio di Vin Baker e Shammond Williams. Al termine della stagione viene scartato dalla dirigenza dei Sonics anche a causa di alcuni problemi con la giustizia, tra cui un arresto per possesso di droga e armi[1] ed una successiva accusa di aggressione ai danni di un giocatore di football americano[2]. In queste due stagioni nella NBA, Forte fa registrare le medie partita di 1,2 punti e 0,7 assist, faticando nella transizione dal ruolo naturale di guardia tiratrice a quello di playmaker. Non riuscendo a trovare un nuovo contratto in NBA, si sposta agli Asheville Altitude in D-League, ovvero la lega di sviluppo della NBA stessa.

Nel 2005 sbarca in Europa firmando un contratto coi greci dell'Apollon Patrasso. Un anno più tardi arriva l'ingaggio da parte della Montepaschi Siena, con cui vince uno scudetto da protagonista. Dopo metà stagione trascorsa in Russia all'UNICS Kazan', si trasferisce alla Fortitudo Bologna dove disputa i play-off. Nel 2008-09 è ancora alla Fortitudo, ma la sua sregolatezza lo porta ad essere tagliato dopo appena due giornate di campionato[3], nonostante all'esordio avesse segnato 33 punti. Poco più tardi, nel dicembre 2008, si accasa a Udine salvo poi rescindere il contratto (a squadra già retrocessa) ai primi di maggio del 2009, per motivi personali[4]. L'8 gennaio 2010 viene invece ufficializzato il suo ingaggio da parte della Nuova Pallacanestro Pavia, squadra militante nel campionato di Legadue. Dopo una stagione di grandi difficoltà, Pavia riesce a salvarsi all'ultima giornata battendo Brindisi, 1ª in classifica e già promossa in Serie A. In questa partita Forte mette a referto 27 punti, 5 rimbalzi, 3 assist, 2 stoppate e 7 palle rubate. Il 20 agosto 2010 viene messo sotto contratto dalla Carmatic Pistoia.[5]

Dopo il precampionato 2011-12 trascorso con la Montepaschi Siena ed un provino svolto con gli israeliani dell'Ironi Ashkelon, Forte va a giocare nel campionato iraniano nel gennaio 2012.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Squadra[modifica | modifica wikitesto]

2004-2005
Mens Sana Siena: 2006-2007

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Former UNC Star Joseph Forte Arrested In Maryland, wral.com, 2 maggio 2003.
  2. ^ (EN) Forte allegedly punched UNC football player, ESPN.com, 11 novembre 2003.
  3. ^ Fortitudo, Sakota ufficializza l'esclusione di Forte: 'Nessuno conta più del club', legabasket.it, 25 ottobre 2008.
  4. ^ La Snaidero rescinde il contratto con Forte, legabasket.it, 4 maggio 2009.
  5. ^ Nuova Pallacanestro Pavia - Enel Brindisi, legaduebasket.it, 2 maggio 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]